Jump to content
GTA-Series.com Forums
Grove

.::Il Telefilm/Serie del Momento::.

Recommended Posts

A me personalmente American Horror Story non è mai piaciuto, lo trovo un po' troppo forzato. I segreti di Twin Peaks invece è un capolavoro, quell'atmosfera degli anni '90, la bella Laura Palmer, l'ambientazione, il caffè, le ciambelle e la crostata di ciliegie. Memories...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me personalmente American Horror Story non è mai piaciuto, lo trovo un po' troppo forzato. I segreti di Twin Peaks invece è un capolavoro, quell'atmosfera degli anni '90, la bella Laura Palmer, l'ambientazione, il caffè, le ciambelle e la crostata di ciliegie. Memories...

Eh sì, l'ho adorato con tutto me stesso. E il caffé.. Cooper e le sue espressioni permettevano di farlo assaporare anche a te che stai a casa :wub:

Però mi rendo conto che sono gusti particolari e tempi diversi. Non lo consiglierei a chiunque..

Metti solo a confronto le sigle delle serie TV e ti rendi conto di quanto siano cambiate le richieste e gli interessi di oggi :/

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Eh sì, l'ho adorato con tutto me stesso. E il caffé.. Cooper e le sue espressioni permettevano di farlo assaporare anche a te che stai a casa :wub:

Però mi rendo conto che sono gusti particolari e tempi diversi. Non lo consiglierei a chiunque..

Metti solo a confronto le sigle delle serie TV e ti rendi conto di quanto siano cambiate le richieste e gli interessi di oggi :/

Giusto, però c'è da dire che le serie TV degli anni '90 avevano quel non so cosa di misterioso che le avvolgeva lungo tutto il loro percorso, ora già dalla fine della prima stagione capisci già come andrà a finire. Io adoravo anche Buffy L'Ammazza Vampiri che tutt'ora guardo con nostalgia quando mi capita. Anche le sitcom erano più divertenti...

Ora di serie TV valide ce ne sono, un esempio lampante è Breaking Bad, una delle più geniali degli ultimi anni insieme a I Soprano.

Modificato da tossicoderap

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Giusto, però c'è da dire che le serie TV degli anni '90 avevano quel non so cosa di misterioso che le avvolgeva lungo tutto il loro percorso, ora già dalla fine della prima stagione capisci già come andrà a finire. Io adoravo anche Buffy L'Ammazza Vampiri che tutt'ora guardo con nostalgia quando mi capita. Anche le sitcom erano più divertenti...

Ora di serie TV valide ce ne sono, un esempio lampante è Breaking Bad, una delle più geniali degli ultimi anni insieme a I Soprano.

Buffy non mi ha mai attirato più di tanto e quindi non l'ho seguito. Posso però confermare avendo visto Twin Peaks, appunto, e X-Files.. Non so se è la nostalgia a parlare, ma sì l'atmosfera che creavano queste serie non l'ho più trovata neanche nei prodotti più validi di adesso.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Due giorni fa ho finito di vedere la seconda stagione " Borgia" ovviamente mi riferisco alla serie francese, non aspetto altro che la terza e ultima stagione. Comunque chi interpreta Cesare Borgia in questa serie TV è un grande , lo ammiro troppo per la sua recitazione l'attore è stato azzeccato a pennello.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buffy non mi ha mai attirato più di tanto e quindi non l'ho seguito. Posso però confermare avendo visto Twin Peaks, appunto, e X-Files.. Non so se è la nostalgia a parlare, ma sì l'atmosfera che creavano queste serie non l'ho più trovata neanche nei prodotti più validi di adesso.

Vero, ora l'audience vuole tutto e subito e questo porta gli autori ad affrettare le cose, prima c'era molta più suspence e naturalezza. X-Files era superlativo, sarà che ora è la mancanza fantasia a farla da padrona e riciclare (male tra l'altro) contesti visti e rivisti è un'alternativa più facile a quella di prendersi rischio di inventare qualcosa di nuovo. Siamo tutti e due un po' nostalgici, diciamo, pensa che il mio "gioco del momento" è GTA2 e mi sto divertendo da matti cosa che i videogiochi di adesso non riescono a farti provare, adesso è tutta una questione di effetti speciali, grafica e altre cose così un po' in tutti gli ambiti di intrattenimento.

Modificato da tossicoderap

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Giusto, però c'è da dire che le serie TV degli anni '90 avevano quel non so cosa di misterioso che le avvolgeva lungo tutto il loro percorso

Sicuro non sia dovuto all'età che avevi al tempo e dunque unicamente ad una tua percezione? Se da piccolo guardavo x-files mi cagavo addosso, se lo guardo oggi comprese le molte puntate che da piccolo non vedetti mai, mi viene da sbroccare o al meglio mi annoio a morte. Se da piccolo guardavo un saint seiya ed ero tutto entusiasmato, guardandolo oggi mi cadono le palle per terra per quanto è lento e pedante, e non è una cosa riconducibile alla singola serie, perché ancora oggi ci sono cose che danno essenzialmente lo stesso genere di contenuti ma in modo diverso, e suscitano in me reazioni diverse.

La registica come qualsiasi altra cosa attuata dall'uomo si evolve con l'esperienza collettiva raccolta durante il suo utilizzo, dunque è ovvio che vengano sfornati prodotti progressivamente migliori almeno sul piano tecnico (e non intendo solo la tecnologia), e qualsiasi percezione del contrario è dovuta unicamente alla nostalgia/tradizionalismo, che, tanto per dire, è anche lo stesso fattore che respingendo i progressi e l'esperienza raccolta ci ha permesso di avere ancora nel 2014 gente che crede ad un morgan freeman che ci ha creati dal fango sputandoci in faccia.

Che poi le idee dei e dietro le singole opere possano esser state migliori tempo fa invece che adesso dipende dal singolo caso, e se è vero che oggi non esistono film originali dell'impatto di Star Wars, è anche vero che preferisco un Fringe a sedici Buffy e X-Files messi assieme, e la ricezione di cose come un Breaking Bad oggi supera di milioni di volte quella che maniaci di serie TV potevano raggiungere negli anni 90, in cui c'era tra l'altro così meno dispersione di interessi che se gli altri fattori fossero rimasti invariati, la loro dedizione sarebbe stata insormontabile.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

D'accordo sul fatto dell'evoluzione relazionata a l'esperienza collettiva, un po' meno su l'effetto che un opera può farti provare in base all'età che hai, o almeno nel mio caso, ad esempio da piccolo giocavo molto a Dino Crisis e avendolo ancora quando lo inserisco nella Console provo le stesse emozioni, soprattutto la stessa paura, che mi faceva provare tanto tempo fa, ma questa è una cosa soggettiva. Non metto in dubbio la qualità odierna nel creare prodotti particolari e fatti molto bene, solo che in passato c'era più autenticità e personalità nel farli. Comunque il tuo discorso non è sbagliato.

Modificato da tossicoderap

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sicuro non sia dovuto all'età che avevi al tempo e dunque unicamente ad una tua percezione? Se da piccolo guardavo x-files mi cagavo addosso, se lo guardo oggi comprese le molte puntate che da piccolo non vedetti mai, mi viene da sbroccare o al meglio mi annoio a morte. Se da piccolo guardavo un saint seiya ed ero tutto entusiasmato, guardandolo oggi mi cadono le palle per terra per quanto è lento e pedante, e non è una cosa riconducibile alla singola serie, perché ancora oggi ci sono cose che danno essenzialmente lo stesso genere di contenuti ma in modo diverso, e suscitano in me reazioni diverse.

La registica come qualsiasi altra cosa attuata dall'uomo si evolve con l'esperienza collettiva raccolta durante il suo utilizzo, dunque è ovvio che vengano sfornati prodotti progressivamente migliori almeno sul piano tecnico (e non intendo solo la tecnologia), e qualsiasi percezione del contrario è dovuta unicamente alla nostalgia/tradizionalismo, che, tanto per dire, è anche lo stesso fattore che respingendo i progressi e l'esperienza raccolta ci ha permesso di avere ancora nel 2014 gente che crede ad un morgan freeman che ci ha creati dal fango sputandoci in faccia.

Che poi le idee dei e dietro le singole opere possano esser state migliori tempo fa invece che adesso dipende dal singolo caso, e se è vero che oggi non esistono film originali dell'impatto di Star Wars, è anche vero che preferisco un Fringe a sedici Buffy e X-Files messi assieme, e la ricezione di cose come un Breaking Bad oggi supera di milioni di volte quella che maniaci di serie TV potevano raggiungere negli anni 90, in cui c'era tra l'altro così meno dispersione di interessi che se gli altri fattori fossero rimasti invariati, la loro dedizione sarebbe stata insormontabile.

E hai ragione, ma secondo me non è dettata solamente dalla nostalgia. Ciò che faceva paurissima nel passato (vedi L'Esorcista) ora non potrebbe più fare a tutti lo stesso effetto. Ormai qualsiasi spettatore è ipercritico. Vi è più materiale da osservare (film, videogames) e più esigenza.. quindi più competizione. Gli effetti speciali devono essere perfetti, come anche le battute della sceneggiatura, sennò la gente se ne accorge. Quindi sì, migliora tutto dal punto di vista tecnico, ma è cambiata soprattutto l'epoca.

Un "Silent Hill", in tema videogiochi, se sorvoli grafica e sceneggiatura (che in passato erano superiori a qualsiasi altro videogioco, ma che adesso fanno acqua da tutte le parti se fai il cagac***i [spettatore medio]) resta un titolo più che valido. La cosa più difficile da fare sta nel rigettarsi con la mente in quegli anni e in quel modo di pensare.. e non è facile.

Per lo stesso discorso "proteggo" lo splatter e gli horror di vecchia data che mi stanno tanto a cuore xD So che non sono prodotti "perfetti", però riesco ad apprezzarli lo stesso per via della mia tolleranza nel rispettare gli anni e ciò che effettivamente c'era in quel periodo e che era uscito precedentemente. La civiltà va avanti passo per passo, su qualsiasi argomento, ma non per questo sono da svalutare i passi precedenti. Si parla di un percorso univoco, senza il passato non si sarebbe potuto ottenere il presente.

Tornando al discorso serie TV: su X-Files ho avuto anche io la tua stessa sensazione (du palle), su Twin Peaks no però (a parte il ritmo decisamente più lento e pacato, tipico delle serie TV anni '80/'90). Resta un prodotto più che valido quindi secondo me. C'è da dire però che la regia eclettica di Lynch fa di Twin Peaks un discorso a parte :stralol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E hai ragione, ma secondo me non è dettata solamente dalla nostalgia. Ciò che faceva paurissima nel passato (vedi L'Esorcista) ora non potrebbe più fare a tutti lo stesso effetto. Ormai qualsiasi spettatore è ipercritico. Vi è più materiale da osservare (film, videogames) e più esigenza.. quindi più competizione. Gli effetti speciali devono essere perfetti, come anche le battute della sceneggiatura, sennò la gente se ne accorge. Quindi sì, migliora tutto dal punto di vista tecnico, ma è cambiata soprattutto l'epoca.

Un "Silent Hill", in tema videogiochi, se sorvoli grafica e sceneggiatura (che in passato erano superiori a qualsiasi altro videogioco, ma che adesso fanno acqua da tutte le parti se fai il cagac***i [spettatore medio]) resta un titolo più che valido. La cosa più difficile da fare sta nel rigettarsi con la mente in quegli anni e in quel modo di pensare.. e non è facile.

Per lo stesso discorso "proteggo" lo splatter e gli horror di vecchia data che mi stanno tanto a cuore xD So che non sono prodotti "perfetti", però riesco ad apprezzarli lo stesso per via della mia tolleranza nel rispettare gli anni e ciò che effettivamente c'era in quel periodo e che era uscito precedentemente. La civiltà va avanti passo per passo, su qualsiasi argomento, ma non per questo sono da svalutare i passi precedenti. Si parla di un percorso univoco, senza il passato non si sarebbe potuto ottenere il presente.

Tornando al discorso serie TV: su X-Files ho avuto anche io la tua stessa sensazione (du palle), su Twin Peaks no però (a parte il ritmo decisamente più lento e pacato, tipico delle serie TV anni '80/'90). Resta un prodotto più che valido quindi secondo me. C'è da dire però che la regia eclettica di Lynch fa di Twin Peaks un discorso a parte :stralol:

Non ho detto che era l'unico fattore (ma è quello che gli fa piacere ancora oggi un Buffy, sulla base che tempo fa gli era piaciuto e le mancanze tecniche che oggi nota non bastano a soppiantare quell'opinione). E l'ipercriticismo non è altro che un'altra faccia della crescita di esperienza, la quale determina l'epoca, che è solo un contenitore/etichetta e non una causa.

E non ho svalutato un bel niente: le imprecisioni del passato sono la base per il perfezionamento nel presente, tant'è che dai telefilm vecchi siamo migliorati.

E sul resto non mi pronuncio perché non sono mai stato un gran guardatore di telefilm e molti non li ho mai visti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho detto che era l'unico fattore (ma è quello che gli fa piacere ancora oggi un Buffy, sulla base che tempo fa gli era piaciuto e le mancanze tecniche che oggi nota non bastano a soppiantare quell'opinione). E l'ipercriticismo non è altro che un'altra faccia della crescita di esperienza, la quale determina l'epoca, che è solo un contenitore/etichetta e non una causa.

E non ho svalutato un bel niente: le imprecisioni del passato sono la base per il perfezionamento nel presente, tant'è che dai telefilm vecchi siamo migliorati.

E sul resto non mi pronuncio perché non sono mai stato un gran guardatore di telefilm e molti non li ho mai visti.

"Siamo migliorati" è però un commento relativo. Magari siamo migliorati rispetto a sceneggiatura, cura dei particolari e tanto altro ma per quanto ad originalità se n'è persa tanta a mio parere, e i prodotti che meritano veramente la visione, almeno sul tema Serie TV, sono veramente pochi.

Ammetto che però anche il mio commento è decisamente relativo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×