Jump to content
GTA-Series.com Forums
Giamast

La vita di un essere umano...

Recommended Posts

Ma non ho mai detto una cosa simile, non hai capito praticamente nulla del mio post. :stralol:

Ho solo fatto notare quanto non abbia senso dire che gli animali sono migliori perchè non danneggiano il pianeta come lo facciamo noi... belle parole, peccato che questi meravigliosi e portentosi esseri viventi hanno solo una manciata di artigli e (quelli più fortunati) delle zanne. Non ci vuole molto a capire il perchè del loro non inquinare, del loro "rispetto della natura" in quanto non abbattono alberi per costruire mobili o produrre carta. O sbaglio?

Come fai ad affermare con certezza che se l'evoluzione avesse avuto un corso diverso, con l'uomo relegato ad un semplice anello della catena alimentare, la Terra ora si troverebbe in condizioni migliori?

Ripeto che non sto giustificando il comportamento dell'uomo, nè sto dicendo che è la creatura perfetta e ciò le dà il diritto a dominare gl altri animali. Giusto per essere chiari. :sisu:

ps Ormai hai detto un numero più che sufficiente di volte che la tecnologia, il pc e tutto il resto non ti interessano. Insomma, che di tutti i vantaggi offerti dalla società moderna te ne freghi altamente e non ne hai alcun bisogno. E allora com'è che continui a scrivere da questo pc maledetto e peccaminoso, invece di passare le giornate nelle foreste?

ps2 Prima di cadermi in paranoia, non è un modo carino per dire che hai rotto il c***o e faresti meglio ad andartene, ma ho davvero questa curiosità.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sbagliato, Tibay. Non è una questione di armi naturali o meno, ma dell'atteggiamento e il comportamento che si ha verso il mondo. Il lupo caccia uccidendo animali per cibarsi, il punto non è "dovrebbe mangiare erba perché uccidere è ingiusto", il punto è che il lupo non estingue le specie che caccia né quelle che non gli servono, e non rende neanche impossibile alle altre specie di utilizzare il territorio per sopravvivere. Tutte cose che invece, l'intelligentissimo, superiorissimo, veneratissimo umano invece fa con fiera letizia.

Forse mi sono spiegato male: intendevo dire che l'uomo dovrebbe capire che ha i mezzi per inserirsi nella catena naturale e rimediare ai danni che crea. Come dici tu, il lupo non consuma tutto ciò che gli sta attorno, l'uomo sì: ma ha la possibilità di piantare un albero ogni volta che ne taglia uno, solo per fare un esempio, e questa cosa l'abbiamo capita troppo tardi purtroppo.

LOL WAT

Vabbè che non c'entra col discorso principale, ma la scienza è tutto tranne che una religione. :stralol:

Io credo che se ci pensi bene troverai che questa mia affermazione non è più di tanto sbagliata. Ovviamente non intendo che sia una religione, non almeno nel senso comune e proprio del termine, ma non puoi negare che sia qualcosa che viene seguito con una dedizione e una dedizione quasi religiosa, ci si affida completamente ad essa, così come in passato lo si faceva con la religione. Non è assolutamente una critica, inoltre la mia affermazione era per girare una considerazione di Dany Montana riguardo una frase che era praticamente uno dei concetti di Senofane, ma riferita ad un'altra cosa, cioè alla scienza appunto.

Mah, non vedo che senso abbia parlare di organismi "inferiori" e "superiori". Noi esseri umani siamo quelli intellettualmente più sviluppati, ma ciò non significa affatto che siamo "superiori" agli altri esseri viventi. Piuttosto siamo più adatti a vivere in determinati contesti, ma collocarsi ad un livello più elevato non è altro che umana presunzione.

Ripeto, parlo da persona che studia biologia, l'uomo è uno degli organismi più complessi su questo pianeta, e da questo parto nel definire "superiore" o "inferiore" un organismo, a cioè livello di mera classificazione scientifica.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ah boh, voi dite che l'uomo non è superiore, ma a livello intellettivo lo è, poche ca***te. Insomma, io non agisco per pure istinto, altriment uscirei per strada nudo in questo momento. Non sono un animale o una pianta e sono felice di non esserlo.

Questo non significa che l'uomo possa distruggere tutto quello che incontra, anzi, ma tra noi e le altre specie c'è un abisso in termini intellettivi. A livello di "vita" possiamo pure essere uguali, e una volta morti lo siamo, ma sti c***i io una volta morto non mi pongo più problemi. Me li pongo quando sono vivo, stessa cosa per un cane, un gatto o un leone.

E' assurdo paragonare l'uomo a un insetto, per dire. L'unico istinto che li guida è l'istinto di sopravvivenza, fine. Tutto può essere ricondotto a quello: il doversi cibare, la riproduzione, l'evitare i pericoli. Ditemi che voi agite allo stesso modo e allora ammetterò che tutte le specie viventi sono uguali. Fino ad allora, per me, l'uomo resta superiore.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ripeto, parlo da persona che studia biologia, l'uomo è uno degli organismi più complessi su questo pianeta, e da questo parto nel definire "superiore" o "inferiore" un organismo, a cioè livello di mera classificazione scientifica.

Più complesso =/= superiore; anzi, in molti campi sono considerate migliori le cose più semplici. Con ciò voglio dire che non esiste nessun criterio scientifico oggettivo per poter determinare la superiorità di una specie. Possiamo definire quella più intelligente, quella più biologicamente complessa, quella più forte, ecc., ma in linea generale non è possibile stilare una classifica prescindendo da variabili scelte soggettivamente.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma non ho mai detto una cosa simile, non hai capito praticamente nulla del mio post. :stralol:

Ho solo fatto notare quanto non abbia senso dire che gli animali sono migliori perchè non danneggiano il pianeta come lo facciamo noi... belle parole, peccato che questi meravigliosi e portentosi esseri viventi hanno solo una manciata di artigli e (quelli più fortunati) delle zanne. Non ci vuole molto a capire il perchè del loro non inquinare, del loro "rispetto della natura" in quanto non abbattono alberi per costruire mobili o produrre carta. O sbaglio?

Mi dici dove sta il nesso tra "non sono realmente migliori" e "loro hanno le unghie, noi abbiamo il cervello"? No perché davvero non riesco a collegare la prima alla seconda parte di sto paragrafo. :stralol:

Come fai ad affermare con certezza che se l'evoluzione avesse avuto un corso diverso, con l'uomo relegato ad un semplice anello della catena alimentare, la Terra ora si troverebbe in condizioni migliori?

Semplice: una creatura che non ha i mezzi per nuocere, non può farlo. Noi i mezzi li abbiamo, e difatti stiamo facendo abbondante danno.

E per quanto possa ammirare il genio che alcuni esponenti della nostra specie hanno dimostrato, e che alcune scoperte hanno evidenziato, non posso comunque ignorare il fatto che la nostra mentalità e di conseguenza il comportamento, sono stati e sono sempre più distruttivi verso tutto ciò che non è noi stessi.

ps Ormai hai detto un numero più che sufficiente di volte che la tecnologia, il pc e tutto il resto non ti interessano. Insomma, che di tutti i vantaggi offerti dalla società moderna te ne freghi altamente e non ne hai alcun bisogno. E allora com'è che continui a scrivere da questo pc maledetto e peccaminoso, invece di passare le giornate nelle foreste?

ps2 Prima di cadermi in paranoia, non è un modo carino per dire che hai rotto il c***o e faresti meglio ad andartene, ma ho davvero questa curiosità.

Non ti preoccupare, non c'è pericolo che cada in paranoia.

Tu hai bisogno di avere dei vestiti che piuttosto che tutti di colori smorti, abbiano ogni tanto colori più vivi e gradevoli? No, eppure sono certo che ne possiedi ugualmente. Non c'è bisogno di aver bisogno di qualcosa per utilizzarla o volerla utilizzare.

E a parte questo, che a conti fatto non c'entra nulla con la mia esperienza, sappi che non ho certo intenzione di fare il gobbetto con la voce roca e inc***osa che si lamenta in continuazione senza fare nulla. Come tutti, ho i miei progetti per la vita futura.

Forse mi sono spiegato male: intendevo dire che l'uomo dovrebbe capire che ha i mezzi per inserirsi nella catena naturale e rimediare ai danni che crea. Come dici tu, il lupo non consuma tutto ciò che gli sta attorno, l'uomo sì: ma ha la possibilità di piantare un albero ogni volta che ne taglia uno, solo per fare un esempio, e questa cosa l'abbiamo capita troppo tardi purtroppo.

Vero. Il peccato è che non lo si fa.

Però, in un senso più stretto, mi da comunque fastidio che, seppure ignari, gli animali per sopravvivere debbano essere segregati in una seppur grande riserva naturale, controllata dall'uomo e mantenuta in equilibrio da esso. Non riesco a non vedere il desiderio dell'uomo di ricreare un mondo nel mondo, che sia però da lui rivendicabile come proprio. La razza umana gioca a fare dio o è una mia impressione (piuttosto ricorrente, peraltro)?

Ah boh, voi dite che l'uomo non è superiore, ma a livello intellettivo lo è, poche ca***te. Insomma, io non agisco per pure istinto, altriment uscirei per strada nudo in questo momento. Non sono un animale o una pianta e sono felice di non esserlo.

Questo non significa che l'uomo possa distruggere tutto quello che incontra, anzi, ma tra noi e le altre specie c'è un abisso in termini intellettivi. A livello di "vita" possiamo pure essere uguali, e una volta morti lo siamo, ma sti c***i io una volta morto non mi pongo più problemi. Me li pongo quando sono vivo, stessa cosa per un cane, un gatto o un leone.

E' assurdo paragonare l'uomo a un insetto, per dire. L'unico istinto che li guida è l'istinto di sopravvivenza, fine. Tutto può essere ricondotto a quello: il doversi cibare, la riproduzione, l'evitare i pericoli. Ditemi che voi agite allo stesso modo e allora ammetterò che tutte le specie viventi sono uguali. Fino ad allora, per me, l'uomo resta superiore.

Superiore per intelletto non significa superiore in assoluto (e non mi pare d'aver detto che l'uomo non ha maggiore ingegno delle altre specie).

Che si intende esattamente per superiore? In cosa l'uomo contribuisce maggiormente di altre specie al punto da essere definito tale? Io vedo solo una razza intelligente che sfrutta questo suo vantaggio per il dominio, un obiettivo alquanto egoista.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi dici dove sta il nesso tra "non sono realmente migliori" e "loro hanno le unghie, noi abbiamo il cervello"? No perché davvero non riesco a collegare la prima alla seconda parte di sto paragrafo. :stralol:

Forse è un pensiero contorto, o magari scelgo le parole sbagliate per spiegarlo. Ci riprovo xD

Il "non sono realmente migliori" (non ricordo se ho usato queste esatte parole ma il concetto era questo) è riferito al fatto che molti (come te) pensano che gli animali, indipendentemente della specie di appartenenza, siano migliori (in assoluto o meno, non è questo il discorso) rispetto all'uomo in quanto si limitano ad "abitare" il pianeta, senza stravolgerlo come facciamo noi. Questo è innegabile, ma il motivo non è la loro bontà, quanto la loro mancanza di "strumenti fisici" (non saprei come definirli altrimenti) per farlo. L'uomo è stupido e cattivo in quanto abbatte le foreste, riversa il petrolio nel mare, contribuisce al costante ingrandimento del buco dell'ozono: è vero, gli animali non fanno tutto questo, semplicemente perchè non raffinano la benzina, non sanno usare le motoseghe e non usano gli spray.

Ripeto ancora una volta che non sto affatto dicendo che se il mondo si trova in queste condizioni è SICURAMENTE colpa nostra e non degli animali, se preferiamo possiamo dire che anche attualmente sono migliori di noi in quanto rispettoano la natura a differenza nostra, me continuo a dire che ha poco senso...

ps Comunque è tutto un discorso ipotetico, se per assurdo i pappagalli di cui sopra avessero ricoperto il nostro ruolo ora potremmo anche trovarci in un pianeta splendido, senza problemi e governato dalla saggezza di questi pennuti. :sisi:

Semplice: una creatura che non ha i mezzi per nuocere, non può farlo. Noi i mezzi li abbiamo, e difatti stiamo facendo abbondante danno.

E per quanto possa ammirare il genio che alcuni esponenti della nostra specie hanno dimostrato, e che alcune scoperte hanno evidenziato, non posso comunque ignorare il fatto che la nostra mentalità e di conseguenza il comportamento, sono stati e sono sempre più distruttivi verso tutto ciò che non è noi stessi.

Qui infatti sono d'accordo con te, tranne l'ultima parte (in quanto l'uomo nuoce anche a sè stesso, o meglio ai suoi simili, e non soltanto all'ambiente e gli animali che lo circondano).

Non ti preoccupare, non c'è pericolo che cada in paranoia.

Tu hai bisogno di avere dei vestiti che piuttosto che tutti di colori smorti, abbiano ogni tanto colori più vivi e gradevoli? No, eppure sono certo che ne possiedi ugualmente. Non c'è bisogno di aver bisogno di qualcosa per utilizzarla o volerla utilizzare.

E a parte questo, che a conti fatto non c'entra nulla con la mia esperienza, sappi che non ho certo intenzione di fare il gobbetto con la voce roca e inc***osa che si lamenta in continuazione senza fare nulla. Come tutti, ho i miei progetti per la vita futura.

Una cosa è non averne bisogno, un'altra è odiarla. Forse sarò io, o magari il tuo modo di fare... troppo estremista (?!), ma a me con quel "non ringrazio di avere un pc" avevi dato l'idea di non sopportare le comodità che la vita di oggi può offrire (come appunto un computer) quindi per questo motivo mi chiedevo perchè continuare ad usarlo. Tutto qui.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ehi, guarda che stai parlando con un biologo, qui se cominci a parlarmi di batteri e cose varie parto per la tangente e chi si è visto s'è visto. :stralol:

Dubito che un nuovo tipo di batterio sia in grado di spazzare via l'intera razza umana: decimarla, forse, ma al giorno d'oggi mi sembra molto improbabile, proprio perchè l'uomo ha l'intelletto e la forza della ragione, cose che nessun altro organismo vivente possiede così spiccatamente come l'uomo. Poi, se secondo te non c'è alcuna differenza fra i protisti e gli esseri umani, sei liberissimo di farlo. :lol:

Analogamente la specie umana non è in grado di spazzare dalla faccia della Terra i batteri. L'uomo è vulnerabile alle malattie e per quanto grande anche ad altri numerosi fenomeni. In assenza di ossigeno non è nemmeno in grado di sopravvivere. Si potrebbero elencare milioni di difetti rispetto ad altre specie.

Essere complessi è sinonimo di superiorità?

Edit: non avevo visto che era state sollevate le mie stesse obiezioni, condivido in pieno il pensiero di Eddy.

Ma non ho mai detto una cosa simile, non hai capito praticamente nulla del mio post. :stralol:

Ho solo fatto notare quanto non abbia senso dire che gli animali sono migliori perchè non danneggiano il pianeta come lo facciamo noi... belle parole, peccato che questi meravigliosi e portentosi esseri viventi hanno solo una manciata di artigli e (quelli più fortunati) delle zanne. Non ci vuole molto a capire il perchè del loro non inquinare, del loro "rispetto della natura" in quanto non abbattono alberi per costruire mobili o produrre carta. O sbaglio?

In teoria anche l'uomo non starebbe danneggiando il pianeta, ma semplicemente affermando il suo migliore habitat. Riesce quasi a dominare le specie macroscopiche e di conseguenza ad evolversi in maniera più rapida. Tuttavia, ancora una volta il danneggiamento aka inquinamento aka stravolgimento dell'ecosistema del pianeta è un nostro concetto. Noi esseri umani siamo parte della Natura insieme ai nostri artifici.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse è un pensiero contorto, o magari scelgo le parole sbagliate per spiegarlo. Ci riprovo xD

Il "non sono realmente migliori" (non ricordo se ho usato queste esatte parole ma il concetto era questo) è riferito al fatto che molti (come te) pensano che gli animali, indipendentemente della specie di appartenenza, siano migliori (in assoluto o meno, non è questo il discorso) rispetto all'uomo in quanto si limitano ad "abitare" il pianeta, senza stravolgerlo come facciamo noi. Questo è innegabile, ma il motivo non è la loro bontà, quanto la loro mancanza di "strumenti fisici" (non saprei come definirli altrimenti) per farlo. L'uomo è stupido e cattivo in quanto abbatte le foreste, riversa il petrolio nel mare, contribuisce al costante ingrandimento del buco dell'ozono: è vero, gli animali non fanno tutto questo, semplicemente perchè non raffinano la benzina, non sanno usare le motoseghe e non usano gli spray.

Ripeto ancora una volta che non sto affatto dicendo che se il mondo si trova in queste condizioni è SICURAMENTE colpa nostra e non degli animali, se preferiamo possiamo dire che anche attualmente sono migliori di noi in quanto rispettoano la natura a differenza nostra, me continuo a dire che ha poco senso...

La bontà è un concetto totalmente inventato che al massimo può essere identificato come buona fede. Io non considero migliori gli animali perché buoni o in buona fede, li considero migliori perché non danneggiano l'habitat, non importa il perché non lo facciano o il perché l'uomo lo faccia, non è una questione di principio, ma di diretta osservazione.

Tu comunque, parti dal presupposto che se avessero i mezzi per farlo, gli animali farebbero come noi. Questo non possiamo saperlo, ma è potenzialmente vero, visto che non esiste una reale intenzione superiore che ci governa, e facciamo certe cose non perché abbiamo una certa indole o meno (non siamo buoni né cattivi, sono termini e definizioni bambinesche o religiose che in questo discorso non devono entrare né entrano affatto).

A parità di risorse, il pappagallo avendo le nostre medesime risorse potrebbe, come potrebbe non concludere le stesse cose che concludiamo noi, a parità di situazione ed esperienza.

Non è certo una questione di essenza o indole. Siamo dannosi perché sfruttiamo male l'intelligenza, non perché ce l'abbiamo. E analogamente, gli altri animali non sono dannosi non perché non hanno risorse per farlo.

Un qualsiasi predatore potrebbe distruggere la fauna locale come un qualsiasi erbivoro potrebbe distruggere la flora, se uccidesse, si cibasse o riproducesse in modo sregolato. I predatori esistono per regolare il prolificare degli erbivori, i quali esistono per regolare il prolificare della flora; ciò che regola i predatori sono gli altri predatori: l'equilibrio si mantiene perché la catena alimentare non ha un capo dominante. L'uomo però rappresenta questo capo, questa cima della piramide che rompe l'equilibrio perché prende senza dare, e senza nulla che ne regoli il progresso.

Se abbiamo l'intelligenza per sapere autoregolarci in quanto specie dominante, abbiamo e stiamo fallendo miseramente.

Una cosa è non averne bisogno, un'altra è odiarla. Forse sarò io, o magari il tuo modo di fare... troppo estremista (?!), ma a me con quel "non ringrazio di avere un pc" avevi dato l'idea di non sopportare le comodità che la vita di oggi può offrire (come appunto un computer) quindi per questo motivo mi chiedevo perchè continuare ad usarlo. Tutto qui.

Difatti non è che le sopporti granché. Sopporto a stento il fatto che gli altri le usino e li ritengo liberi di farlo, io uso queste risorse per scelta con la coscienza che me ne priverò volontariamente quando dovrò farlo per seguire i miei ideali e progetti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Più complesso =/= superiore; anzi, in molti campi sono considerate migliori le cose più semplici. Con ciò voglio dire che non esiste nessun criterio scientifico oggettivo per poter determinare la superiorità di una specie. Possiamo definire quella più intelligente, quella più biologicamente complessa, quella più forte, ecc., ma in linea generale non è possibile stilare una classifica prescindendo da variabili scelte soggettivamente.

E' la scienza cha parla di organismi superiori ed inferiori, non riesco a capire che cos'è che non vi vada bene in queste definizioni. Ogni specie per sopravvivere deve avere determinate caratteristiche indispensabili alal propria sopravvivenza. L'uomo è il pinnacolo dell'evoluzione perchè è l'unico essere che porta all'estremo tali requisiti. Non è questioni di gusti personali, o di una mia idea, è la realtà dei fatti scientifici che lo dimostra. E in biologia più complesso equivale proprio a superiore.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' la scienza cha parla di organismi superiori ed inferiori, non riesco a capire che cos'è che non vi vada bene in queste definizioni.

La scienza è composta da tante voci, e di queste definizioni, a mio parere, non è corretto né oggettivo l'antropocentrismo che esse sottintendono.

Ogni specie per sopravvivere deve avere determinate caratteristiche indispensabili alal propria sopravvivenza. L'uomo è il pinnacolo dell'evoluzione perchè è l'unico essere che porta all'estremo tali requisiti. Non è questioni di gusti personali, o di una mia idea, è la realtà dei fatti scientifici che lo dimostra. E in biologia più complesso equivale proprio a superiore.

Quindi l'uomo sarebbe superiore perché "porta all'estremo le caratteristiche necessarie alla sopravvivenza". Mi pare un'affermazione alquanto opinabile, visto che l'uomo porta fondamentalmente all'estremo solo lo sviluppo del sistema nervoso centrale, e visto che non mi pare un dato oggettivo che a sopravvivere siamo più bravi degli altri. Quindi, direi piuttosto che "un organismo è più adatto ad un determinato ambiente se porta all'estremo i requisiti necessari a vivere in quell'ambiente", una definizione molto più relativista e a mio parere corretta, che tiene conto del contesto. In una città siamo molto "superiori" ad un pesce in quanto a sopravvivenza (per ovvi motivi), ma in fondo al mare è il contrario.

E in biologia più complesso equivale proprio a superiore.

Detto così è una tautologia, visto che questa concezione è proprio ciò che io ed altri stiamo criticando.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest

Io sinceramente credo che una semplice mosca abbia la vita allo stesso valore di un umano; sono creature diverse da noi, ma viviamo sulla stessa Terra. Con questo non voglio dire che se qualcuno mi chiede di ammazzare una mosca o un umano io ci rifletto sopra, ammazzo l'insetto e basta....ma preferirei non uccidere proprio nessuno, ecco tutto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io sinceramente credo che una semplice mosca abbia la vita allo stesso valore di un umano; sono creature diverse da noi, ma viviamo sulla stessa Terra. Con questo non voglio dire che se qualcuno mi chiede di ammazzare una mosca o un umano io ci rifletto sopra, ammazzo l'insetto e basta....ma preferirei non uccidere proprio nessuno, ecco tutto.

Se covare uova nella m***a rende la vita allo stesso valore di un essere umano (pulito) siamo a cavallo..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Se covare uova nella m***a rende la vita allo stesso valore di un essere umano (pulito) siamo a cavallo..

Come al solito non capisci un tubazzo, non si parla di cose materiali qua. :)

Ad ogni modo, mi pare superfluo dire che la penso come il Tiby, quindi è inutile che ripeto cose già detto da lui. Però una cosa voglio domandare a chi dice che la vita dell'uomo ha lo stesso valore di quella delle altre specie: potendo scegliere se salvare la vostra fidanzata, vostra madre (ma anche un estraneo) oppure una pianta, una mosca, un pipistrello (per dirne tre), cosa scegliereste? Se la vita della pianta ha lo stesso valore di un essere umano e vi buttereste su questa, allora siete idioti, ma almeno non ipocriti. Negli altri casi, predicate bene, ma razzolate male.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×