103 messaggi in questo topic

Dopo un giorno di tentazione causato da una cara ex, sono tornato di nuovo in NoFap. Oggi è stato il terzo giorno... Sarei dovuto già essere al sesto, ma non ho resistito. Dannata bionda 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Spero solo che questo topic sia solo una grande trollata. 3 pagine di delirio puro con un solo post sensato:

On 4/7/2017 at 1:48 PM, dorlenx said:

Vabbè ragazzi se siete vergini non potete sapere che infilare e poi non schizzare è umanamente impossibile. Questa storia del noFap mi sembra come quella della volpe e l'uva ovvero gente che si schiera contro il sesso perchè non combina a scopare cercando di convincersi che sia una cosa bella. La natura ci ha fatti con la voglia di soddisfare i nostri desideri, ovviamente su 1000 ad esempio solo 5 ne possiamo realmente soddisfare ma se cerchiamo di reprimerli siete sicuri che sia proprio un bene?

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

12 ore fa, Whatafart ha scritto:

Spero solo che questo topic sia solo una grande trollata. 3 pagine di delirio puro con un solo post sensato:

 

Io non credo che sia una str***ata, ma mi sembrano eccessive ed estremiste le affermazioni di Vostokon. Io non voglio più masturbarmi perché mi ricomparirebbero i brufoli e perché vorrei essere sincero quando una ragazza mi chiede se mi masturbo o meno. La cosa più assurda, e credo averla detta, è il trattenersi dal venirle dovunque durante il rapporto. Forse parla perché non ha esperienza, ma uno mica decide quando venire o meno

Modificato da Dark_Stark27

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

Le mie affermazioni non sono per niente eccessive. Ieri ho imparato a guidare con la prima marcia e avevo passato tutta la notte senza dormire. E mi si è spenta la macchina solo alla prima prova. Fra i tanti benefici, aumenta l'intelligenza spaziale. Si ha una visione globale, non hai più l'attenzione principalmente su ciò che hai di fronte a te, ma è come se fosse tutto di fronte a te, anche ciò che in realtà sta a destra o a sinistra, non c'è quasi più alcun bisogno di muovere la testa. Prima di andare a dormire ero stato sveglio per una quarantina di ore. Alla fine ero distrutto, ma qualche ora prima potevo correre stancandomi veramente poco, e mentalmente non mi sentivo per niente come se non avessi dormito per così tante ore. Una sensazione bellissima è il senso di libertà. Ci si libera di ogni dipendenza. La capacità di stare seduto in una pizzeria con la tv accesa di fronte, e non avere l'attenzione focalizzata sulla tv. La capacità di non avere quel comportamento automatico di togliersi le scarpe appena si torna a casa. La capacità di stare fra amici, questi attraversano la strada al rosso, mentre tu aspetti che diventi verde.

http://www.today.it/donna/storie/non-masturbarsi-effetti.html

 

 

 

Modificato da Vostokon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

6 ore fa, Vostokon ha scritto:

Le mie affermazioni non sono per niente eccessive. Ieri ho imparato a guidare con la prima marcia e avevo passato tutta la notte senza dormire. E mi si è spenta la macchina solo alla prima prova. Fra i tanti benefici, aumenta l'intelligenza spaziale. Si ha una visione globale, non hai più l'attenzione principalmente su ciò che hai di fronte a te, ma è come se fosse tutto di fronte a te, anche ciò che in realtà sta a destra o a sinistra, non c'è quasi più alcun bisogno di muovere la testa. Prima di andare a dormire ero stato sveglio per una quarantina di ore. Alla fine ero distrutto, ma qualche ora prima potevo correre stancandomi veramente poco, e mentalmente non mi sentivo per niente come se non avessi dormito per così tante ore. Una sensazione bellissima è il senso di libertà. Ci si libera di ogni dipendenza. La capacità di stare seduto in una pizzeria con la tv accesa di fronte, e non avere l'attenzione focalizzata sulla tv. La capacità di non avere quel comportamento automatico di togliersi le scarpe appena si torna a casa. La capacità di stare fra amici, questi attraversano la strada al rosso, mentre tu aspetti che diventi verde.

Inizialmente prendevo sul serio questa cosa del NoFap, ma tu stai davvero diventando un estremista. Per come parli, sembra che tu sia ancora un neo-maggiorenne e che ancora non hai vissuto alcuna esperienza sessuale rilevante. Prima quindi di parlare del coito interrotto per preservare il seme, proverei a sperimentare il coito causato da un'altra persona.

Inoltre sembra anche che tu ti segassi con la ferocia di Hulk tra le mani. Non segarsi non significa che fai per forza le cose in maniera migliore o viceversa. Io, per esempio, ho imparato a guidare in tempo niente, ma mi segavo come un cornuto, parlavo e parlo tutt'ora con i miei amici in estrema tranquillità facendo ragionamenti che i miei amici reputano troppo noiosi per pensarci a quest'età, aspetto, insieme ai miei amici, il verde pensando a tutto ciò che mi deve succedere in quella giornata e se sono in macchina aumento il volume e mi godo la canzone senza la preoccupazione di scattare come un razzo al verde (a meno che io non vada di fretta). Se in pizzeria preferivi guardare la tv invece che parlare con le persone, non significa obbligatoriamente che il tuo masturbarti ti rendeva più asociale. Io ho imparato ad aprirmi alla socialità quando ho cominciato a frequentare i miei amici, ma mai smesso di masturbarmi.

Sembra che tu stia facendo del NoFap una ragione di vita, non un'esperienza per sentirti libero dalle preoccupazioni come dicevi tu. Pensi che ogni cosa che ti succeda di diverso sia causa della tua mancata masturbazione. Sembra come quando si ringrazia Dio se si trova il verde mentre si va di fretta invece del rosso. Attenzione, io credo in Dio, ma non lo ringrazio per ogni minima cosa che mi succeda come l'essere paziente davanti un semaforo o quando ho imparato a non far spegnere la macchina.

Abbandono il topic. Pensavo che fosse nato come consiglio per un soddisfacimento interiore, non come ragione di vita.

Modificato da Dark_Stark27

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
14 hours ago, Vostokon said:

Le mie affermazioni non sono per niente eccessive. Ieri ho imparato a guidare con la prima marcia e avevo passato tutta la notte senza dormire. E mi si è spenta la macchina solo alla prima prova. Fra i tanti benefici, aumenta l'intelligenza spaziale. Si ha una visione globale, non hai più l'attenzione principalmente su ciò che hai di fronte a te, ma è come se fosse tutto di fronte a te, anche ciò che in realtà sta a destra o a sinistra, non c'è quasi più alcun bisogno di muovere la testa. Prima di andare a dormire ero stato sveglio per una quarantina di ore. Alla fine ero distrutto, ma qualche ora prima potevo correre stancandomi veramente poco, e mentalmente non mi sentivo per niente come se non avessi dormito per così tante ore. Una sensazione bellissima è il senso di libertà. Ci si libera di ogni dipendenza. La capacità di stare seduto in una pizzeria con la tv accesa di fronte, e non avere l'attenzione focalizzata sulla tv. La capacità di non avere quel comportamento automatico di togliersi le scarpe appena si torna a casa. La capacità di stare fra amici, questi attraversano la strada al rosso, mentre tu aspetti che diventi verde.

 

:ghgh: ma cosa c***o vuol dire, le scarpe te le togli per non sporcare in casa, non perchè ti seghi. Anche a me capita spesso di non toglierle, ma non perchè non mi seghi. Che c***o di ragionamenti sono.

Ti prego continua perchè sto morendo dal ridere :ghgh: anche la cosa del semaforo. :asd: 

Arvark ha messo thanks

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

un'ora fa, Scri[G]no ha scritto:

:ghgh: ma cosa c***o vuol dire, le scarpe te le togli per non sporcare in casa, non perchè ti seghi. Anche a me capita spesso di non toglierle, ma non perchè non mi seghi. Che c***o di ragionamenti sono.

Ti prego continua perchè sto morendo dal ridere :ghgh: anche la cosa del semaforo. :asd: 

"Una volta non mi sono segato per un mese. Ero talmente tanto rilassato che non avevo l'impulso automatico di alzare la tavoloccia del cesso per pisciare. Pisciavo a basta"

"Quando sono arrivato a due mesi, non avendo più l'impulso automatico di togliermi le scarpe, avevo perso anche l'impulso automatico di togliermi i vestiti per farmi la doccia. Non vi dico il casino..."

Scusa Vostokon, ma quello che dici mi sembra davvero fottutamente assurdo. Se il NoFap porta questi effetti, torna a segarti.

EDIT: Me n'è venuta in mente un'altra. "Erano ormai passate più di due settimane dall'ultima volta che mi sono toccato e ho finalmente potuto provare le esperienze descritte poc'anzi dal nostro amico Vostokon. Tornato a casa, non mi viene quell'impulso barbarico e animalesco di torgliermi le scarpe, quindi giro l'intera casa con le scarpe sentendomi libero. Vado in bagno ed ero talmente tanto felice da cominciare a ballare la Moonwalk sul tappeto bianco. Una volta sul divano, entra mia nonna. Credo che la mia libertà fosse contagiosa perché anche lei, tirando giù qualche santo (credo di aver imparato i santi di almeno due mesi dell'anno dopo che li ha tirati e sono scesi sulla terra per pregarla di smetterla) si è sentita più libera. Va in giro per tutta la casa con i santi a seguito. La libertà è davvero contagiosa. Mia nonna infatti cercava di liberare anche i tappeti che avevo pestato lasciandoli dalla finestra; dopo 10 minuti mi accorsi che una liberazione canina era stata messa sotto dal sottoscritto, ma ho pensato: "c***o me ne frega? Io tanto non mi sego" e sono tornato a farmi i c***i miei.

Modificato da Dark_Stark27

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 8/7/2017 at 0:20 AM, Dark_Stark27 said:

Io non credo che sia una str***ata, ma mi sembrano eccessive ed estremiste le affermazioni di Vostokon. Io non voglio più masturbarmi perché mi ricomparirebbero i brufoli e perché vorrei essere sincero quando una ragazza mi chiede se mi masturbo o meno. La cosa più assurda, e credo averla detta, è il trattenersi dal venirle dovunque durante il rapporto. Forse parla perché non ha esperienza, ma uno mica decide quando venire o meno

Eh? Ma siamo davvero ancora a 'sti livelli? Ma quanti anni avete per dio? Cosa ci sarebbe di strano nel dire ad una ragazza che ti masturbi? Masturbarsi è nella normalità delle cose, non il contrario. Quando 'sta tipa che pare essere interessata alla tua sessualità ti chiederà se ti masturbi beh rispondi di sì, e dille che dovrebbe farlo anche lei (ammesso e non concesso che non lo faccia già, cosa più che probabile perché le ragazze spesso sono solamente più restie a dirlo, ma si masturbano quanto e più dei ragazzi e in ogni situazione).

Dovete levarvi dalla testa 'sta roba medievale che la masturbazione è un atto del diavolo che se praticata ti porta all'inferno o come ho letto qua sopra che ti fa venire i brufoli, sono tutte boiate figlie della mentalità cristiana bigotta che ha accompagnato 'sto paese per secoli (e ahimè devo dire che lo accompagna ancora oggi se questi sono i risultati nei "giovani"). Uscite, interagite, informatevi, fate esperienze anche in altri paesi, sviluppate un senso critico per riuscire a scindere la vera informazione dalle cagate frutto dell'ignoranza che vi propinano quattro scappati di casa, dalle pugnette che vi fanno venire i brufoli ai vaccini che fanno male, passando per 'sto no-fap che non ha alcun fondamento scientifico dietro, ma è solo una dottrina che secondo i suoi "adepti" è la risoluzione di ogni cosa, come si può facilmente vedere dai post deliranti di questo topic, quando in realtà come quasi tutte queste cose non è altro che un grosso effetto placebo...

Scri[G]no ha messo thanks

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

3 ore fa, Whatafart ha scritto:

Eh? Ma siamo davvero ancora a 'sti livelli? Ma quanti anni avete per dio? Cosa ci sarebbe di strano nel dire ad una ragazza che ti masturbi? Masturbarsi è nella normalità delle cose, non il contrario. Quando 'sta tipa che pare essere interessata alla tua sessualità ti chiederà se ti masturbi beh rispondi di sì, e dille che dovrebbe farlo anche lei (ammesso e non concesso che non lo faccia già, cosa più che probabile perché le ragazze spesso sono solamente più restie a dirlo, ma si masturbano quanto e più dei ragazzi e in ogni situazione).

Dovete levarvi dalla testa 'sta roba medievale che la masturbazione è un atto del diavolo che se praticata ti porta all'inferno o come ho letto qua sopra che ti fa venire i brufoli, sono tutte boiate figlie della mentalità cristiana bigotta che ha accompagnato 'sto paese per secoli (e ahimè devo dire che lo accompagna ancora oggi se questi sono i risultati nei "giovani"). Uscite, interagite, informatevi, fate esperienze anche in altri paesi, sviluppate un senso critico per riuscire a scindere la vera informazione dalle cagate frutto dell'ignoranza che vi propinano quattro scappati di casa, dalle pugnette che vi fanno venire i brufoli ai vaccini che fanno male, passando per 'sto no-fap che non ha alcun fondamento scientifico dietro, ma è solo una dottrina che secondo i suoi "adepti" è la risoluzione di ogni cosa, come si può facilmente vedere dai post deliranti di questo topic, quando in realtà come quasi tutte queste cose non è altro che un grosso effetto placebo...

Guarda, mi sa che non hai capito nulla. I brufoli si che vengono c***o. E' una constatazione. Mi sego una volta, mi spuntano brufoli a tinchitè; non mi sego per una settimana, viso pulito. Da quando ho smesso, si può dire che io non ne abbia più. La mia pelle è davvero molto sensibile in quanto praticamente bianco cadaverico. Fossi mulatto, magari non me ne curerei, ma essendo bianco, mi preoccupo praticamente di tutte le vicerie che potrebbero o non potrebbero intaccare la mia cute. Un po' come le cose che si dicono dei fast food. Ci vado una volta e non mi sento male? Tutto ok, ci vado una volta e sto male? Coincidenza. Ci vado la seconda volta e sto nuovamente male? Mi faccio due c***o di conti.

Riguardo al fatto "Dirlo o non dirlo" se me lo chiedesse, io, anche se un po' restio, sarei sincero. Riguardo all'atto in sé, non penso sia l'atto di Satana, come dici tu, ed è magari anche un atto naturale, ma cosa ci dovrebbe essere di anormale se preferissi di non farlo o se mi vergognassi a farlo o mi vergognassi di dire che lo faccio?

EDIT: Non so quanti anni tu abbia, ma sicuramente appartieni ad una generazione diversa rispetto la mia (correggimi, ma credo che tu sia tra i 25 e i 30). Alla mia età, 19-20, le ragazze sono molto più schizzinose, sopratutto se le cerchi più piccole. Loro cercano, almeno per ora, il ragazzo perfetto sperando di incontrare quello che non si masturba, con il fisico da atleta, con l'Audi e ca***te del genere. Il mio, anche se davvero sbagliato, è un atteggiamento di adattamento che punta a evitare ciò che non piace alle ragazze.

Modificato da Dark_Stark27

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè, fate come se non avessi scritto niente va' :asd: 

P.s. Ho 21 anni e non sono quello in foto...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicato (modificato)

Il punto è questo: la libertà è l'assenza di dipendenze. Il nofap è l'eliminazione della più grossa delle dipendenze, a meno che uno non abbia dipendenze ancora maggiori tipo la droga. Una volta eliminata la dipendenza maggiore, sarà molto facile eliminare anche quelle minori. A poco a poco ci si accorge che abbiamo sempre vissuto in una serie di dipendenze. E a mano a mano che le si eliminano, una ad una, abbiamo la coscienza sempre più libera. Ecco, però se queste dipendenze le hanno tutti, tu non le chiami più dipendenze, non te ne accorgi che sono dipendenze. Se tutti si guardano i porno, se tutti si fanno le seghe, pensi che sia normale. Ma quando ti accorgi che hai bisogno di roba sempre più spinta per fartelo alzare, quando ti accorgi che ti stai assuefando, è qui che la natura, poi, ti fa smettere. Disfunzione erettile. Se cerchi piacere da qualcosa di naturale ancora e ancora e ancora sempre dalla stessa cosa, dopo un po' la natura ti fa smettere. Ma se interferisce qualcosa di non naturale, e cioè i continui riferimenti al sesso che ci sono ogni giorno, dovunque poni lo sguardo, allora ecco che la natura viene rallentata dal farti smettere. Se ci fossero ogni giorno riferimenti alla cannabis, se fosse legale, se tutti facessero uso di questa pianta, lo riterremmo normale come la masturbazione. Riterremmo che faccia bene, ma che, come la masturbazione, se te ne fai dieci al giorno ci si sente distrutti e quindi è meglio limitarsi. Ma ad oggi conosciamo bene gli effetti distruttivi della cannabis. Ecco, la masturbazione eccessiva, secondo degli studi scientifici, provoca gli stessi effetti della morfina. Quello che cambia è la quantità di dopamina rilasciata dal cervello. Per farvi rendere conto di quanto la masturbazione sia così simile alla droga, pensate all'assuefazione. Non so voi, ma a me da piccolo veniva duro con le scene di baci. Poi crescendo, scoprendo internet, usando youtube andavo a cercarmi materiale per masturbarmi, ma ben più spinto di un semplice bacio, per esempio, donne che si spogliano. E il tempo passava, passano gli anni, con gli amici si scopre il sesso, si parla di queste cose. E alla fine si arriva inevitabilmente nel mondo del porno. Domanda: a quanti di voi è piaciuto il primo video porno che avete visto, se ve lo ricordate? Personalmente all'inizio c'era soprattutto la curiosità, è quella che mi ha fatto spingere oltre, ma le prime volte sudavo, mi agitavo, non era piacere puro, insomma. Poi passa un po' di tempo, ci si abitua, ma arrivano i primi sensi di colpa. Veramente non avete mai sperimentato, da più giovani, questo senso di colpa? Questa volontà di smettere, perché alla fin fine vi fa perdere un fottio di tempo, oltre che di energie. Il punto è questo. Se una dipendenza aumenta lentamente, di giorno in giorno, per anni, non te ne accorgi della stupidaggine che stai facendo. Cito il sito efficacemente.com:

"Il fenomeno della rana bollita risale ad una ricerca condotta dal John Hopkins University nel lontano 1882. Durante un esperimento, alcuni ricercatori americani notarono che lanciando una rana in una pentola di acqua bollente, questa inevitabilmente saltava fuori per trarsi in salvo. Al contrario, mettendo la rana in una pentola di acqua fredda e riscaldando la pentola lentamente ma in modo costante, la rana finiva inevitabilmente bollita."

Se ricordo bene, in un topic che riguardava la scoperta del porno qualche tempo fa @N!ck disse che ne pescò uno per sbaglio pensando di aver scaricato qualcos'altro, e quando aprì il file urlò e scappò a gambe levate. Nick, correggimi se sbaglio. Quella era la rana lanciata in una pentola bollente che saltò subito fuori. Scommetto che anche a voi tutti, se ricordate bene, non è piaciuto molto il primo porno che avete visto. Questo è un discorso che si può applicare anche ad altri vizi. Il fumo, per esempio. A chi mai è piaciuto il primo tiro? A nessuno, suppongo. Quando arrivano le malattie per quanto riguarda il fumo, o la disfunzione erettile per quanto riguarda la masturbazione, la rana è bollita. 

Quindi io consiglierei una cosa: provate a stare dieci giorni senza porno, senza masturbazione, senza orgasmo. Se completate i dieci giorni senza sentire quella intrattenibile voglia di sborrare, allora non siete dipendenti, potete continuare a segarvi. Ma se vi viene quella voglia, raddoppiate il tempo senza PMO (porno-masturbazione-orgasmo). E continuate così. Ne otterrete solo dei benefici, immensi benefici. E questo andrebbe fatto per qualsiasi cosa di cui non si riesce a fare a meno, perché ripeto, non è la masturbazione in sé a fare male, ma il fatto di avere una dipendenza.

Modificato da Vostokon

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
6 hours ago, Dark_Stark27 said:

Guarda, mi sa che non hai capito nulla. I brufoli si che vengono c***o. E' una constatazione. Mi sego una volta, mi spuntano brufoli a tinchitè; non mi sego per una settimana, viso pulito. Da quando ho smesso, si può dire che io non ne abbia più. La mia pelle è davvero molto sensibile in quanto praticamente bianco cadaverico. Fossi mulatto, magari non me ne curerei, ma essendo bianco, mi preoccupo praticamente di tutte le vicerie che potrebbero o non potrebbero intaccare la mia cute. Un po' come le cose che si dicono dei fast food. Ci vado una volta e non mi sento male? Tutto ok, ci vado una volta e sto male? Coincidenza. Ci vado la seconda volta e sto nuovamente male? Mi faccio due c***o di conti.

Riguardo al fatto "Dirlo o non dirlo" se me lo chiedesse, io, anche se un po' restio, sarei sincero. Riguardo all'atto in sé, non penso sia l'atto di Satana, come dici tu, ed è magari anche un atto naturale, ma cosa ci dovrebbe essere di anormale se preferissi di non farlo o se mi vergognassi a farlo o mi vergognassi di dire che lo faccio?

EDIT: Non so quanti anni tu abbia, ma sicuramente appartieni ad una generazione diversa rispetto la mia (correggimi, ma credo che tu sia tra i 25 e i 30). Alla mia età, 19-20, le ragazze sono molto più schizzinose, sopratutto se le cerchi più piccole. Loro cercano, almeno per ora, il ragazzo perfetto sperando di incontrare quello che non si masturba, con il fisico da atleta, con l'Audi e ca***te del genere. Il mio, anche se davvero sbagliato, è un atteggiamento di adattamento che punta a evitare ciò che non piace alle ragazze.

ah ma intendevi che ti venivano i brufoli in faccia, io avevo capito che ti venissero sul c***o

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Whatafart ha scritto:

Vabbè, fate come se non avessi scritto niente va' :asd: 

P.s. Ho 21 anni e non sono quello in foto...

Pensavo che fossi più grande perché parli da uomo vissuto, non per la foto. Comunque, io lascio che la gente, fino a quando non va contro di me, la pensi come cavolo vuole. Metti il discorso sui vaccini. Se qualcuno non se li vuole fare perché pensa che portino chissà quali malattie, a me, vaccinato, e alla mia famiglia, vaccinata, cosa può interessare? Stessa cosa il discorso che facevi tu: se qualcuno pensa che segandosi vengano i brufoli, cosa importa? Comunque, chiudiamola qui su questo discorso.

3 ore fa, Vostokon ha scritto:

Il punto è questo: la libertà è l'assenza di dipendenze. Il nofap è l'eliminazione della più grossa delle dipendenze, a meno che uno non abbia dipendenze ancora maggiori tipo la droga. Una volta eliminata la dipendenza maggiore, sarà molto facile eliminare anche quelle minori. A poco a poco ci si accorge che abbiamo sempre vissuto in una serie di dipendenze. E a mano a mano che le si eliminano, una ad una, abbiamo la coscienza sempre più libera. Ecco, però se queste dipendenze le hanno tutti, tu non le chiami più dipendenze, non te ne accorgi che sono dipendenze. Se tutti si guardano i porno, se tutti si fanno le seghe, pensi che sia normale. Ma quando ti accorgi che hai bisogno di roba sempre più spinta per fartelo alzare, quando ti accorgi che ti stai assuefando, è qui che la natura, poi, ti fa smettere. Disfunzione erettile. Se cerchi piacere da qualcosa di naturale ancora e ancora e ancora sempre dalla stessa cosa, dopo un po' la natura ti fa smettere. Ma se interferisce qualcosa di non naturale, e cioè i continui riferimenti al sesso che ci sono ogni giorno, dovunque poni lo sguardo, allora ecco che la natura viene rallentata dal farti smettere. Se ci fossero ogni giorno riferimenti alla cannabis, se fosse legale, se tutti facessero uso di questa pianta, lo riterremmo normale come la masturbazione. Riterremmo che faccia bene, ma che, come la masturbazione, se te ne fai dieci al giorno ci si sente distrutti e quindi è meglio limitarsi. Ma ad oggi conosciamo bene gli effetti distruttivi della cannabis. Ecco, la masturbazione eccessiva, secondo degli studi scientifici, provoca gli stessi effetti della morfina. Quello che cambia è la quantità di dopamina rilasciata dal cervello. Per farvi rendere conto di quanto la masturbazione sia così simile alla droga, pensate all'assuefazione. Non so voi, ma a me da piccolo veniva duro con le scene di baci. Poi crescendo, scoprendo internet, usando youtube andavo a cercarmi materiale per masturbarmi, ma ben più spinto di un semplice bacio, per esempio, donne che si spogliano. E il tempo passava, passano gli anni, con gli amici si scopre il sesso, si parla di queste cose. E alla fine si arriva inevitabilmente nel mondo del porno. Domanda: a quanti di voi è piaciuto il primo video porno che avete visto, se ve lo ricordate? Personalmente all'inizio c'era soprattutto la curiosità, è quella che mi ha fatto spingere oltre, ma le prime volte sudavo, mi agitavo, non era piacere puro, insomma. Poi passa un po' di tempo, ci si abitua, ma arrivano i primi sensi di colpa. Veramente non avete mai sperimentato, da più giovani, questo senso di colpa? Questa volontà di smettere, perché alla fin fine vi fa perdere un fottio di tempo, oltre che di energie. Il punto è questo. Se una dipendenza aumenta lentamente, di giorno in giorno, per anni, non te ne accorgi della stupidaggine che stai facendo. Cito il sito efficacemente.com:

"Il fenomeno della rana bollita risale ad una ricerca condotta dal John Hopkins University nel lontano 1882. Durante un esperimento, alcuni ricercatori americani notarono che lanciando una rana in una pentola di acqua bollente, questa inevitabilmente saltava fuori per trarsi in salvo. Al contrario, mettendo la rana in una pentola di acqua fredda e riscaldando la pentola lentamente ma in modo costante, la rana finiva inevitabilmente bollita."

Se ricordo bene, in un topic che riguardava la scoperta del porno qualche tempo fa @N!ck disse che ne pescò uno per sbaglio pensando di aver scaricato qualcos'altro, e quando aprì il file urlò e scappò a gambe levate. Nick, correggimi se sbaglio. Quella era la rana lanciata in una pentola bollente che saltò subito fuori. Scommetto che anche a voi tutti, se ricordate bene, non è piaciuto molto il primo porno che avete visto. Questo è un discorso che si può applicare anche ad altri vizi. Il fumo, per esempio. A chi mai è piaciuto il primo tiro? A nessuno, suppongo. Quando arrivano le malattie per quanto riguarda il fumo, o la disfunzione erettile per quanto riguarda la masturbazione, la rana è bollita. 

Quindi io consiglierei una cosa: provate a stare dieci giorni senza porno, senza masturbazione, senza orgasmo. Se completate i dieci giorni senza sentire quella intrattenibile voglia di sborrare, allora non siete dipendenti, potete continuare a segarvi. Ma se vi viene quella voglia, raddoppiate il tempo senza PMO (porno-masturbazione-orgasmo). E continuate così. Ne otterrete solo dei benefici, immensi benefici. E questo andrebbe fatto per qualsiasi cosa di cui non si riesce a fare a meno, perché ripeto, non è la masturbazione in sé a fare male, ma il fatto di avere una dipendenza.

Questo è un altro paio di maniche. Per esempio, di tanto in tanto mi piace fumarmi una sigaretta per alleviare la mente, ma se non me le faccio per due settimane di fila, non muoio. Stessa cosa per l'alcol, mi piace bere, ma se non bevo per una settimana, non muoio. Si può essere dipendenti da ogni cosa, basta non esagerare. Pure la cosa più innocente del mondo tipo leggere un libro può diventare una dipendenza e rovinare.

Oggi comunque credo di essere arrivato al giorno 6 senza masturbazione. Mi andava una sega per distogliermi dallo studio che mi stava massacrando. Inutile dire che lo studio mi ha vietato di farlo.

2 ore fa, Arvark ha scritto:

ah ma intendevi che ti venivano i brufoli in faccia, io avevo capito che ti venissero sul c***o

Sono rimasto 5 minuti a pensare ad una risposta per il tuo post, ma credo che non ci sia nulla da commentare.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.


Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina