Jump to content
GTA-Series.com Forums
Lance-Ryder

motivi per non andare in discoteca

Recommended Posts

È evidente che non hai mai ascoltato manco mezzo brano di elettronica vera. :stralol:

Ammetto di aver ascoltato poco,ma è bastato quel poco per non piacermi quella musica.

EDIT: m*****a ho capito che fail ho fatto :ghgh:

@Gah Il mio pensiero è quello che tale musica non mi piace e non la considero musica,di quel che penso non te ne deve fregare niente,per il fail del quote me ne sono accorto in ritardo purtroppo ho la testa fra le nuvole stasera :stralol:

Modificato da Metal4ever

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vado perché non mi piace. :mellow:

Tutti i generi sono musica. Possono non piacere singole canzoni, così come possono piacere singole canzoni di qualsiasi genere.

Modificato da =NeXuS=

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io per adesso non provo nessun interesse ad andare in discoteca, vabbe che sono ancora picco forse ma non mi piace proprio, tutti chiusi con della musica da farti esplodere i timpani, non alta...ALTISSIMA!!! poi non mi piacciono l'house e la tecno e robe varie...Diciamo che io non mi indentifico in alcuni miei amici che ascoltano quel genere di musica.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Premettendo che su questi argomenti si possono scrivere libri, e anzi è stato fatto, tenterò di rispondere in modo sintetico.

L'ambiente sociale, e quindi le relazioni che vi si costruiscono all'interno, non possiede la profondità intellettuale necessaria per essere di mio gradimento. Come si può capire anche da precedenti post in questo topic, essenzialmente si va in discoteca (nella maggior parte dei casi almeno) per bere alcolici o per trovare qualcuno con cui fare sesso, e, visto che ritengo che l'edonismo sia sbagliato, tutto ciò non può che non piacermi. Detto in un modo più generale, è come vedere tanti esseri umani spegnere il cervello (le espressioni tipo "sballarsi", "uscire di testa", significano proprio questo) e diventare come pecore in un macello, pronte per far arricchire chi di dovere. Non voglio incolparli, alla fine è la nostra "società dell'opulenza" a favorire certi comportamenti, ma questo è un discorso che col topic c'entra poco.

Detto questo sull'ambiente sociale, posso anche evitare di soffermarmi sulle relazioni sociali, dato che si può facilmente capire su che falsariga si svilupperanno in un ambiente simile.

Quel tipo di divertimento sarebbe quello basato su uno sterile edonismo del genere, e a me non dice nulla e anzi, non mi pare nemmeno veramente divertente. D'altronde il concetto di "divertirsi" è molto relativo: l'essere umano è incredibilmente elastico, e ci si potrebbe divertire anche uccidendo bambini o stando in una stanza vuota. Ciò fa capire quanto il divertimento dato dall'andare in discoteca sia qualcosa che deriva da delle consuetudini sociali, senza avere nulla di autenticamente ed oggettivamente divertente.

Senza rancore eh, ma va******lo :stralol:

Non sono di mio gradimento, non sono al mio livello.

Vedi? mi prendo la presunzione di dire che sostanzialmente non hai capito un c***o.

La discoteca, come dice il nome stesso [nel mondo si chiamano dance clubs], è un posto dove poter BALLARE.

Ballare è una funzione di sfogo importantissima per l'uomo, la discoteca se vissuta in modo SANO, non può altro che far bene a chiunque.

Il divertimento dato dalla discoteca, quello primario è il BALLO, il muoversi, comunicare con il corpo, è un luogo in cui TUTTI sono uguali, esattamente COME ad un concerto, lasciamo stare discorsi di cultura, livello musicale e seghe mentali da intelletualoidi da 4 soldi.

Si azzerano le differenze sociali e ci si lascia andare ad un istinto primario dell'uomo, SFOGARSI E COMUNICARE.

Poi che ci siano persone che in discoteca ci vadano solo per beccare figa, o per ubriacarsi, questo fa solo ed esclusivamente parte dell'ignoranza sempre crescente dei giovani di oggi, specialmente italiani, ignoranti in egual misura agli spocchiosi metallari ottusi.

Io credo che le cose vadano vissute per quello che sono e non per quello che ce le vogliono fare vivere.

Mi piace andare in discoteca come mi piace andare al pub a bere una birra, o a un concerto a pogare, o a un concerto più delicato sedermi e cogliere ogni sfumatura della musica.

Se in discoteca capita di ballare con una bella ragazza, o magari di finirci a letto, non ci vedo assolutamente nulla di male, il sesso non è altro che sfogo, movimento, passione, LUDICA, DIVERTIMENTO.

Sostanzialmente chi dice che la discoteca è un posto di basso livello, è esattamente come alcune persone che vanno in discoteca dicendo che il metal è solo rumore o i metallari solo satanisti.

Il resto sono solo seghine mentali, e forse non solo mentali.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto di aver ascoltato poco,ma è bastato quel poco per non piacermi quella musica.

EDIT: m*****a ho capito che fail ho fatto :ghgh:

@Gah Il mio pensiero è quello che tale musica non mi piace e non la considero musica,di quel che penso non te ne deve fregare niente,per il fail del quote me ne sono accorto in ritardo purtroppo ho la testa fra le nuvole stasera :stralol:

Come fai a giudicare qualcosa che non conosci abbastanza? Cioè è roba proprio da chiusi mentalmente e bigottissimi.

Poi tutto dipende da cosa credi di aver ascoltato. E' come se uno che non sa una sega di rock e metal, un giorno sente i Linkin Park e da lì inizia a pensare: "Che m***a 'sto il Metal" :stralol:... la stessa cosa vale per tutti gli altri generi eh, se tu hai ascoltato palle come No stress o Infinity che, per carità possono piacere ed essere belle canzoni, ma che alla fine sono commercialate tormentose e pompate da chi non ne capisce niente e ascolta robe simili giusto perchè fa tendenza, è comprensibile il tuo disgusto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Comunque tralasciando il Fail che ho fatto :stralol: secondo me la musica elettronica oppure techno,house etc non è musica.Io musica a prescindere dai gusti,ci chiamo la classica,Rock,Jazz,Blues e cosi via,di certo non dico che è musica quella che mettono in discoteca.
ma scusa per quale motivo classica, rock, jazz e blues sono musica e l'elettronica invece no? :mellow:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest

ma scusa per quale motivo classica, rock, jazz e blues sono musica e l'elettronica invece no? :mellow:

Penso che prima bisogni chiarire il concetto di tecno/elettronica e i vari stili. Probabilmente identificano questi generi non come "composizioni musicali dove c'è qualcuno che si fa il culo a crearla (notate bene il termine) ma pensino sia il prendere una canzone e mixarla oa ltri cazi (sono ignorante in materia e nella sua terminologia). Tipo la canzone pa pa l'americano su cui fu aperto un topic. Solo che se intendono brani come quello dell'esempio non si parla della stessa categoria.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Penso che prima bisogni chiarire il concetto di tecno/elettronica e i vari stili. Probabilmente identificano questi generi non come "composizioni musicali dove c'è qualcuno che si fa il culo a crearla (notate bene il termine) ma pensino sia il prendere una canzone e mixarla oa ltri cazi (sono ignorante in materia e nella sua terminologia). Tipo la canzone pa pa l'americano su cui fu aperto un topic. Solo che se intendono brani come quello dell'esempio non si parla della stessa categoria.

E scusa perchè una canzone come papa l'americano non dovrebbe essere musica? :stralol: Cos'è allora? :stralol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Senza rancore eh, ma va******lo :stralol:

Non sono di mio gradimento, non sono al mio livello.

Vedi? mi prendo la presunzione di dire che sostanzialmente non hai capito un c***o.

La discoteca, come dice il nome stesso [nel mondo si chiamano dance clubs], è un posto dove poter BALLARE.

Ballare è una funzione di sfogo importantissima per l'uomo, la discoteca se vissuta in modo SANO, non può altro che far bene a chiunque.

Il divertimento dato dalla discoteca, quello primario è il BALLO, il muoversi, comunicare con il corpo, è un luogo in cui TUTTI sono uguali, esattamente COME ad un concerto, lasciamo stare discorsi di cultura, livello musicale e seghe mentali da intelletualoidi da 4 soldi.

Si azzerano le differenze sociali e ci si lascia andare ad un istinto primario dell'uomo, SFOGARSI E COMUNICARE.

Poi che ci siano persone che in discoteca ci vadano solo per beccare figa, o per ubriacarsi, questo fa solo ed esclusivamente parte dell'ignoranza sempre crescente dei giovani di oggi, specialmente italiani, ignoranti in egual misura agli spocchiosi metallari ottusi.

Io credo che le cose vadano vissute per quello che sono e non per quello che ce le vogliono fare vivere.

Mi piace andare in discoteca come mi piace andare al pub a bere una birra, o a un concerto a pogare, o a un concerto più delicato sedermi e cogliere ogni sfumatura della musica.

Se in discoteca capita di ballare con una bella ragazza, o magari di finirci a letto, non ci vedo assolutamente nulla di male, il sesso non è altro che sfogo, movimento, passione, LUDICA, DIVERTIMENTO.

Sostanzialmente chi dice che la discoteca è un posto di basso livello, è esattamente come alcune persone che vanno in discoteca dicendo che il metal è solo rumore o i metallari solo satanisti.

Il resto sono solo seghine mentali, e forse non solo mentali.

Prima di tutto, va******lo lo dici a qualcun altro. Non mi pare di aver offeso nessuno nei miei messaggi e, come si può facilmente notare dal resto del topic, ci si può parlare in maniera garbata senza il bisogno di insultare. Quindi, esprimiti educatamente se vuoi intavolare una discussione adulta. :)

Dopo questa premessa che avrei volentieri evitato, rispondo alle tue argomentazioni.

Il fatto che ballare sia una "funzione di sfogo importantissima per l'uomo" non lo darei così per scontato, personalmente credo che la sua importanza dipenda da quanto il singolo individuo decida che sia importante. In altre parole, se decido che per me ballare è importante, lo diventa, se decido che è meglio sfogarsi in altri modi, non lo diventa più.

Comunque, io non ho criticato né il ballo né la musica da discoteca, visto che ci si riduce essenzialmente ad uno sterile discorso di gusti personali, che a me non interessa. Non ho niente da dire su uno si diverte ballando; la mia critica parte quando, per ballare o "divertirsi" in generale, ci si reca in ambienti sociali che per me non sono molto salutari per la personalità.

Tu stesso dici che è un luogo dove "tutti sono uguali", e questa affermazione fa capire molto bene l'appiattimento, la massificazione di cui dicevo più sopra, della quale quell'ambiente sociale è il simbolo. Il fatto di essere "tutti uguali" non lo vedo per niente come una cosa positiva, visto che implica una depersonalizzazione degli individui coinvolti. Per spiegarmi meglio, userò una frase del filosofo Erich Fromm, che a mio parere rende bene l'idea: "Il pericolo del passato era che gli uomini divenissero schiavi, il pericolo del futuro è che gli uomini potrebbero diventare degli automi". Ovviamente, lo stesso si potrebbe dire di quelli che tu chiami "metallari ottusi", non sarò certo io a difenderli.

Poi dici che "ci si lascia andare ad un istinto primario dell'uomo, sfogarsi e comunicare". Per prima cosa, definire ciò un "istinto" è scientificamente inadatto, ma credo di aver capito cosa intendi. Sul comunicare avrei qualche dubbio, sicuramente la discoteca non è un ambiente che incoraggia un elevato livello di comunicazione (e per elevato non intendo che si parli per forza di "seghe mentali da intelletualoidi da quattro soldi"). D'altronde, si potrebbe dire che anche i raduni nazisti incoraggiavano i bisogni umani di sfogarsi e comunicare, ma ciò non li rende e non li deve rendere qualcosa di positivo (prima che qualcuno me lo faccia notare, non sto dicendo che andare in discoteca sia come andare ad un raduno nazista: è solo un esempio).

Vedi? Mi sono preso la presunzione di dire che sostanzialmente non hai capito un c***o.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Manderei il 90% di voi a cagare, ma scelgo di crogiolarmi nella mia superiorità sociale ed intellettuale :>

Cioè, per dire, c'è ancora gente che ancora non s'è accorta che esistono discoteche che mettono su musica rock o "alternativa", e sta qui a dire "io in discoteca gnegnègne non ci vado ci sono i truzzi".

O addirittura chi non è ancora riuscito a capire che il concetto di musica "ELETTRONICA" è ristrettivo, dire "non mi piace la musica elettronica" è come dire "mi fa schifo la figa" dopo aver visto una foto in desabillè di Rosy Bindi o di una culona cellulitica.

In sostanza svegliatevi e "SUCCHIAMELO BELLA".

Modificato da ElectroMakumba

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Penso che prima bisogni chiarire il concetto di tecno/elettronica e i vari stili. Probabilmente identificano questi generi non come "composizioni musicali dove c'è qualcuno che si fa il culo a crearla (notate bene il termine) ma pensino sia il prendere una canzone e mixarla oa ltri cazi (sono ignorante in materia e nella sua terminologia). Tipo la canzone pa pa l'americano su cui fu aperto un topic. Solo che se intendono brani come quello dell'esempio non si parla della stessa categoria.

Ecco, quoto Nexpi. ( :fagiano: )

Io stesso mi sto ritrovando ad ascoltare molta elettronica ultimamente, anche se si tratta di compositori che lavorano nel mondo delle colonne sonore e non pubblicano specificamente musica nel campo dell'elettronica come vari dj spesso menzionati anche qui.

Diciamo che la mia definizione di musica è un brano che sia effettivamente passato per una fase di composizione. Può essere un pezzo jazz, rock o celtico, anche semplici percussioni africane o suoni riprodotti elettronicamente, ma se si crea un'armonia gradevole un pezzo è bello punto e basta. Poi che eseguire effettivamente pezzi jazz, rock o celtici sia più difficile che schiacciare play dopo che un brano di elettronica è stato composto non nega la legittimità di quest'ultima come musica.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come fai a giudicare qualcosa che non conosci abbastanza? Cioè è roba proprio da chiusi mentalmente e bigottissimi.

Poi tutto dipende da cosa credi di aver ascoltato. E' come se uno che non sa una sega di rock e metal, un giorno sente i Linkin Park e da lì inizia a pensare: "Che m***a 'sto il Metal" :stralol:... la stessa cosa vale per tutti gli altri generi eh, se tu hai ascoltato palle come No stress o Infinity che, per carità possono piacere ed essere belle canzoni, ma che alla fine sono commercialate tormentose e pompate da chi non ne capisce niente e ascolta robe simili giusto perchè fa tendenza, è comprensibile il tuo disgusto.

Quella che mi hanno fatto sentire ogni giorno in classe alle superiori basta e avanza,quel solito monotono ritmo e rumore dà al cervello e fa cagare,tutte le volte che,con la mia classe si andava in aula computer e c'erano giornate in cui non si faceva un c***o,non facevano altro che mettersi ad ascoltare musica tramite youtube e quel che ho sentito non mi piace,House,Tecno e quant'altro non mi piace,scusami ma non posso aver questa idea?,poi io personalmente anni fa ho ascoltato pochissimo di elettronica.

ma scusa per quale motivo classica, rock, jazz e blues sono musica e l'elettronica invece no? :mellow:

Perchè forse io ho un altro pensiero sulla musica,per me la musica è un qualcosa che nasce dentro è una vera passione,la vera musica per me è quella che trasmette qualcosa e quella che prima di farti diventare un vero musicista ti devi rompere il capo per anni e anni,c'è gente che si fa chiamare DJ solo perchè mixa due canzonette e usa un progammino stupido al pc,poi non nascondo che ci saranno pure DJ che si fanno il culo,ma da DJ a un compositore vero di musica che studia per tutta la vita il suo strumento preferito(dico tutta la vita perchè un vero strumento musicale non smetti mai di impararlo) c'è una bella differenza.

E scusa perchè una canzone come papa l'americano non dovrebbe essere musica? :stralol: Cos'è allora? :stralol:

Cioè ti sembra musica o una composizione seria una canzone che per 4 minuti e mezzo,fa lo stesso ritmo e ogni tanto cambia, solo perchè dice "papa americano"? :mellow:

Manderei il 90% di voi a cagare, ma scelgo di crogiolarmi nella mia superiorità sociale ed intellettuale :>

Cioè, per dire, c'è ancora gente che ancora non s'è accorta che esistono discoteche che mettono su musica rock o "alternativa", e sta qui a dire "io in discoteca gnegnègne non ci vado ci sono i truzzi".

O addirittura chi non è ancora riuscito a capire che il concetto di musica "ELETTRONICA" è ristrettivo, dire "non mi piace la musica elettronica" è come dire "mi fa schifo la figa" dopo aver visto una foto in desabillè di Rosy Bindi o di una culona cellulitica.

In sostanza svegliatevi e "SUCCHIAMELO BELLA".

Ecco un esempio qui fra noi che danni celebrali puo provocare fare troppo abuso di musica elettronica

Modificato da Metal4ever

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Prima di tutto, va******lo lo dici a qualcun altro. Non mi pare di aver offeso nessuno nei miei messaggi e, come si può facilmente notare dal resto del topic, ci si può parlare in maniera garbata senza il bisogno di insultare. Quindi, esprimiti educatamente se vuoi intavolare una discussione adulta. :)

Dopo questa premessa che avrei volentieri evitato, rispondo alle tue argomentazioni.

Il fatto che ballare sia una "funzione di sfogo importantissima per l'uomo" non lo darei così per scontato, personalmente credo che la sua importanza dipenda da quanto il singolo individuo decida che sia importante. In altre parole, se decido che per me ballare è importante, lo diventa, se decido che è meglio sfogarsi in altri modi, non lo diventa più.

Comunque, io non ho criticato né il ballo né la musica da discoteca, visto che ci si riduce essenzialmente ad uno sterile discorso di gusti personali, che a me non interessa. Non ho niente da dire su uno si diverte ballando; la mia critica parte quando, per ballare o "divertirsi" in generale, ci si reca in ambienti sociali che per me non sono molto salutari per la personalità.

Tu stesso dici che è un luogo dove "tutti sono uguali", e questa affermazione fa capire molto bene l'appiattimento, la massificazione di cui dicevo più sopra, della quale quell'ambiente sociale è il simbolo. Il fatto di essere "tutti uguali" non lo vedo per niente come una cosa positiva, visto che implica una depersonalizzazione degli individui coinvolti. Per spiegarmi meglio, userò una frase del filosofo Erich Fromm, che a mio parere rende bene l'idea: "Il pericolo del passato era che gli uomini divenissero schiavi, il pericolo del futuro è che gli uomini potrebbero diventare degli automi". Ovviamente, lo stesso si potrebbe dire di quelli che tu chiami "metallari ottusi", non sarò certo io a difenderli.

Poi dici che "ci si lascia andare ad un istinto primario dell'uomo, sfogarsi e comunicare". Per prima cosa, definire ciò un "istinto" è scientificamente inadatto, ma credo di aver capito cosa intendi. Sul comunicare avrei qualche dubbio, sicuramente la discoteca non è un ambiente che incoraggia un elevato livello di comunicazione (e per elevato non intendo che si parli per forza di "seghe mentali da intelletualoidi da quattro soldi"). D'altronde, si potrebbe dire che anche i raduni nazisti incoraggiavano i bisogni umani di sfogarsi e comunicare, ma ciò non li rende e non li deve rendere qualcosa di positivo (prima che qualcuno me lo faccia notare, non sto dicendo che andare in discoteca sia come andare ad un raduno nazista: è solo un esempio).

Vedi? Mi sono preso la presunzione di dire che sostanzialmente non hai capito un c***o.

non mi sembra che tu sia partito con una grande considerazione della profondità intellettuale di metà delle persone che hanno postato in questo topic, soprattutto definendo l'ambiente sociale a cui vabbè, in questo contesto possiamo anche ritenere di appartenere, una marmaglia di pecore in un macello

ti posso assicurare che è pieno di persone che nei club ci vanno perché fatalità quella sera deve venire giù il produttore figo, che magari spesso si ascoltano in cuffia, e c***o è un piacere vederlo esibirsi! che è esattamente lo stesso principio secondo cui qualcuno va ad un concerto! io sono dell'idea che non si ha uno straccio di diritto di criticare, per quanto pacatamente, un ambiente prima di averlo vissuto in prima persona. ad esempio, non mi permetterei mai di insultare quelle teste di c***o di ska punkers fricchettoni se 6 anni fa non fossi stato uno di loro, capisci?

e mi sembra di aver capito che secondo la profonda filosofia a cui hai deciso di appartenere (che in realtà no, non ho veramente afferrato quale sia, ma è certo che ti permette di criticare un intera fetta sociale che conosci forse per il 3%) dovresti vivere in un cripta con la testa infilata nel culo fino alla fine dei tuoi giorni, e piantala di fare il grande puffo oltreuomo che dopo le str***ate che hai detto non ti aiuta certo ad apparire più intelligente

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Perchè forse io ho un altro pensiero sulla musica,per me la musica è un qualcosa che nasce dentro è una vera passione,la vera musica per me è quella che trasmette qualcosa e quella che prima di farti diventare un vero musicista ti devi rompere il capo per anni e anni,c'è gente che si fa chiamare DJ solo perchè mixa due canzonette e usa un progammino stupido al pc,poi non nascondo che ci saranno pure DJ che si fanno il culo,ma da DJ a un compositore vero di musica che studia per tutta la vita il suo strumento preferito(dico tutta la vita perchè un vero strumento musicale non smetti mai di impararlo) c'è una bella differenza.

Cioè ti sembra musica o una composizione seria una canzone che per 4 minuti e mezzo,fa lo stesso ritmo e ogni tanto cambia, solo perchè dice "papa americano"? :mellow:

guarda che non c'è scritto da nessuna parte che la musica debba esser fatta con uno strumento a corde, fiati o altri strumenti nati da almeno 50 anni. La musica si evolve, siamo nel 2010 ed è normale che siano nati nuovi strumenti per far musica.

064c22.png

Musica è tutto ciò che provoca sentimenti tramite dei suoni... Cosa cambia tra una canzone fatta con una chitarra elettrica e una al computer? A parte i gusti personali, sempre di musica si parla. Come la vuoi chiamare allora? Non so, trovagli un nome visto che per te non è musica. :stralol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest
Questa discussione è chiusa a ulteriori messaggi.

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×