Jump to content
GTA-Series.com Forums
Leo_nardo

Pensiero.

Recommended Posts

Non capisco: il fatto che il buio "non si possa studiare" non giustifica il fatto che non esista, oh Casteddano ;)

Ovvio, poi che tutto è relativo (se non sbaglio lo diceva pure Einstein): uno che fa del male - dare uno schiaffo, ad esempio - può non vederci nulla di sbagliato. Per qualcun'altro - un prete - lo schiaffo può rappresentare qualcosa di molto brutto.

Il buio esiste. La mancanza di qualcosa non giustifica la sua inesistenza.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non capisco: il fatto che il buio "non si possa studiare" non giustifica il fatto che non esista, oh Casteddano ;)

Ovvio, poi che tutto è relativo (se non sbaglio lo diceva pure Einstein): uno che fa del male - dare uno schiaffo, ad esempio - può non vederci nulla di sbagliato. Per qualcun'altro - un prete - lo schiaffo può rappresentare qualcosa di molto brutto.

Il buio esiste. La mancanza di qualcosa non giustifica la sua inesistenza.

A parte che non sono casteddano... sono di iglesias e per un periodo sono stato con una tua compaesana quindi fai attenzione che potrei anche conoscerti :fear: .

Lo so che il buio esiste, semplicemente lo si studia come assenza di luce.

Lo stesso discorso mi pare che valga per i colori... fanno sempre parte dello studio della luce se non ricordo male.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Apparte che il male come assenza di bene è un concetto che risale al medioevo, a Tommaso d'aquino precisamente.

Questo ragionamento ha smesso di esistere dal rinascimento, quando pomponazzi ha staccato l'etica dalla teologia, dicendo che dio e bene so due cosa diverse, c***o!

P.S. prof di filosofia con le palle rulez ftW!!!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

U,U ho trovato sta notizia per vedere ciò che ne pensavate , ero anch'io sicuro che non era di einstein :stralol:

Ah comunque io non penso che il male sia assenza di bene ma penso che Dio ci abbia donato la libertà delle nostre scelte , la facoltà di scegliere quindi il male è una scelta dell' uomo.

Poi ci sarebbe da chiarire ciò che è bene e male :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

U,U interessante , condivido in pieno :sisi:

Che tecnica del mio c***o, usare elementi indiscutibilmente veri per rendere vere affermazioni false, perdipiù per nulla correlate.

Da assoluto ateo e fiero disprezzatore del clero e delle religioni basate sul controllo dei credenti, ti dico che quella sul dio che ha creato il male è una ca***ta: avendo egli, secondo la Bibbia, dato licenza all'uomo di agire liberamente (libero arbitrio), esso è libero di agire nel bene o nel male a propria scelta, ed è per questo che gli promette il paradiso o l'inferno.

Questo non ci porta a dire che dio è cattivo, ci porta invece a due conclusioni logiche molto diverse: che dio non è buono, bensì mutevole (perché se ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza, e l'uomo è di indole mutevole, di tal pasta è anche Dio), e che il diavolo non è il male (perché in quanto punitore dei malvagi svolge il ruolo di deterrente al commettere atti malvagi, ergo una sorta di "lavoro sporco", ma buono).

Detto questo, bene e male non esistono, quindi anche la parte dopo l'ingenuamente furbesca parte del calore e del freddo è una pura str***ata. Bene e male non sono altro che definizioni per ciò che è collettivamente considerato giusto o sbagliato, ma sono parole senza alcun senso dato che la collettività non ha ragione per antonomasia. Anzi, dato che la collettività è composta da tutti e la sua opinione è eletta per maggioranza, dato che è solo una minoranza di essa ad essere seriamente in grado o in volere di pensare profondamente o di conoscere, la collettività ha anzi torto, per antonomasia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma non ha senso andare a ragionare oltre e perdersi nel nulla per un'inutile frase creata e pensata per arrampicarsi sugli specchi. Seguiamo il consiglio dell'Uomo Focaccina, và. Pure Dio è relativo :sisi:. E il bene e il male non c'entrano nulla con lui..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo non ci porta a dire che dio è cattivo, ci porta invece a due conclusioni logiche molto diverse: che dio non è buono, bensì mutevole (perché se ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza, e l'uomo è di indole mutevole, di tal pasta è anche Dio), e che il diavolo non è il male (perché in quanto punitore dei malvagi svolge il ruolo di deterrente al commettere atti malvagi, ergo una sorta di "lavoro sporco", ma buono).

1) Se Dio fosse mutevole, non sarebbe perfetto. Dio è immutevole e indifferente, ergo non può essere nè cattivo nè buono perchè tutto accade necessariamente.

2) Not found.

Spinoza. :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

1) Se Dio fosse mutevole, non sarebbe perfetto. Dio è immutevole e indifferente, ergo non può essere nè cattivo nè buono perchè tutto accade necessariamente.

2) Not found.

Spinoza. :sisi:

Ma l'uomo non è perfetto, e se Dio ha creato l'uomo a sua immagine, o l'uomo è perfetto (cosa che non mi sorprenderei di sapere come ipotesi corretta, data l'oscena importanza data all'umanità durante il periodo centrale della cattolicità, il medioevo), o semplicemente Dio non lo è.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma l'uomo non è perfetto, e se Dio ha creato l'uomo a sua immagine, o l'uomo è perfetto (cosa che non mi sorprenderei di sapere come ipotesi corretta, data l'oscena importanza data all'umanità durante il periodo centrale della cattolicità, il medioevo), o semplicemente Dio non lo è.

Infatti, sempre secondo Spinoza l'uomo è una parte della sostanza di Dio e possiede soltanto due (estensione e pensiero) degli infiniti modi che essa possiede. Chiaramente il monoteismo cattolico è un'altra cosa. Il mio post era atto a mostrare come sia facile dare una spiegazione diversa dalla comune credenza. :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In conclusione? Siete d'accordo con ciò che Einstein (?) afferma?

Non so se hai capito ma la citazione postata nel primo post del topic non è affatto di Einstein.

Einstein era ateo:

La parola "dio" per me non è nulla se non l'espressione di un prodotto della debolezza umana, la bibbia una collezione di onorevoli, ma pur sempre puramente primitive, leggende che sono comunque piuttosto infantili. Nessuna interpretazione per quanto sottile può cambiare questo fatto. Per me la religione ebraica, così come tutte la altre religioni, è una incarnazione delle più infantili superstizioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

So benissimo che non è di Eistein. Se non erro, infatti, queste cose le disse S. Agostino.Se avessi letto tutto il topic, avresti capito che ho da subito dubitato che quelle parole fossero di Einstein. Perciò ho messo il punto di domanda tra parentesi affianco al suo nome, prima.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×