AlessioLaker

Topic NBA

205 messaggi in questo topic

 Innanzitutto bellissimo primo tempo da parte di ambo le squadre. Curry, oltre la tripla doppia, dimostra che da sano può incidere molto. Durant finora benissimo su ambo i lati del campo.Klay Thompson sta difendendo benissimo su Irving, una delle chiavi della serie finora. James in tripla doppia, ma dopo un ottimo primo tempo è calato nella ripresa.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 Un Klay Thompson (30) superbo e abbacinante sui due lati del campo – per me MVP di questa gara e anche in G2, forse-  un Durant stellare e decisivo e un Curry sano e deciso pure in difesa. In una partita tirata con i Cavs in vantaggio a poco dalla fine , GSW mostra per l’ennesima volta la sua potenza di fuoco. Ma soprattutto in difesa la vince nel tirato finale.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Cleveland spalle al muro vince la prima elimination game.Innanzitutto Kyrie (40) superbo, nonostante diverse buone difese dell’ #11 . I Cavs hanno vinto mettendola sul fisico e togliendo molto spazio a Curry (peggiore in campo lato GSW); hanno ritrovato Tristan Thompson (stavolta bene contro lo sporco Zaza) e – oltre a LBJ -lanche un buon contributo di Love, oltre che del “tweeter” Smith. Green in campo incide poco e sbaglia molto. Durant ha messo buoni numeri, ma meno incisivo delle volte scorse (ha faticato un poco contro RJ), anche dietro.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 Durant meritatissimo MVP, la scelta di anno scorso (che ho criticato) ha pagato dividendi per GSW e per lui. Steph ha dimostrato che da sano resta un bel grattacapo per tutti, Thompson assolutamente fondamentale soprattutto lato difesa. Sottaciuto protagonista anche Iguodala, su livelli decisamente molto buoni.Dispiace non aver avuto in G5 Kyrie al 100%. Le stats di LBJ? Irreali. Ma il 3/8 relativo alle Finali non gli fa sorpassare nessuno della corsia dei grandissimi. Meritatissimo titolo per i ragazzi della Bay Area.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 Considerazioni sparse sui Lakers.La fiducia in D’Angelo non c’era, almeno a livello di FO. Per la sua scarsa vis pugnandi, per il suo essere poco leader, per il suo “impegno” in allenamento (forse anche perché scelto dal precedente FO). Giocatore capace di grandi lampi, ma mai capace di rapirmi in maniera definitiva. Buona fortuna ai Nets, ci si lascia da parte mia senza troppi rimpianti. Che mi aspettassi di ottenere una scelta più alta è ovvio, sono piuttosto deluso dalla contropartita. Aver sbolognato la tassa russa non è poco,mossa utile per il cap. Ma la perplessità nasce dal fatto che in questo momento,al di là di chiacchiere e rumors, non abbiamo ancora PG13 in mano. Spero la situazione si evolva a breve. Perché se per caso non si muove niente questa estate non so quanto saremo appetibili nel 2018.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 8/11/2017 at 1:44 PM, MikeT said:

Comunque non seguo l'NBA ma mi è capitato un paio di volte di leggere qualcosa che hai scritto, scrivi davvero bene :sisi: potresti fare l'opinionista :ahsisi:

 http://back9hours.com/2017/11/17/focus-on-the-unicorn-the-knicks/ questo è il mio nuovo pezzo se può interessare te o altri. Ti ringrazio dei complimenti, innegabilmente fanno sempre piacere. Peraltro apprezzo molto che arrivino da un non appassionato NBA. 

A tal proposito: se già non l'hai visto (mi sembra tu abbia Sky se non erro) , mi permetto di consigliarti la visione di "Federico Buffa racconta Michael Jordan" , che troverai nei box-sets. Merita davvero, fidati. Così come le "Storie Mondiali" (ma qui saremmo OT).

Grazie di cuore ancora.

Modificato da AlessioLaker

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

https://watch.nba.com/video/2017/12/19/20171218-kobe-jersey-retirement-ceremony-kobe-bryant

L'emozionante ritiro dellE maglie (#8 & # 24) di una carriera ventennale sempre con i Lakers.

A mio giudizio il migliore della storia dopo His Airness #23  e il più forte mai visto ai Lakers.

Ho ancora i brividi per la cerimonia.    

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Inizia il momento più bello della stagione, i playoff. Nelle 4 G1 disputate stanotte GSW, in contumacia Curry (probabile assenza fino al secondo turno), ha superato in scioltezza gli Spurs , ancora alle prese con l'assenza prolungata di un Kawhi Leonard non solo con guai fisici (quadricipite), ma anche in conflitto aperto con la dirigenza nero argento. Il protagonista della serata per i ragazzi di Kerr è senz'altro un chirurgico Klay Thompson da 27 punti, efficacissimo su ambo i lati del campo.

Ad Ovest bella vittoria anche per i Pelicans: The Brow (35 punti) e Rondo (17 assist) piegano dei volitivi Blazers.

Ad Est nella sfida 1 vs.8 Toronto vince per la prima volta G1 in una serie: Wizards piegati dalla solita grande panca Raptors che, nonostante il forfait di Van Vleet poco prima della gara, mette a segno il colpo interno grazie a Wright (18) e Miles (12 dall'arco).

I Sixers piegano Miami grazie non solo al solito incintenibile Simmons, ma anche con i 28 punti del mortifero shooter Redick. Belinelli dalla panca ne mette 25, grande prova per lui. Fondamentale anche il contributo del turco Ilyasova.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Nelle restanti 4 G1 ad Est i rimaneggiatissimi Celtics superano di cuore degli spreconi Bucks: brutta , partita, accesa nell'ultimo minuto dei tempi regolamentari dove negli ultimi 10 secondi prima i Bucks impattano con Brogdon, poi subiscono il sorpasso di Rozier e infine pareggiano con un tiro fuori equilibrio di Middleton: all'OT il rookie Tatum (19) salva il risultato con una strepitosa stoppata sull'ultimo assalto Bucks. 

I 34 di Oladipo trascinano Indiana: i Cavs soccombono nonostante la tripla doppia di James, autore di un duello al calor bianco con Lance Stephenson.

I Rockets passano in volata contro Minnesota: un Harden da 44 punti trascina i ragazzi di D'Antoni.

OKC-Jazz: ancora da rivedere, ma so che hanno vinto i primi a causa di un incauto amico spoileratore <_<.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login


  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina