Jump to content
GTA-Series.com Forums
~Zero

Il Bene e il Male

Recommended Posts

INTRO:Vedendo Natural Born Killers,quando Wayne Gale intervista Mickey Knox mi sono illuminato.

Non esiste il Bene e il Male,chi dice cosa è bene o cosa è male? Noi! Ma chi siamo noi? Siamo dalla parte del Bene o dalla parte del Male? Ci stiamo dibattendo su questa cosa dalla notte dei tempi!

Non esiste nè il Bene nè il Male! Come non esiste Dio,Vishna e gli dei dell'Olimpo!

Siamo tutti uguali,ma gli uomini non lo capiscono! Continuano queste maledette guerre soltanto per dire che la lotta tra il Bene e il Male non finirà mai! Ma invece no!

Noi non siamo nè il Bene e nè il Male! Noi siamo uomini! Sopravviviamo da quando siamo nati. E continuerà così fino alla fine:siamo nati per uccidere chi è diverso da noi.

Ma se noi siamo tutti uguali...perchè ci uccidiamo?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest

Perchè non ci piace essere uguali. Io uguale al mio vicino? Perchè devo essere uguale a lui se posso essere migliore di lui? In fondo basta solo che lui se ne vada.... un modo ci sarà.

Detto in sintesi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Perchè non ci piace essere uguali. Io uguale al mio vicino? Perchè devo essere uguale a lui se posso essere migliore di lui? In fondo basta solo che lui se ne vada.... un modo ci sarà.

Detto in sintesi.

Mah, cercare di diventare il migliore è un obiettivo nobile a mio avviso... cercare di apparire i migliori e mettersi al centro dell'attenzione per sembrarlo è da falliti.

Non esiste il Bene e il Male,chi dice cosa è bene o cosa è male? Noi! Ma chi siamo noi? Siamo dalla parte del Bene o dalla parte del Male? Ci stiamo dibattendo su questa cosa dalla notte dei tempi!

Non esiste nè il Bene nè il Male!

Il bene e il male sono delle convenzioni per distinguere ciò che è buono per lo sviluppo della nostra civilità e ciò che non lo è. Tuttavia, non sempre ciò che dovrebbe essere buono lo è realmente per via dell'ignoranza, della grettezza, ecc... della maggioranza della popolazione mondiale. :sisi:

Siamo tutti uguali,ma gli uomini non lo capiscono! Continuano queste maledette guerre soltanto per dire che la lotta tra il Bene e il Male non finirà mai! Ma invece no!

Noi non siamo nè il Bene e nè il Male! Noi siamo uomini! Sopravviviamo da quando siamo nati. E continuerà così fino alla fine:siamo nati per uccidere chi è diverso da noi.

Ma se noi siamo tutti uguali...perchè ci uccidiamo?

Siamo tutti uguali e tutti diversi sotto vari livelli. Ma poi chi lo dice che siamo nati per uccidere chi è diverso da noi? Cos'è sta cagata? :ehm:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest

Mah, cercare di diventare il migliore è un obiettivo nobile a mio avviso... cercare di apparire i migliori e mettersi al centro dell'attenzione per sembrarlo è da falliti.

Intendevo questo ma per l'ennesima volta scritto male :stralol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mah, cercare di diventare il migliore è un obiettivo nobile a mio avviso... cercare di apparire i migliori e mettersi al centro dell'attenzione per sembrarlo è da falliti.

Cercare di diventare IL migliore - ammesso che si possa intendere in senso assoluto - è un comportamento veicolato da una logica che sebbene appaia prettamente individualista, già di per sè negativa, non ha nulla dell'agire libero che il termine richiama alla mente. Se per affermare noi stessi abbiamo bisogno di calcolare i nostri progressi e stabilire così il nostro primato sulla base di quelli degli altri, altro non siamo che prigionieri di un mondo

che ci lascia soltanto sognare

solo sognare...

Mi è scappato Battisti ma non c'entra un calzone. Prigionieri di un illusorio quanto inattuabile confronto fra elementi eterogenei. Non possiamo diventare migliori degli altri, soltanto di noi stessi. Quindi cercare di diventare migliore è nobile, senza il.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Cercare di diventare IL migliore - ammesso che si possa intendere in senso assoluto - è un comportamento veicolato da una logica che sebbene appaia prettamente individualista, già di per sè negativa, non ha nulla dell'agire libero che il termine richiama alla mente. Se per affermare noi stessi abbiamo bisogno di calcolare i nostri progressi e stabilire così il nostro primato sulla base di quelli degli altri, altro non siamo che prigionieri di un mondo

che ci lascia soltanto sognare

solo sognare...

Mi è scappato Battisti ma non c'entra un calzone. Prigionieri di un illusorio quanto inattuabile confronto fra elementi eterogenei. Non possiamo diventare migliori degli altri, soltanto di noi stessi. Quindi cercare di diventare migliore è nobile, senza il.

Sì, giusto così. Però, si potrebbe intendere di diventare IL migliore non mirando direttamente a quell'obiettivo, ma cercando di diventare migliore rispetto al passato e, chissà, meglio di tutti gli altri messi insieme.

Un esempio pratico: nella preparazione per una gara sportiva non vado a guardare a che punto sono gli altri, ma seguo il mio programma con costanza e impegno migliorando di volta in volta. Da ciò potrei diventare IL migliore senza aver necessariamente utilizzato un confronto con gli altri.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sì, giusto così. Però, si potrebbe intendere di diventare IL migliore non mirando direttamente a quell'obiettivo, ma cercando di diventare migliore rispetto al passato e, chissà, meglio di tutti gli altri messi insieme.

Un esempio pratico: nella preparazione per una gara sportiva non vado a guardare a che punto sono gli altri, ma seguo il mio programma con costanza e impegno migliorando di volta in volta. Da ciò potrei diventare IL migliore senza aver necessariamente utilizzato un confronto con gli altri.

Sì, non essendo la posizione del migliore un obiettivo da raggiungere intenzionalmente. "Rispetto al passato" rientra nel concetto "rispetto a noi stessi", quindi son d'accordo anche su questo. Mentre "meglio di tutti gli altri messi assieme" che vorrebbe dire? Non stai ribadendo "il migliore" usando altre parole?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

I concetti di bene o male sono molto subdoli e condizionati dalla situazione politica, dalla parte da cui si cerca di interpretare questi due concetti, dalle credenze religiose, dalla "giustizia dei vincitori".

In generale non tutte le cose che ora ci sembrano cattive, fra cento anni o cento anni fa magari non lo saranno/erano.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me sono concetti "relativi e soggettivi" solamente in parte, vi sono azioni, comportamenti che non possono essere "interpretati" arbitrariamente. Non si può decidere se considerarle cose giuste o cose sbagliate, in quanto la loro stessa natura non lascia dubbi a riguardo.

E no, non ha senso dire che il concetto di bene-male è influenzato dalla linea di pensiero dei politici al potere o dagli altri fattori citati. O, perlomeno, non dovrebbe esserlo, si deve essere in grado di guardare con i propri occhi e giudicare con la propria testa, se invece ci si limita a seguire quello che dice chi comanda senza condividerlo, beh direi che avete sbagliato un paio di cosette.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me sono concetti "relativi e soggettivi" solamente in parte, vi sono azioni, comportamenti che non possono essere "interpretati" arbitrariamente. Non si può decidere se considerarle cose giuste o cose sbagliate, in quanto la loro stessa natura non lascia dubbi a riguardo.

E no, non ha senso dire che il concetto di bene-male è influenzato dalla linea di pensiero dei politici al potere o dagli altri fattori citati. O, perlomeno, non dovrebbe esserlo, si deve essere in grado di guardare con i propri occhi e giudicare con la propria testa, se invece ci si limita a seguire quello che dice chi comanda senza condividerlo, beh direi che avete sbagliato un paio di cosette.

Non dovrebbe esserlo, però è verissimo che le masse si lasciano condizionare facilmente.

E comunque io intendevo ad esempio il colonialismo o l'ideologia della razza bianca dominatrice del mondo: concetti ora considerati ignobili ma tempo fa del tutto normali, anche in paesi che erano (solo) dichiaratamente contro la schiavitù e il razzismo... Esempio lampante gli States degli anni '40, sì bravi ad arrabbiarsi ai tedeschi ma non così tanto a permettere agli afroamericani o ai nativi americani di salire negli stessi autobus dei bianchi o frequentare i loro locali.

Inoltre, penso che in un mondo alternativo dove chessò l'Asse avesse stravinto la guerra (insomma roba grossa non un semplice armistizio) ora almeno di sicuro in Europa non ci sarebbero le solite "scomode" minoranze e nessuno ci farebbe caso o griderebbe allo scandalo.

Noi ringraziamo che ciò non sia successo, ma solo perchè appunto ora ciò è male.

E' triste ma io la vedo così.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Noi ringraziamo che ciò non sia successo, ma solo perchè appunto ora ciò è male.

Secondo me no, sicuramente anche allora (considerando sempre l'esempio dei nazisti ed il loro "rapporto" con gli ebrei) non tutti erano d'accordo con quest'ideologia perversa che era la supremazia della razza ariana, così come ci sono persone che tutt'oggi sono disgustate dal comportamento di molti nei confronti delle persone di colore: non dimentichiamo che nonostante siamo nel 2000 il razzismo è tutt'altro che debellato. Certo, ora le persone di colore possono salire sugli autobus, entrare in locali pubblici e, sulla carta, hanno anche gli stessi diritti dei "bianchi", questo è vero, ma all'atto pratico il razzismo è ancora presente. Questo è comunque un altro discorso, quindi preferisco non continuare e rientrare in topic.

Per quanto mi riguarda continuo a dire che secondo me ci sono alcune cose che non possono essere considerate "buone" o "cattive" (non vorrei dare al post una parvenza infantile usando questi termini, ma è per essere più chiaro) in base al periodo storico, al sistema politico o chissà cosa. Che poi siano accettate o ignorante, questo è un altro discorso.

Poi vabbeh, sono punti di vista. :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×