Jump to content
GTA-Series.com Forums
doc 1985

Prezzi negozi di videogiochi

Recommended Posts

Ma se hai 12 anni.. Ma vai a cagare va.. Apri un'attività che non c'è nel tuo paese e ci guadagnerai.

Ma "apri" cosa, che non ha ancora finito le medie. Di cosa c***o stiamo parlando in questo thread?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto che doc abbia 12 anni e sia viziato o meno non mi fa comunque comprendere perché avete preso tutti ad insultarlo ad una certa :stralol: . Comunque, doc a 12 anni ti metti a pensare a queste cose? Lascia queste questioni ai tuoi e continua con la tua vita, non hai nessun motivo di pensarci, anche perché a parte proporre qualcosa ai tuoi non puoi fare niente e dubito che in un forum, dove tra l'altro molti provano gusto ad insultarti, ti possano arrivare dei consigli utili.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto che doc abbia 12 anni e sia viziato o meno non mi fa comunque comprendere perché avete preso tutti ad insultarlo ad una certa :stralol: . Comunque, doc a 12 anni ti metti a pensare a queste cose? Lascia queste questioni ai tuoi e continua con la tua vita, non hai nessun motivo di pensarci, anche perché a parte proporre qualcosa ai tuoi non puoi fare niente e dubito che in un forum, dove tra l'altro molti provano gusto ad insultarti, ti possano arrivare dei consigli utili.

12 anni = BM. L'eguaglianza mi sembra semplice. :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In famiglia tra pochi mesi entreranno 180-200.000 €, vorrei sapere, dato che mi è venuto il dubbio, quanto pagano i negozi di videogiochi per un gioco da 70 €(Comprese le tasse ecc.)?

Allora cerchiamo di dare un po' di logica dopo quattro pagine di post del tutto insensati, fuori luogo, pesanti e del tutto inutili.

Partiamo dal fatto della percentuale. Su un gioco nuovo la percentuale che resta al negoziante è veramente MINIMA, parliamo di meno di dieci euro a titolo, non di più. In alcuni casi le percentuali sono poi così basse che un negoziante non acquista neanche il titolo perché ciò che gli resta è veramente irrisorio. I soldi veri con la vendita dei videogiochi la si fa solo ed esclusivamente con l'usato dove praticamente tolta la percentuale che viene data a chi il gioco lo vende al negoziante, il resto è tutto guadagno, anche per questo se andate a guardare l'usato nei negozi, i titoli usati con i prezzi più alti sono sempre quelli più richiesti e non obbligatoriamente quelli più vicini alla data di release.

Detto questo, bisogna poi considerare anche tutto il resto del mondo necessario ossia costo del locale (affitto/acquisto), spese di gestione (elettricità/personale), uso e quantità di vetrine, apertura di un negozio nuovo o affiliato ad una catena (Gamestop, Gamerush, Essedì...) e bella compagnia. A tutto ciò poi bisogna considerare l'attuale tassazione italiana (si può arrivare in Italia ad una tassazione complessiva che supera il 60% su quanto guadagni, se oggi praticamente incassi 100, devi sapere che al massimo puoi spenderne 40 perché gli altri 60 devi tenerli per poi pagare le tasse).

Tuttavia c'è anche da considerare la tua età, al momento sei troppo piccolo per intestare qualcosa a tuo nome, dovresti avere almeno la maggiore età per poter approfittare di diverse agevolazioni esistenti in Italia, ma prima che tu possa arrivare a 18 anni, con il budget che hai detto i tuoi avranno già o fatto il boom con tanta fortuna o chiuso i battenti.

Detto questo dunque, con un budget di 200.000 € circa, io fossi in te non guarderei al mercato dei videogiochi, bensì a quello del mattone. Siamo ancora in un periodo dove la gente svende le case che hanno acquistato per avere liquidità e se la situazione attuale mantiene le promesse, nel giro di un paio d'anni la situazione dovrebbe riprendersi. Ciò significa in altre parole che con un budget del genere, spendendo in modo oculato, potresti ritrovarti nel giro di qualche anno anche a raddoppiare quanto hai a disposizione.

Ancora meglio con quel budget invece, se tu stesso, amici o parenti avete conoscenze e abilità, è buttarsi sul "mattone da ristrutturare". Acquisti piccoli immobili da ristrutturare a costi irrisori, facendo tutto internamente ristrutturi e poi rimetti in vendita ad un prezzo più alto. In questo momento il guadagno effettivo che si ottiene in un mercato del genere si aggira sul 15% all'incirca (compri un appartamento mezzo distrutto a 50.000 €, ne spendi 10.000 € per sistemarlo da dio e lo rivendi sui 65/70.000 €. Ovviamente in questi investimenti è necessario affiancarsi a qualcuno che sappia come gira il mercato, quali sono le aree in crescita e in perdita e bella compagnia.

Ovviamente anche con un lavoro di questo tipo ci sono tasse e bella compagnia, la cosa positiva tuttavia rispetto al negozio di videogiochi è che hai un maggiore controllo su quando e quanto spendere e quando fermarti per non superare determinate soglie annue che fanno scattare tassazioni più pesanti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Allora cerchiamo di dare un po' di logica dopo quattro pagine di post del tutto insensati, fuori luogo, pesanti e del tutto inutili.

Partiamo dal fatto della percentuale. Su un gioco nuovo la percentuale che resta al negoziante è veramente MINIMA, parliamo di meno di dieci euro a titolo, non di più. In alcuni casi le percentuali sono poi così basse che un negoziante non acquista neanche il titolo perché ciò che gli resta è veramente irrisorio. I soldi veri con la vendita dei videogiochi la si fa solo ed esclusivamente con l'usato dove praticamente tolta la percentuale che viene data a chi il gioco lo vende al negoziante, il resto è tutto guadagno, anche per questo se andate a guardare l'usato nei negozi, i titoli usati con i prezzi più alti sono sempre quelli più richiesti e non obbligatoriamente quelli più vicini alla data di release.

Detto questo, bisogna poi considerare anche tutto il resto del mondo necessario ossia costo del locale (affitto/acquisto), spese di gestione (elettricità/personale), uso e quantità di vetrine, apertura di un negozio nuovo o affiliato ad una catena (Gamestop, Gamerush, Essedì...) e bella compagnia. A tutto ciò poi bisogna considerare l'attuale tassazione italiana (si può arrivare in Italia ad una tassazione complessiva che supera il 60% su quanto guadagni, se oggi praticamente incassi 100, devi sapere che al massimo puoi spenderne 40 perché gli altri 60 devi tenerli per poi pagare le tasse).

Tuttavia c'è anche da considerare la tua età, al momento sei troppo piccolo per intestare qualcosa a tuo nome, dovresti avere almeno la maggiore età per poter approfittare di diverse agevolazioni esistenti in Italia, ma prima che tu possa arrivare a 18 anni, con il budget che hai detto i tuoi avranno già o fatto il boom con tanta fortuna o chiuso i battenti.

Detto questo dunque, con un budget di 200.000 € circa, io fossi in te non guarderei al mercato dei videogiochi, bensì a quello del mattone. Siamo ancora in un periodo dove la gente svende le case che hanno acquistato per avere liquidità e se la situazione attuale mantiene le promesse, nel giro di un paio d'anni la situazione dovrebbe riprendersi. Ciò significa in altre parole che con un budget del genere, spendendo in modo oculato, potresti ritrovarti nel giro di qualche anno anche a raddoppiare quanto hai a disposizione.

Ancora meglio con quel budget invece, se tu stesso, amici o parenti avete conoscenze e abilità, è buttarsi sul "mattone da ristrutturare". Acquisti piccoli immobili da ristrutturare a costi irrisori, facendo tutto internamente ristrutturi e poi rimetti in vendita ad un prezzo più alto. In questo momento il guadagno effettivo che si ottiene in un mercato del genere si aggira sul 15% all'incirca (compri un appartamento mezzo distrutto a 50.000 €, ne spendi 10.000 € per sistemarlo da dio e lo rivendi sui 65/70.000 €. Ovviamente in questi investimenti è necessario affiancarsi a qualcuno che sappia come gira il mercato, quali sono le aree in crescita e in perdita e bella compagnia.

Ovviamente anche con un lavoro di questo tipo ci sono tasse e bella compagnia, la cosa positiva tuttavia rispetto al negozio di videogiochi è che hai un maggiore controllo su quando e quanto spendere e quando fermarti per non superare determinate soglie annue che fanno scattare tassazioni più pesanti.

Finalmente la risposta che volevo leggere! Al mattone già ci stanno pensando, anche se mia madre dice che è meglio farlo in paesi emergenti, mentre mio padre vorrebbe farlo qui... Comunque grazie tante!! :D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

È chiaro che conviene farlo qui, innanzitutto i paesi emergenti sono emergenti da un bel po' e dunque trovereste concorrenza, ma cosa più importante probabilmente non avete appoggi sufficienti per sapere come vanno le cose lì, tantomeno è semplice restare aggiornati o contattare gli acquirenti, verificare le leggi locali eccetera. E poi in Italia il mattone è stato in recessione un bel po', mentre adesso comincia la risalita per via dei provvedimenti del governo a riguardo, dunque non c'è momento migliore di adesso. Poi personalmente parte di quella fortuna la investirei in borsa, anche se c'è da prestarci attenzione.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente la risposta che volevo leggere! Al mattone già ci stanno pensando, anche se mia madre dice che è meglio farlo in paesi emergenti, mentre mio padre vorrebbe farlo qui... Comunque grazie tante!! :D

Vi sconsiglio altamente di fare un tipo di investimento di questo tipo all'estero. Innanzitutto possono esserci regole, cavilli e miliardi di altre cose che uno che non vive in quel paese non può conoscere. In altri termini, l'inculata è dietro l'angolo quando si esce dal proprio paese. Consiglia eventualmente ai tuoi di cominciare in Italia, aumentare il budget e poi se proprio ci si vuole buttare all'estero, lasciate perdere i paesi emergenti ma buttatevi in paesi con un'economia alla quale non basta una cagata di piccione per ritrovarsi da "emergente" a "sotto-sviluppato". In altre parole, restate in Italia o tentate in paesi come Germania, Inghilterra, USA e pochi, pochi altri.

È chiaro che conviene farlo qui, innanzitutto i paesi emergenti sono emergenti da un bel po' e dunque trovereste concorrenza, ma cosa più importante probabilmente non avete appoggi sufficienti per sapere come vanno le cose lì, tantomeno è semplice restare aggiornati o contattare gli acquirenti, verificare le leggi locali eccetera. E poi in Italia il mattone è stato in recessione un bel po', mentre adesso comincia la risalita per via dei provvedimenti del governo a riguardo, dunque non c'è momento migliore di adesso. Poi personalmente parte di quella fortuna la investirei in borsa, anche se c'è da prestarci attenzione.

Io in borsa con un budget così esiguo sinceramente non ci giocherei molto, sembrano tanti 200.000 €, ma per fare veramente fortuna in borsa, bisogna mettere in conto che una cifra del genere in realtà sono spiccioli. Piuttosto li investo in conti sicuri a medio rendimento o come diavolo vengono chiamati. Guadagni magari un po' meno, ma ti assicuri che una mattina non ti svegli fo***to.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

lol il mattone! il mattone è una leggenda, non è vero che sia un mercato così sicuro come si dice e non è nemmeno più di tanto redditizio, diciamo che se vivi 500 anni COL MATTONE arrivi a fare il milione dai.

il consiglio che ti posso dare è non dare retta a questi 2 incompetenti qua sopra, non sanno di cosa parlano.

Modificato da Freshhh

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×