Jump to content
GTA-Series.com Forums
ROXXXX

.:: Tuning fai da te ::.

Recommended Posts

In questo topic posteremo ogni tanto delle miniguide su come tunnare scooter e motorini o fare della semplice manutenzione.

Se volete aggiungere delle guide fatte da voi, naturalmente non copiate di sana pianta da altre parti, contattate uno dei mod della sezione ;)

Il livello di difficoltdell'operazione sarindicato da delle stelline a fine guida

Legenda:

warn1.gif - operazione molto facile, anche chi non ha mai preso in mano un cacciavite puriuscirci

warn2.gif - operazione un po picomplicata ma nulla di impossibile

warn3.gif - qua si inizia a divertirsi e le cose si complicano

warn4.gif - operazione complicata ma con un minimo di manualitla si fa tranquillamente

warn5.gif - sono necessarie un ottima manualite la conoscenza di dove si va a mettere le mani

Variatore

Prima di iniziare a lavorare lasciate raffreddare lo scooter.

Per prima cosa dobbiamo aprire il carter svitando le viti a brugola/inglesi presenti intorno al pezzo, per il secondo tipo usate chiavi a tubo e non normali chiavi inglesi o rischiate di spanare la testa. Appena avete smontato la copertura dovrete agire sul dado del variatore, attenti che si deve svitare con una pistola pneumatica, una volta svitato il dado dovrete tirare via la ventola. Dopo ciaprite al firzione per ammollare la cinghia, a questo punto non vi resta che estrarre il variatore dall'albero e innestare il nuovo. Appena avete innestato il variatore inseritela cinghia sul perno, rimontate la ventola e serrate il dado. Non preoccupatevi se la frizione aperta appena vvierete lo scoter ritorner ok da sola.

Pucapitare che nella confezione del variatore sia compresa una molla di contrasto per al frizione.

NB la molla serve per tarare quindi il materiale fornito potrebbe benissimo non azzeccarci niente con il vostro caso.

Se voleste montarla guardare la guida per la sostituzione della frizione.

Frizione

Per smontare la frizione dal vostro mezzo togliere il copricarter come indicato all'inizio della precedente guida.

Adesso vi troverete davanti con il variatore a sinistra e il ceppo frizione a destra.

togliere il dado che tiene tutto il blocco a destra (qua non si necessita di una pistola pneumatica, semplicemente tenendo tirato il freno dietro si riesce nell'operazione B) ) e togliere la campana.

Ora aprire i correttori facendoli ruotare (uno ruota l'altro deve stare fermo altrimenti non si aprono) in modo da avere la cinghia pilunga e riuscire ad estrarre il blokko della frizione senza smontare il variatore.

A questo punto ci son 2 scuole ( :) ) la pima quella che dice di mettere in morsa la frizione e svitare il dado, la seconda di slatare sopra alla frizione e svitare il dado. Fare molta attenzione perchsubito dopo la frizione c'la molla di contrasto quindi se non volete prendervi una bella frizione in faccia fate attenzione ;)

Se dovete cambiare le mollette della frizione basta mettere la frizione in morsa, magari avvolta da un panno cosi non si rovinano le ganasce, e con una pinza tirare affinche lnon escano dalle sedi.

PS per le mollette tipo le nere malossi o le gialle polini meglio essere in 2 e al posto della pinza usare un cacciavite per farle uscire dalle sedi e per metterle dentro un filo di ferro con un amico che batte piano piano con un martello di gomma per farle entrare in sede.

Per rimontare tutto compiere le operazioni al contrario :dontgetit:

Difficoltoperazione descritta dalle 2 guide presenti in questo topic warn2.gif

se doveste montare delle mollette della frizione nere (malossi) o gialle (queste ultime polini) o delle molle di contrasto come rossa o blu (entrambe malossi) invece la difficoltsarebbe warn4.gif

;)

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

GUIDA!

Eliminare la ruota libera d'avviamento (starterino elettrico)

NB: Procedura da applicare nei ciclomotori completamente originali

Innanzitutto molto consigliabile lavorare quando lo scooter ha raggiunto la temperatura ambiente. Smontare il copri carter, quindi smontare a sua volta il variatore con la ventola, le piastrine e il resto. Spostiamo e blocchiamo la cinghia sotto l'albero motore, e nell'angolo superiore sinistro troveremo una specie di rotellina fissata con due viti. Questa rotellina fissata meccanicamente al motorino d'avviamento che si trova al di ldel carter; molto utile per accendere il ciclomotore senza troppi sforzi, ma allo stesso tempo ci toglie la preziosa possibilitdi installare un variatore di dimensioni maggiorate. Quindi prendiamo un cacciavite a croce di medie dimensioni e smontiamo il tutto, dovrebbe venir via senza troppe complicazioni. State attenti a non perdere pezzi, in quanto potrebbe sempre rivelarsi utile in futuro. A questo punto ci serve uno spessore da 2.7 mm per blocchi Minarelli mentre per blocchi Piaggio non ricordo ;) appena trovo modifico, per fare rimanere in asse variatore cinghia e correttori.

Tempo per l'operazione: 5-10 Minuti

Difficolt warn1.gif

Modificato da GTA-POWA

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

GUIDA!

Rimozione alette dalla ventolina di raffreddamento

Iniziare a lavorare appena il ciclomotore arrivera temperatura ambiente, appena cisaravvenuto smontare il copri-carter. Adesso vedremo sulla sinistra il variatore centrifugo e a sinistra la frizione. Come potrete notare sul variatore presente un disco con delle palette, che servono per far raffreddare il carter, con un ciclomotore elaborato queste alette sono semplicemente d'impaccio e offrono una non discreta resistenza all'aria che ci fa perdere molto in prestazioni. Smontiamo il variatore in tutte le sue parti e facendo attenzione a non perdere le massette e le varie rondelle di distanziamento, prendiamo la ventolina di raffreddamento e muniti di una smerigliatrice angolare all'inizio e di semplice carta vetrata alla fine limiamo via queste palette, fino ad ottenere una superficie piatta ed uniforme. Non abbiate fretta, perchposso dire che per esperienza personale ho dovuto acquistare una nuova ventolina, io impiegai circa 3 ore per eseguire il tutto, ma adesso il guadagno in prestazioni abbastanza elevato e proporzionato al lavoro svolto. Quindi rimontare il tutto e collaudare il nostro variatore modificato.

Tempo per l'operazione: 3 ore circa

Costo: Nullo

Difficolt warn3.gif

NB: Il creatore della guida, tantomeno il sito che la ospita non si prendono alcuna responsabilitsui danni che possibile arrecare a mezzi e persone.

Edit By Neon: da fare molta attenzione anche al ribilanciamento della parte da cui si tolgono le alette altrimenti potrebbe risultare sbilanciato e provocare stress malvagi sull'albero..

Su minarelli necessario anche bucare debitamente il copricarter della trasmissione visto che non ventilato quello originale.

NB l'aria come entra deve pure uscire quindi forare il carter sia dalla parte del variatore per fare entrare aria sia dalla parte della frizione per farla uscire.. altrimenti il lavoro inutile ;)

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

GUIDA!

Sostituire la candela

E' consigliabile sostituire la candela quando si nota un mal comportamento del mezzo come ad esempio uno sborbottamento a bassi regimi. Innanzitutto per cambiare la candela abbiamo bisogno di una chiave a tubo del 21. Smontiamo il coperchio dalla pedana e avremo di fronte la testata con la candela e la pipetta messa sopra (peugeot a parte che hanno il cilindro rivolto verso la ruota dietro). Sfiliamo la pipetta dalla punta della candela, se si appena spento il mezzo fare attenzione eprchscotta e munirsi di uno straccio per maneggiarla. Infilata la chiave a tubo nella candela ruotare in verso antiorario. Svitare completamente e sarpossibile osservare la candela, che potrebbe essere sporca di miscela e con il contatto incrostato a causa di una carburazione errata. Adesso verifichiamo se fa corrente attaccando la pipetta alla candela e appoggiandola sul telaio, dando un colpo di kick starter si nota se c'scintilla o meno.

Se non dovesse esserci la scintilla sostituire la candela e provare con un altra, se invece il lavoro che fa lo stesso bisogna ripercorrere la strada che fa la corrente per arrivare al GT (candela pipetta e via dicendo fino arrivare all'accensione)

NB: Esistono vari gradi termici delle candele e uno NON vale l'altro quindi bisogna anche sapere che candela abbinare ad un dato cilindro.

solitamente la scala delle NGK cosi:

8 - - - - - > originale

9 - - - - - > originale/base/intermedio

10 - - - - - > semi trofeo/trofeo

11 - - - - - > trofeo

Uno scorretto grado termico puprovocare delle incrostazioni sulla testa del GT, ed un basso rendimento del motore.

Tempo per l'operazione: 10 minuti circa

Difficolt warn1.gif :timore:

Modificato da GTA-POWA

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Montare dei neon

Io consiglio di collegare i neon alla batteria, dato che collegarli ai fari vorrebbe dire sp*****alri alla priam sgasata. Io consiglio di mettere 2 interruttori, uno lo mettete in un posto nascosto o chiuso, in questo modo evitate che qualche imbecille ve li accenda scaricandovi al batteria. L'altro invece mettetelo dove vi picomodo. in questo modo se non in posizione on quello imboscato non si accendono i neon.

Per prima cosa dobbiamo prendere 2 interrutori a levetta

Clicca per leggere lo spoiler

lam_45559_104_1_500_p.jpg

e cavo elettrico lungo quanto basta per l'operazione. Colleghiamo i 2 interruttori in serie, cio prendiamo il cavo, loccolleghiamo a una delle 2 gambette esterne dell'interruttore, poi prendiamo il cavo del neon e lo colleghiamo a quella interna. Poi dobbiamo mettere il 2, allora scegliete il posto e tagliate il cavo del neon che viene dall'interruttore con le misure adeguate alla posizione dove lo volete collegare, rifate lo stesso identico procedimento, solo che nella gambetta esterna mettete il filo tagliato e in quelal interna quello che valla centraline del neon. Ora collegate l'altro cavo del neon a un polo della batteria, e quello coi due interruttori all'altro polo.

Difficolt warn1.gif

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tachimetro personalizzato

Per prima cosa dovete smontare la copertura del manubrio fino a qnd non siete in grado di aprire il tachimetro, estraete la plastica e scannerizzatela. Dopodichmodificatela a vostro paicere con un programma di grafica. Ricordatevi di segnare i vari buchi (viti e lancette). Dopodichstampatela attenendovi rigorosamente alle misure originali. Io vi consiglio al carta fotografica.. o se volete provare si puvare anche con quella adesiva

(basta che sia lucida..). Tagliate gli spazi per i buchi e poi inseritela sopra la plastica del tachimetro, per chi usa la carta fotografica basta che la fissa con le viti di prima e magari a lato con un filo di scotch. chi usa l'adesivo la

incolla. Assicuratevi mettere le lancette in posizione zero e che la carta non tocchi le lancette perchin questo caso si bloccano sulla carta e non girano pi Fate una prova e vedete se vunziona tutto. poi richiudete il tachimetro e ammirate il capolavoro.

Prima:

Clicca per leggere lo spoiler

tachi1zu6.jpg

Dopo:

Clicca per leggere lo spoiler

roxxxxxsrcontest2ks8.jpg

la parte meccanica abbastanza facile ma quella grafica se si fa qualcosa di lavorato abbastanza difficile: warn3.gif

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Cambiare le pastiglie e i dischi freno

Anteriore:

Per cambaire le pastiglie della pinza freno anteriore basta svitare le 2 viti che bloccano la pinza sulla forcella e sfilare la pinza dal disco, intanto che la pinza viene sfilata si deve inserire un cacciavito o uno spessore fra el 2 pastiglie per evitare la chiusura della pinza. una volta sfilata non dovreta fare altro che estrarre il perno che blocca la pastiglia , togliere il cacciavite e velocemente sfilare le 2 vecchie pastiglie e inserire quelle nuove. Poi reinfilare il cacciavite allargando un po lo spazio fra el apstiglie in modo da farla entrare sul disco. Si riavvitano le 2 viti e il gioco fatto.

Pastiglie consigliate:

mhr safety line cn materiale sinterizzato

gold fren

Per sostituire il disco serve togliere il cerchione, per togliere il cerchio si devono allentare le 2 piccole brugole o viti che servono a chiudere la forcella sul perno del cerchione, una volta fatto cisi deve svitare il cavo del contakm. Bisogna togliere la pinza del freno come sopra indicato. A questo punto si deve andare a mollare il dado del perno, fatto cisi sfila il perno e si leva il cerchione. Subito dopo consigliabile reinfilare il perno. Con il cerchione smontato il grosso del alvoro fatto, non resta che svitare le 3 viti che bloccano il disco sul cerchione, levare il disco vecchio e installare quello nuovo. Poi rimontare la ruota, stringere BENE il perno e le 2 brugole che lo stringono alla forcella e fare attenzione alla viti delle pinze.

Dischi consigliati: (meglio se abbinati alle pastiglie sopra citate)

braking wave

malossi

stage 6, flottanti maggiorati da 280-260 mm

Accoppiati a buone pastiglie e magari a tubi in treccia metallica danno un ottima frenata.

Anche l'olio impiegato ha un fattore molto importante.. di solito si impiega un dot4 perpuvariare e solitamente c'scritto su ogni coperchio della scatolina del liquido del freno.

POSTERIORE:

Per levare la pinza posteriore si deve prima togliere il cerchione posteriore.

Prima di tutto bisogna togliere la marmitta svitando le 2 viti del collettore sotto al cilindro e le 2 che reggono la staffa sul blocco motore, una volta fatto cisi deve svitare il dado presente al centro cerchione (aprilai sr e altri), le 3 brugole (aerox) o le 5 brugole (piaggio) , una votla fatto ciil cerchione si sfiler svitate le 2 viti che reggono le pinze al blocco motore e sfilate la ruota, poi svitate le 3 viti del disco, rimuovetelo e sfilate la pinza come spiegato poco sopra.

Difficolt warn2.gif

Spurgo olio freni By Neon

Questa un operazione molto semplice ma veramente lunga..

Io consiglio di sostituire completamente l'olio ciosmontare il tubo del liquido fenante e fargli fuoriuscire bene l'olio vecchio. Per fare questo basta svitare i raccordi attaccati alla pinza e alla vascheta dell'olio, prendere il tubo e scrollarlo.

Per rimuovere l'olio rimanente dalla vaschetta o si impiega una siringa o lo si assorbe con uno straccio (io consiglio la siringa, si sa mai che ci siano delle impuritche magari vadano ad otturare i condotti.

Riavvitare tutto e tirare bene in modo che non ci siano fuoriuscite di liquido che possano compromettere la frenata.

Riempire la vaschetta con il nuovo liquido, aprire lo spurgo che presente sulla pinza e iniziate a tirare e mollare la leva come se si dovesse frenare.

Subito non preoccupatevi se non sentite forza che si oppone.. normalissimo, e non preoccupatevi per le bollicine che si andranno a formare nella vaschetta tutto ok.

Continuare per un paio di minuti con questa operazione poi,chiudendo la vaschetta e lasciando lo spurgo aperto potete tranquillamente aspettare e tornare anche una mezz'oretta dopo per vedere se c'pressione o meno.

Se non dovesse esserci ancora pressione continuate l'operazione finche la leva del freno non diventa dura. ;)

per questa ultima operazione: Buon divertimento ;) solo una volta che l'avrete fatto capirete perchho detto cosi ;)

Difficolt warn1.gif

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Carburazione

Clicca per leggere lo spoiler

Carburatore originale Aprilia SR completamente smontato

Ecco iniziamo un po col conoscere tutti i pezzi che cmopongono un carburatore..

Partendo da in basso a destra il galleggiant con il suo perno, alla sua sinistra a seguire getto max, getto minimo, getto di avviamento, spillo e ghigliottina. Poi saliamo dalla ghigliottina e troviamo una molla che va posizionata sopra la ghigliottina in modo tale che ci sia il ritorno dell'acceleratore (in mezzo deve passarci il filo dell'acceleratore che a sua volta sarcolegato alla ghigliottina, alla sua destra la vite del minimo e a destra ancora la vaschetta del carburatore poi troviamo 2 OR, il coperchio del carburatore e in fine il carburatore ;)

La carburazione una cosa essenziale come una buona taratura..

La carburazione a differenza di una taratura molto pipianificabile in quanto i valori variano di poco a differenza dell'altra operazione che magari per qualche grammo sbagliato o una molla con carico troppo alto fa andare il mezzo in una maniera oscena.

I fattori che vanno ad influire su di essa sono vari:

carburatore

Filtro aria

cilindro

marmitta

Collettore

Il fattore principale il diametro del diffusore del carburatore..

Solitamente si lasciano di seria polverizzatore, spillo, getto del minimo (quello al centro) e galleggiante (il pezzo di plastica bianco), Mentre si va a mettere le mani sulla vite dell'aria, minimo e getto massimo.

I getti di "partenza" che solitemente si impiegano sono

N carbura              Getto

     12                     48

     14                     56

     17,5                   70

     19                     76

     21                     84

     25                     100

Detto questo bisogna prendere in considerazione gli altri componenti del mezzo.

Se sono tutti componenti di serie si lascia il getto max consigliato sopra, mentre se sono diversi bisogna fare un po di considerazioni e di conti.

Se ho un cilindro pispinto del normale dovraumentare il valore che ho indicato prima di un paio di punti, stessa cosa per il filtro dell'aria (con scatola filtro originale +0, airbox modificato da 3 a 6, filtro aperto da 8 a 10) stessa cosa con la marmitta 1o2 punti in pia seconda della marmitta e altri 1o2 a seconda del tipo di collettore adottato.

Trovato il numero del getto che si dovrebbe avvicinare al valore del getto ideale si mette l'aria a un giro e mezzo da tutto chiuso e lo spillo alla seconda tacca dall'alto.

Difficolt warn2.gif

PS: questa una carburazione che si avvicina a quela ideale.. male che vada c'da dare un giro o mezzo dell'aria in pio in meno ;)

Modificato da Neon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

VALVOLA LAMELLARE

Posizione:

La valvola lamellare posizionata (nei minarelli e piaggio) nella parte centrale in alto del blocco motore, precisamente sotto al collettore. Nei minarelli verticli (booster) invece posizionato sul cilindro fra cilindro e collettore.

Clicca per leggere lo spoiler
saam_clip_image005.jpg

Lavorazione:

Attrezzatura:

-Lima

-Carta vetrata: 100, 200, 400

-Seghetto

1 fase

Per prima cosa si devono togliere lamelle, stopper e le viti dalla valvola originale. Una volta tolto tutto con il seghetto si dovrandare a eliminare i traversini, segateli sopra e sotto stando ben attenti a tagliare dritto.

Clicca per leggere lo spoiler
img06098qp.jpg

Una volta finito con la lima dovrete andare a togliere gli angoli dei traversini presenti ancora sullangolo della valvola e dietro al piano delle lamelle. Una volta eliminato il + grosso rifinite il tutto con la carta vetrata prima da 100 e poi da 200.

2 fase

Si deve spianare il piano dove andranno a poggiare le lamelle, perchse notate cuna sagomatura per alloggiare le lamelle bipetalo. Per spianare in modo omogeneo consigliabile mettere la carta vetrata sul lato di un piano e passarvi sopra la valvola, per cominciare a eliminare la parte in rilievo consiglio la 100, una volta eliminata praticamente tutta la parte in rilievo si passa alla 200 ed infine per rifinire il tutto la 400.

Clicca per leggere lo spoiler
img06105eh.jpg

3 fase

Ora non manca altro che inserire le lamelle, io consiglio di usare le lamelle polini da 0.30 che si trovano in fogli, dato che si dovranno eliminare gli stopper dovrete utilizzare le vecchie lamelle per rinforzare le nuove monopetalo alla base dove vanno fissate.

Clicca per leggere lo spoiler
valvola2ej.jpg

Ora non manca altro che tagliare le nuove lamelle e andare a fissarle, state bene attenti che le nuove lamelle aderiscano perfettamente al piano della valvola, basta mettere la valvola controluce per vedere se aderiscono perfettamente o no.

Per scooter con g.t. e carburatore originale consigliabile adottare lamelle da 0.25 mm, per elaborazione base e intermedie 0.30 mm.

Il lavoro finito si presenta in questo modo:

Clicca per leggere lo spoiler
picture002069hq.jpg

Questa lavorazione oltre che a essere facile da attuare e poco dispendiosa porta grandi benefici, nel mio caso lo scooter si dimostrato + veloce a prendere i giri e la velocitdi punta aumentata di 4-5 km/h. Lavorazione particolarmente adatta per elaborazioni max intermedie, poi consigliabile passare a valvole lamellari raccordate al colllettore.

warn2.gif

Modificato da ROXXXX

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Smontaggio Albero Motore

Oggi ci apprestiamo a smontare il nostro vecchio albero motore e a rimontarne un altro successivamente. Nella caso specifico abbiamo un carter motore yamaha/minarelli a braccio lungo e cilindro orizzontale con un albero RMS superracing a spalle piene che necessita della sostituzione dei cuscinetti. Prima di iniziare abbiamo bisogno della seguente attrezzatura (in ordine da destra in foto): martello grande, martello piccolo, pinze a becco, manico a T con bussolotto 15, chiave a tubo 12/13, chiave 10 fissa a stella, chiave 13 fissa a stella, chiave 15 fissa a stella, chiave 17 fissa a stella, chiave esagonale a brugola da 4mm, chiave esagonale a brugola da 5mm, chiave esagonale a brugola da 6mm, chiave esagonale a brugola da 8mm, mastice siliconico per guarnizioni per motori (pasta rossa), cacciavite a croce, cacciavite a taglio, tenaglie, pinze, pinze a pappagallo. Sarebbe meglio avere a disposizione una ampia serie di chiavi per eventuali bulloni particolari che possiamo trovare, un paio di pinze a becco divaricatrici, inoltre quasi indispensabile avere un estrattore per il volano anche se con un po' di praticitsi pusmontare come faccio di solito.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image001.jpg

Prima di procedere dobbiamo rimuovere il gruppo motore seguendo le indicazioni contenute nella guida allo Smontaggio del Blocco Motore. Posizioniamo il motore in un posto comodo, meglio su un banco ed iniziamo a smontare i vari componenti che andranno posizionati in modo ordinato, per primo tutto l'impianto di alimentazione che si toglie comodamente svitando le 4 brugole da 5mm che tengono fissato il collettore di aspirazione al carter e poi svitiamo le viti del filtro per rimuovere tutto insieme collettore, carburatore e filtro, se il carburatore riscaldato dal liquido dovrete staccare i due tubetti che arrivano ad esso. Una volta rimossa l'alimentazione si sfila anche la valvola lamellare.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image002.jpg

Ora rimuoviamo la marmitta svitando le viti sul collettore e sulla staffa.

Vediamo l'operazione in dettaglio.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image003.jpg

Togliamo la testa svitando i 4 bulloni con una chiave da 10mm.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image004.jpg

Sfiliamo il cilindro dopo aver tolto il tubo che lo collega alla pompa dell'acqua.

Prestiamo particolare attenzione durante questa operazione.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image005.jpg

Togliamo con le pinze a becco un fermino e spingiamo lo spinotto per togliere il pistone, insieme ad esso togliamo anche la gabbia a rulli.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image006.jpg

Ora passiamo alla trasmissione, togliamo il copricarter.

Vediamo l'operazione in dettaglio.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image007.jpg

Seguendo le altre guide togliamo completamente la trasmissione.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image008.jpg

Ora togliamo il sistema di ingranaggi dell'avviamento elettrico iniziano dell'ingranaggio primario, svitiamo le 2 brugole superiori e sfiliamo una piastrina con una rotella dietro facendo attenzione agli eventuali spessori.

Tali spessori andranno conservati con cura e rimessi nella stessa posizione poi.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image009.jpg

Poi sfiliamo la ruota libera e la ruota dentata con la sua gabbia a rulli e il distanziale posizionato sull'albero.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image010.jpg

Utilizzando le indicazioni contenute nella guida allo Smontaggio del Volano/Statore rimuoviamo il gruppo elettrico.

Anche in questa fase prestiamo particolare attenzione.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image011.jpg

Togliamo anche la guarnizione di carta posizionata sotto lo statore facendo attenzione a non danneggiarla.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image012.jpg

La prima parte del lavoro terminata.

Con l'aiuto di un cacciavite a taglio togliete la gabbietta dalla sua sede nell'albero e la posizionate in un posto sicuro avendo cura di non perderla.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image013.jpg

Con delle pinze divaricatrici sganciamo il fermino posto sull'albero e lo sfiliamo, senza tali pinze si pufare con due cacciaviti ma bisogna essere 1 po' pipratici, una volta tolto questo fermino sfiliamo la vite senza fine bianca posizionata sull'albero. Poi togliamo il miscelatore posizionato sul carter svitando le 3 brugole da 4mm e sfilandolo verso l'esterno.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image014.jpg

Ora togliamo l'altro fermino sull'albero e sfiliamo il pernetto che comanda la vite senza fine.

Facciamo attenzione a posizionarlo accuratamente per non perderlo.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image015.jpg

Con la chiave a brugola da 5mm svitiamo la vite che tiene la piastra che serve a bloccare il paraolio ed evitare la sua uscita fuori dalla sede e sfiliamo la stessa.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image016.jpg

Ora che anche il lato volano vuoto possiamo smontare la ruota posteriore.

In questo caso essendo a disco basta svitare le brugole da 8mm che fissano il cerchio alla flangia porta disco e sfilare la ruota.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image017.jpg

Con la chiave a brugola da 5mm svitiamo le 2 viti che fissano il motorino di avviamento al carter motore e lo sfiliamo dalla sua sede.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image018.jpg

Con la chiave a brugola da 5mm svitiamo le brugole che tengono unite le 2 metcarter (sono 6 se non erro).

Prestiamo molta attenzione per non rovinare i filetti.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image019.jpg

Ora dobbiamo aprire le 2 metcarte, battiamo con un martello in gomma (nell'immagine un martello di ferro, ma noi usiamo il martello in gomma per non rovinare l'albero a motore) dal lato volano dell'albero, se invece l'albero ancora buono e non lo volete rovinare, avvitate un bullone come quello del volano nel filetto e battete sul bullone anzichdirettamente sull'albero, in questo modo non rovinerete la punta del filetto.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image020.jpg

Con un po' di colpi vedremo i carter aprirsi sempre di pi

Vediamo l'operazione nel dettaglio.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image021.jpg

Finchnon si staccherla metcarter per trovarci poi solo con l'albero infilato nella metcarter grande.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image022.jpg

Ora procediamo nello stesso modo, avvitiamo il bullone dal lato variatore e battiamo.

Come sempre facciamo attenzione a non rovinare l'albero.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image023.jpg

Dopo pochi istanti avremo rimosso il nostro albero motore.

Clicca per leggere lo spoiler

saam_clip_image024.jpg

Una volta rimosso l'albero motore potremo procedere alla scelta di un nuovo modello da installare e al montaggio dello stesso, operazione spiegata nella guida al Montaggio dell'Albero Motore.

Difficolt warn4.gif

Modificato da LuKiNo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Montaggio Albero a Motore

Procedendo al montaggio di un nuovo albero decidiamo anche di sostituire i paraoli. Con un cacciavite e il martellino battiamo sul paraolio lato volano dall'interno.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image001.jpg

Una volta sganciato il paraolio lo rimuoviamo dalla sede.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image002.jpg

Ripetiamo la stessa operazione dal lato variatore e battiamo con il cacciavite.

Facciamo molta attenzione a non danneggiare i componenti.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image003.jpg

Anche in questo caso rimuoviamo il paraolio.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image004.jpg

Ora muniti di benzina, pennello e spugnette abrasive per lavare i piatti puliamo benissimo i carter da tutta la sporcizia nella zona dell'albero per evitare che chiudendoli qualcosa possa entrare dentro.

E' di fondamentale importanza che la superficie sia perfettamente pulita.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image005.jpg

Ora dovete prendere 2 cuscinetti di banco di ottima qualitcome gli SKF C4 e degli ottimi paraoli di banco, io da diversi anni monto questi kit della CIF, composti da due cuscinetti di banco SKF C4 e due paraoli ottimi e perfetti nella fattura, ve li consiglio percholtre all'ottima qualitdi tutti i componenti costa solamente 13 tutto compreso, ed un vero affare!

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image006.jpg

Iniziamo posizionando i cuscinetti nelle loro sedi nei carter come in foto, basterinserirli leggermente e poi batterli con un martello nel bordo esterno facendo attenzione a non far cadere sporcizia all'interno.

Vediamo nel dettaglio l'operazione.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image007.jpg

Infilate l'albero nella metcarter grande e gli date qualche colpo in direzione del perno che tiene unite le 2 metdell'albero per evitare di sbilanciarlo.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image008.jpg

Poi controllate che non stia entrando storto e gli date altri 2 colpetti, senza farlo arrivare infondo.

L'ideale sempre utilizzare un martelletto in gomma.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image009.jpg

Ora posizioniamo un po' di pasta rossa nel bordo della metcarter come guarnizione.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image010.jpg

Infiliamo il perno dorato nella sede e infiliamo l'altra metcarter nella sua sede.

Vediamo un dettaglio del montaggio.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image011.jpg

Battiamo con un tubo e il martello nella metcarter piccola per farla avvicinare alla grande, come siamo a un po' meno di un cm dal combaciare le due metpoggiamo le viti che dovrebbero chiudere i carter e le appuntiamo nei filetti. Ora dovremo con tanta pazienza fare il lavoro di battere piano piano e allo stesso tempo come si avvicina poco poco stringere le brugole e mantenerlo sempre centrato, non dovete fare l'errore di cercare di chiudere i carter avvitando le brugole perchrovinereste solamente i filetti, le brugole serviranno solo per evitare che la metcarter oscilli mentre batterete dall'altra parte.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image012.jpg

Ora vediamo come saranno i carter una volta chiusi.

Come possiamo notare l'accoppiamento perfetto.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image013.jpg

L'albero a questo punto sarmolto duro da girare, a noi basterdare un colpo bel assestato all'albero dal lato volano e uno dal alto variatore per sentirlo di nuovo girare morbido, ora passiamo a mettere i paraoli che andranno infilati facendo attenzione a nn romperli, prima dal lato variatore.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image014.jpg

E poi dal lato volano.

Vediamo in dettaglio l'operazione.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image015.jpg

Ora che abbiamo inserito i paraoli siamo pronti per rimontare tutte le parti secondarie annesse al blocco motore. Rimontiamo la piastra che tiene fermo il paraolio, mettiamo il primo fermino infondo, il pernetto, la vite senza fine e il secondo fermino.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image016.jpg

Mettiamo un bel po' di grasso nella vite senza fine per lubrificare il movimento.

E' di fondamentale importanza lubrificare le parti.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image017.jpg

Montiamo il miscelatore ed inseriamo la guarnizione di carta precedentemente rimossa.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image018.jpg

Montiamo il gruppo elettrico precedentemente rimosso seguendo le indicazioni contenute nella guida al Montaggio del Volano/Statore.

Ora prendiamo una siringa con dell'olio e lubrifichiamo bene la biella dell'albero, e i cuscinetti di banco attraverso gli appositi fori, consiglio di abbondare. Poi mettete la guarnizione di base, la gabbia a rulli lo stesso ben lubrificata, montato il pistone con il fermino buono e dopo averlo lubrificato bene lo infilate nel cilindro anch'esso lubrificato.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image019.jpg

Mettete le guarnizioni nella testata con un po' di pasta rossa per sigillare bene.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image020.jpg

Posizionate la testata e avvitate ad incrocio i bulloni.

Mettete la candela.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image021.jpg

Ora rimontate l'impianto di alimentazione come l'avevate smontato.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image022.jpg

Ricordate la cosa molto importante di attaccare il tubo dell'olio del miscelatore al carburatore e il tubo dell'acqua al cilindro.

Vediamo l'operazione nel dettaglio.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image023.jpg

Ora passiamo a rimontare l'avviamento elettrico, prima mettiamo il distanziale.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image024.jpg

Poi infiliamo tutto il gruppo della ruota libera e della ruota dentata.

Naturalmente se non abbiamo questo gruppo inseriamo il distanziale.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image025.jpg

Poi rimontiamo il motorino di avviamento dietro e infiliamo l'ingranaggio con la sua piastra.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image026.jpg

Rimontiamo tutta la trasmissione e il copricarter.

Rimontiamo il coperchio della pompa dell'acqua facendo attenzione a non mettere il coperchietto laterale del miscelatore che andrmesso dopo.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image027.jpg

Ora possiamo montare il cerchio posteriore nella sua sede.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image028.jpg

Successivamente rimontiamo anche la marmitta.

Vediamo il risultato finale.

Clicca per leggere lo spoiler
maam_clip_image029.jpg

Abbiamo sostituito l'albero motore, i cuscinetti ed i paraoli senza spendere un Euro dal meccanico ed abbiamo anche imparato ed eseguire correttamente una serie di operazioni molto complesse. Possiamo ritenerci soddisfatti!

Difficolt warn4.gif

Spero di essere stato chiaro. ;)

Modificato da LuKiNo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×