Jump to content
GTA-Series.com Forums
Sign in to follow this  
Lou Lion

Alcuni difetti di GTA V

Recommended Posts

Onestamente neppure a me piace troppo il sistema di azzeramento sospetto.

Superate le tre stelle azzerarle diventa troppo lungo... e non particolarmente divertente.

Tornando IT i difetti più grandi, parlando di singleplayer che riscontro sono

-Città troppo grande e ripetitiva. Dalla generazione IV (ma anche un pò da SA) non c'è verso che riesca a memorizzare tutte le strade.

-Big one? Non so che dire, a me RDR dava l'impressione di essere moooolto più vasto. Ci si poteva passare ore a perdersi nei paeseggi così diversi tra loro. in GTA ho l'impressione che sia 1/3 città, 1/3 cittadine del deserto, 1/3 lago e montagna senza particolari attrattive e questo mi porta al punto successivo.

-Troppi pochi eventi casuali, sempre paragonando RDR oltre a mancare un sistema di viaggio rapido (esculdendo i taxi che fuori dalle strade non arrivano) non si è incoraggiati a godersi il viaggio. Gli eventi casuali sono troppo pochi, troppo ripetitivi e, in alcuni casi pure troppo lunghi.

-Troppe radio e troppo anonime. Le radio della generazione III le conoscevo a memoria e mi facevano "compagnia" queste sono solo un sottofondo anonimo.

-Una sensazione di confusione generale nella storyline. Non so come spiegare. Non penso dipenda dal fatto che ci sono tre protagonisti... ma la sensazione che viene giocando è che i protagonisti siano in balia degli eventi e la trama non abbia un fine od un tema preciso (franklynn vuole uscire del ghetto, Michael vuole vivere tranquillo ma anche no e Trevor è soprattutto un elemento destabilizzante quindi non si capisce mai se la trama ha un evolversi o un crescendo. Idem per le missioni secondarie, troppo spesso sembra vengano subite più che decide dai protagonisti di turno.

-Troppi comandi, sopratutto alla guida. Dopo un pò ci si abitua ma la configurazione nuova non mi piace. Il fatto che non si possa usare la classica scoccia, sopratutto per la macchina visto che i comandi a piedi sono classici (per intenderci, ho la ps3, a piedi scatto con X, mentre in macchina con lo stesso tasto ho il freno a mano, ottendendo il risultato contrario).

-Sarò odiato per questo ma per me ci sono troppe macchine e troppe si assomiglano troppo facendo perdere il gusto della ricerca del veicolo giusto per la missione.

Di pregi ce ne sono parecchi e il gioco mi è piaciuto, sono in un topic di difetti solo per condividere pacificamente alcune opinioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onestamente neppure a me piace troppo il sistema di azzeramento sospetto.

Superate le tre stelle azzerarle diventa troppo lungo... e non particolarmente divertente.

Tornando IT i difetti più grandi, parlando di singleplayer che riscontro sono

-Città troppo grande e ripetitiva. Dalla generazione IV (ma anche un pò da SA) non c'è verso che riesca a memorizzare tutte le strade.

-Big one? Non so che dire, a me RDR dava l'impressione di essere moooolto più vasto. Ci si poteva passare ore a perdersi nei paeseggi così diversi tra loro. in GTA ho l'impressione che sia 1/3 città, 1/3 cittadine del deserto, 1/3 lago e montagna senza particolari attrattive e questo mi porta al punto successivo.

-Troppi pochi eventi casuali, sempre paragonando RDR oltre a mancare un sistema di viaggio rapido (esculdendo i taxi che fuori dalle strade non arrivano) non si è incoraggiati a godersi il viaggio. Gli eventi casuali sono troppo pochi, troppo ripetitivi e, in alcuni casi pure troppo lunghi.

-Troppe radio e troppo anonime. Le radio della generazione III le conoscevo a memoria e mi facevano "compagnia" queste sono solo un sottofondo anonimo.

-Una sensazione di confusione generale nella storyline. Non so come spiegare. Non penso dipenda dal fatto che ci sono tre protagonisti... ma la sensazione che viene giocando è che i protagonisti siano in balia degli eventi e la trama non abbia un fine od un tema preciso (franklynn vuole uscire del ghetto, Michael vuole vivere tranquillo ma anche no e Trevor è soprattutto un elemento destabilizzante quindi non si capisce mai se la trama ha un evolversi o un crescendo. Idem per le missioni secondarie, troppo spesso sembra vengano subite più che decide dai protagonisti di turno.

-Troppi comandi, sopratutto alla guida. Dopo un pò ci si abitua ma la configurazione nuova non mi piace. Il fatto che non si possa usare la classica scoccia, sopratutto per la macchina visto che i comandi a piedi sono classici (per intenderci, ho la ps3, a piedi scatto con X, mentre in macchina con lo stesso tasto ho il freno a mano, ottendendo il risultato contrario).

-Sarò odiato per questo ma per me ci sono troppe macchine e troppe si assomiglano troppo facendo perdere il gusto della ricerca del veicolo giusto per la missione.

Di pregi ce ne sono parecchi e il gioco mi è piaciuto, sono in un topic di difetti solo per condividere pacificamente alcune opinioni.

concordo soprattutto con la mappa troppo grande e ripetitiva...tra l'altro quasi vuota, interattività quasi nulla sia con i npc che con l'ambiente circostante...dovrebbero cambiare un pò le meccaniche di gioco quelli della rockstar, si poteva fare e si può fare decisamente di meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onestamente neppure a me piace troppo il sistema di azzeramento sospetto.

Superate le tre stelle azzerarle diventa troppo lungo... e non particolarmente divertente.

Tornando IT i difetti più grandi, parlando di singleplayer che riscontro sono

-Città troppo grande e ripetitiva. Dalla generazione IV (ma anche un pò da SA) non c'è verso che riesca a memorizzare tutte le strade.

-Big one? Non so che dire, a me RDR dava l'impressione di essere moooolto più vasto. Ci si poteva passare ore a perdersi nei paeseggi così diversi tra loro. in GTA ho l'impressione che sia 1/3 città, 1/3 cittadine del deserto, 1/3 lago e montagna senza particolari attrattive e questo mi porta al punto successivo.

-Troppi pochi eventi casuali, sempre paragonando RDR oltre a mancare un sistema di viaggio rapido (esculdendo i taxi che fuori dalle strade non arrivano) non si è incoraggiati a godersi il viaggio. Gli eventi casuali sono troppo pochi, troppo ripetitivi e, in alcuni casi pure troppo lunghi.

-Troppe radio e troppo anonime. Le radio della generazione III le conoscevo a memoria e mi facevano "compagnia" queste sono solo un sottofondo anonimo.

-Una sensazione di confusione generale nella storyline. Non so come spiegare. Non penso dipenda dal fatto che ci sono tre protagonisti... ma la sensazione che viene giocando è che i protagonisti siano in balia degli eventi e la trama non abbia un fine od un tema preciso (franklynn vuole uscire del ghetto, Michael vuole vivere tranquillo ma anche no e Trevor è soprattutto un elemento destabilizzante quindi non si capisce mai se la trama ha un evolversi o un crescendo. Idem per le missioni secondarie, troppo spesso sembra vengano subite più che decide dai protagonisti di turno.

-Troppi comandi, sopratutto alla guida. Dopo un pò ci si abitua ma la configurazione nuova non mi piace. Il fatto che non si possa usare la classica scoccia, sopratutto per la macchina visto che i comandi a piedi sono classici (per intenderci, ho la ps3, a piedi scatto con X, mentre in macchina con lo stesso tasto ho il freno a mano, ottendendo il risultato contrario).

-Sarò odiato per questo ma per me ci sono troppe macchine e troppe si assomiglano troppo facendo perdere il gusto della ricerca del veicolo giusto per la missione.

Di pregi ce ne sono parecchi e il gioco mi è piaciuto, sono in un topic di difetti solo per condividere pacificamente alcune opinioni.

Son punti di vista...ad esempio quello che per te è "inutile" per me è un aggiunta in più. Poi la trama...siamo onesti...i protagonisti, specialmente mike e trevor, sono i più caratterizzari di tutta la serie. Poi ripeto, son punti di vista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Son punti di vista...ad esempio quello che per te è "inutile" per me è un aggiunta in più. Poi la trama...siamo onesti...i protagonisti, specialmente mike e trevor, sono i più caratterizzari di tutta la serie. Poi ripeto, son punti di vista.

Non ho mai utilizzato il termine inutile e neppure lamentato della caratterizzazione dei protagonisti (trevor sarà pure divertente ma è una caricatura alla fin fine). La trama non è brutta ma non ha uno sviluppo: una genesi e/o un evoluzione. Nei precedenti GTA si partiva essendo dei signori nessuno in un escalation di potere e violenza.

In GTA V non è così. Tutto accade perché deve accadere.

Michael subisce Madrazo per avergli distrutto una casa per vendicarsi del tennista che lo cornificava, imponendogli di pagare la ristrotturazione. Più avanti, a debito saldato gli viene chiesto di ammazzare la stessa persona, successivamente Trevor gli rapisce la moglie e non subisce praticamente nessuna ripercussione.

Per non parlare dei personaggi costantemente in balia dei ricatti di Steve Haines e del Boureau. Personaggio che nonostante si faccia "sgamare" due volte è ancora li a ricattar tutti.

Se consideri Michael era stanco della sua vita ma una volta incasinata vorrebbe ritornare al suo status iniziale

Franklin vorrebbe uscire dal ghetto (cosa che riesce praticamente a metà storyline) ma non c'è un obiettivo preciso

Trevor: ????

Ripeto, si parla di opinioni personali, il gioco è ben fatto e molto ben godibile, certe meccaniche nuove sono davvero interessanti ma, a mio avviso, la storyline, non ha un vero e proprio filo conduttore.

Edited by Nanà

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho mai utilizzato il termine inutile e neppure lamentato della caratterizzazione dei protagonisti (trevor sarà pure divertente ma è una caricatura alla fin fine). La trama non è brutta ma non ha uno sviluppo: una genesi e/o un evoluzione. Nei precedenti GTA si partiva essendo dei signori nessuno in un escalation di potere e violenza.

In GTA V non è così. Tutto accade perché deve accadere.

Michael subisce Madrazo per avergli distrutto una casa per vendicarsi del tennista che lo cornificava, imponendogli di pagare la ristrotturazione. Più avanti, a debito saldato gli viene chiesto di ammazzare la stessa persona, successivamente Trevor gli rapisce la moglie e non subisce praticamente nessuna ripercussione.

Per non parlare dei personaggi costantemente in balia dei ricatti di Steve Haines e del Boureau. Personaggio che nonostante si faccia "sgamare" due volte è ancora li a ricattar tutti.

Se consideri Michael era stanco della sua vita ma una volta incasinata vorrebbe ritornare al suo status iniziale

Franklin vorrebbe uscire dal ghetto (cosa che riesce praticamente a metà storyline) ma non c'è un obiettivo preciso

Trevor: ????

Ripeto, si parla di opinioni personali, il gioco è ben fatto e molto ben godibile, certe meccaniche nuove sono davvero interessanti ma, a mio avviso, la storyline, non ha un vero e proprio filo conduttore.

Devi analizzare il lato psicologico...micheal non era stanco della sua vita, doveva semplicemente tenersi fuori dal giro dato ció che era successo (se hai giocato la storia ssai cosa intendo); trevor è un cucciolotto ferito che è totalmente sballato di testa, il classico rednek americano, che vive nell'illecito e nella sregolatezza più totale, oltrepassando la follia; frank è quello che mi è piaciuto meno, cioè caratterizzato come il classico gangsta del ghetto che peró ne vuole venir fuori. Alla fine c'è molto "fattore psicologico", il che va oltre le solite caratteristiche standard del classico stereotipo "personaggio cazzuto" dei vari gta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente ho preferito la trama "sobria" e adulta del IV...qui non c'è la stessa regolarità nella trama.

La classica storyline alla GTA era: vai da un tizio, fai 4-5 missioni, vai da un altro tizio, fai 2-3 missioni, che successivamente ti introducono altri 2 tizi che ti assegnano altrettante missioni etc.

Qui passi da una missione di Michael a una di Franklin, a una che puoi affrontare con tutti e tre, a una di Trevor...non c'è "regolarità" nella storia.

Inoltre è difficile classificarla per "capitoli" (come ad esempio avveniva per il IV in base alle isole, o in SA in base alle città)

Nel V puoi distinguere una fase iniziale fino alla prima rapina, poi Trevor con tutta la riunione dei personaggi, poi l'esilio a Blaine County e una parte "finale" che porta al grande colpo. Ma non si nota una vera fine o inizio di un periodo....

Poi questa storia dell'FIB che guarda caso salta fuori proprio appena M. ritorna nel giro....mi sembra un po' forzata. Heins lo avrebbero potuto far fuori subito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti.

Krypto continui a parlarmi di psicologia dei personaggi. Non sono fatti mali, te l'ho già detto (anche si Nico, ad esempio era decisamente più approfondito da questo aspetto). Infatti io mi riferivo alla sviluppo narrativo (e di motivazioni) della storyline. La storyline gira intorno a michael, pochi ca22i che però sembra non subire un'evoluzione ma essere ciclica: Ero costretto ad una vita che non gli piaceva, evento destabilizzante, torna ad una vita che non gli piaceva accontentandosi. Il tutto senza una precisa volontà nell'evoluzione o un qualsivoglia tema che faccia da filo conduttore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente ho preferito la trama "sobria" e adulta del IV...qui non c'è la stessa regolarità nella trama.

La classica storyline alla GTA era: vai da un tizio, fai 4-5 missioni, vai da un altro tizio, fai 2-3 missioni, che successivamente ti introducono altri 2 tizi che ti assegnano altrettante missioni etc.

Qui passi da una missione di Michael a una di Franklin, a una che puoi affrontare con tutti e tre, a una di Trevor...non c'è "regolarità" nella storia.

Inoltre è difficile classificarla per "capitoli" (come ad esempio avveniva per il IV in base alle isole, o in SA in base alle città)

Nel V puoi distinguere una fase iniziale fino alla prima rapina, poi Trevor con tutta la riunione dei personaggi, poi l'esilio a Blaine County e una parte "finale" che porta al grande colpo. Ma non si nota una vera fine o inizio di un periodo....

Poi questa storia dell'FIB che guarda caso salta fuori proprio appena M. ritorna nel giro....mi sembra un po' forzata. Heins lo avrebbero potuto far fuori subito...

Rispetto alla trama di GTAV, la trama di GTAIV sembra amatoriale sia per la scrittura che per la regia. Certo è molto più in linea con il classico GTA, ma credo che riproporre la stessa minestra ancora una volta sarebbe gravato pesantemente su GTAV.

Alla fine tutti chiedono innovazione e con GTAV l'hanno ottenuta: una trama più articolata, più omogenea e cinematografica rispetto alla classica struttura dei videogame che hanno imperversato da fine anni 90 per oltre una decade.

Sarà che mi sono vissuto quell'era dall'inizio alla fine, ma abbiamo avuto quel tipo di giochi fino al vomito e quell'era è finita: come si fa a classificare un passo avanti del genere come un difetto? Che poi la "regolarità" o per meglio dire la "linearità" della storia e la mancanza di libertà è stato in assoluto il difetto più criticato in ogni videogioco.

Se proprio vogliamo dirla tutta, il vero difetto di GTAV è una trama incredibilmente mainstream e priva di mordente. Ma non posso dargli torto, soddisfare un pubblico vasto obbliga a fare una minestrina come questa. É un po' come chiedere a tutti di apprezzare i classici di Clint Eastwood: la fascia sotto i 20 anni ti chiede "chi?".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispetto alla trama di GTAV, la trama di GTAIV sembra amatoriale sia per la scrittura che per la regia. Certo è molto più in linea con il classico GTA, ma credo che riproporre la stessa minestra ancora una volta sarebbe gravato pesantemente su GTAV.

Alla fine tutti chiedono innovazione e con GTAV l'hanno ottenuta: una trama più articolata, più omogenea e cinematografica rispetto alla classica struttura dei videogame che hanno imperversato da fine anni 90 per oltre una decade.

Sarà che mi sono vissuto quell'era dall'inizio alla fine, ma abbiamo avuto quel tipo di giochi fino al vomito e quell'era è finita: come si fa a classificare un passo avanti del genere come un difetto? Che poi la "regolarità" o per meglio dire la "linearità" della storia e la mancanza di libertà è stato in assoluto il difetto più criticato in ogni videogioco.

Se proprio vogliamo dirla tutta, il vero difetto di GTAV è una trama incredibilmente mainstream e priva di mordente. Ma non posso dargli torto, soddisfare un pubblico vasto obbliga a fare una minestrina come questa. É un po' come chiedere a tutti di apprezzare i classici di Clint Eastwood: la fascia sotto i 20 anni ti chiede "chi?".

^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che buona parte dei videogiocatori abbia desiderato più cazzeggio in GTA IV. Adesso abbiamo tutto quello che volevamo, ma ovviamente non ci accontentiamo. Per quanto riguarda la trama, anche io ho vissuto momenti in cui mi sembrava che tutto scorresse troppo velocemente e non riuscivo a trovare un collegamento con i vari eventi. In GTA IV, però, tutto scorreva troppo lentamente e le missioni sembravano tutte uguali. Quindi ci vorrebbe una via di mezzo per il prossimo capitolo.

PS. state attenti agli spoiler, ragazzuoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storyline omogenea e cinematografica non la vedo come un difetto, semplicemente preferisco la classica struttura dei capitoli precedenti (che ho completato almeno due volte ognuno).

Forse dipende dal fatto di avere tre personaggi e non uno....ad esempio: nei precedenti capitoli iniziavi la partita e sapevi esattamente in quale casa e outfit trovare il personaggio. In GTA V più volte capita di caricare il gioco, salvato precedentemente con M, e dover switchare su T per fare una missione e trovarlo sulla cima di una montagna con un vestito a fiori....ci si mette mezz'ora solo per iniziare una missione.

Un grave difetto, invece, l'ho notato nel sistema di guida....troppo arcade....quello del IV era perfetto.

Non è possibile che una coupè degli anni '70 (la Manana, ad esempio) sia rigida in quel modo....nel IV si imbarcava come una nave, ed è così che deve essere. Qui sembra di essere tornati a SA, dove (comprensibilmente) le auto si guidavano quasi tutte nello stesso modo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sistema di guida del IV no per carità.

Se durante un inseguimento per sbaglio facevi un incidente niko veniva scaraventato fuori dal parabrezza: divertente la prima volta snervante dalla seconda in poi.

Il fatto che non ci sia un sistema di viaggio rapido alla RDR (sopratutto nei posti non urbani) rende effettivamente snervante il gioco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che non ci sia un sistema di viaggio rapido alla RDR (sopratutto nei posti non urbani) rende effettivamente snervante il gioco.

Con tutto il rispetto, ma un sistema di viaggio rapido in tutti i punti della mappa sarebbe una ca***ta. In RDR aveva un senso, in GTA no.

Edited by NicBellic97

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parer mio, una mappa simile a quella di RDR mi sarebbe piaciuta di più.

Più aree diverse e più ampie. Magari il viaggio rapido ci può pure stare, l'ideale sarebbe stato come quello di SA, in cui prendevi un volo dall'aeroporto e potevi saltarlo o meno.

La trama se fosse stata estesa a ogni parte della mappa era meglio, ci sono zone come il Chiliad che non ho mai esplorato con un particolare intento se non quello di fare paracadutismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×