Jump to content
GTA-Series.com Forums
-Zato-

specchio circolare

Recommended Posts

-___-

Ragazzi non cominciamo a spararle grosse eh però :D. Non esiste niente di perpetuo al mondo, NIENTE. Si ferma dopo un minutino, quando rallenta lo spin e cade rovinosamente. Perchè? Adesso ve lo spiego così non tiriamo fuori energia infinita, ufo, Gesù e cose così.

AHAHAAHAHH :ghgh: arrivato qui sono morto.

Comunque, mi hai aperto la mente. Confesso che ero uno di quelli che credeva nell'energia infinita.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

-___-

Ragazzi non cominciamo a spararle grosse eh però :D. Non esiste niente di perpetuo al mondo, NIENTE. Si ferma dopo un minutino, quando rallenta lo spin e cade rovinosamente. Perchè? Adesso ve lo spiego così non tiriamo fuori energia infinita, ufo, Gesù e cose così.

La base è una calamita, con rivolto verso l'alto un polo, mettiamo sia il Nord. La trottola ha la parte spanciata che è una calamita, con il lato sotto (quello che guarda la base) che è ancora Nord. Quindi si respingono, ma se non facciamo girare la trottola ovviamente non sta su perchè è instabile, è impossibile beccare il fuoco esatto del polo della base, inevitabilmente la trottola cade da un lato e si gira attaccandosi col suo Sud alla base (Nord).

Un modo molto intelligente di stabilizzare la situazione è quello di sfruttare la conservazione del momento angolare. Un concetto basilare nella fisica molto bello, nel quale non mi addentro perchè sennò mi dilungo troppo, se siete curiosi chiedete pure però. Sostanzialmente è "l'effetto giroscopio". Quello che vi permette di non cadere dalla bici in corsa, che stabilizza le palle da Football e Rugby in aria (che mostrano sempre la punta). Insomma un oggetto che ruota attorno ad un polo tende a mantenere fisso il proprio asse di rotazione, se si prova a modificare quest'ultimo si sente una forza proporzionale alla velocità di rotazione che si oppone appunto.

Dopo un tot la rotazione della trottola rallenta dovutamente ai soliti attriti dell'aria, il momento angolare è sempre più basso sino a che non è abbastanza per mantenere l'asse fisso, come se in bici provate a stare su pedalando pianissimo, è sempre più difficile.

Shadd ghei.

M'ero sempre chiesto fino a che punto fossi nerd

M'ero sempre chiesto se esistesse un qualcosa di sfruttabile nella fisica in grado di stabilizzare la repulsione tra due poli magnetici uguali.

Vedendo nel video il tizio che mette quella roba di carta (o cazz'è) sulla punta della trottola mi vien da chiedere quanto peso sarebbe in grado di sopportare; presumo dipenda dalla potenza dei magneti. Da qui ancora mi chiedo: cosa accade nei vari casi in cui i due magneti hanno "forza" differente o uguale tra loro?

Se ci fosse quindi un modo per applicare ciò che fa quella trottola a delle sorta di dischi si potrebbe, ammettendo di avere un metodo che consenta di trasformare un carburante in energia per continuare a farli girare, montandoli sotto un veicolo (e ipotizzando un manto stradale magnetico) farlo levitare?

In breve, rendendomi conto degli innumerevoli motivi per cui le "auto volanti" non sono state inventate, quel che mi chiedo è se sarebbe possibile farlo o meno.

Mentre rispondi baciami i peli del culo. <3

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

M'ero sempre chiesto fino a che punto fossi nerd

M'ero sempre chiesto se esistesse un qualcosa di sfruttabile nella fisica in grado di stabilizzare la repulsione tra due poli magnetici uguali.

Vedendo nel video il tizio che mette quella roba di carta (o cazz'è) sulla punta della trottola mi vien da chiedere quanto peso sarebbe in grado di sopportare; presumo dipenda dalla potenza dei magneti. Da qui ancora mi chiedo: cosa accade nei vari casi in cui i due magneti hanno "forza" differente o uguale tra loro?

Se ci fosse quindi un modo per applicare ciò che fa quella trottola a delle sorta di dischi si potrebbe, ammettendo di avere un metodo che consenta di trasformare un carburante in energia per continuare a farli girare, montandoli sotto un veicolo (e ipotizzando un manto stradale magnetico) farlo levitare?

In breve, rendendomi conto degli innumerevoli motivi per cui le "auto volanti" non sono state inventate, quel che mi chiedo è se sarebbe possibile farlo o meno.

Mentre rispondi baciami i peli del culo. <3

Aspetta, per farlo levitare devi appoggiare i magneti da qualche parte :huh:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

M'ero sempre chiesto fino a che punto fossi nerd

M'ero sempre chiesto se esistesse un qualcosa di sfruttabile nella fisica in grado di stabilizzare la repulsione tra due poli magnetici uguali.

Da qui ancora mi chiedo: cosa accade nei vari casi in cui i due magneti hanno "forza" differente o uguale tra loro?

Se ci fosse quindi un modo per applicare ciò che fa quella trottola a delle sorta di dischi si potrebbe, ammettendo di avere un metodo che consenta di trasformare un carburante in energia per continuare a farli girare, montandoli sotto un veicolo (e ipotizzando un manto stradale magnetico) farlo levitare?

In breve, rendendomi conto degli innumerevoli motivi per cui le "auto volanti" non sono state inventate, quel che mi chiedo è se sarebbe possibile farlo o meno.

Mentre rispondi baciami i peli del culo. <3

Rispondo in ordine :sisi:

Anche in quel giochino ci sono due magneti con diversa intensità di campo, la base sta sempre ferma infatti, la trottola si muove. A parte il fatto che c'è il tavolo sotto, ma se si prova a mettere la trottola sul tavolo ed avvinicare la base la spazza comunque via.

Quello che hai detto sulla macchina volante è plausibilissimo :sisi:. Ma per quanto sia plausibile è molto complesso da realizzare, neanche tanto eh, ma lo è molto di più rispetto alla tecnologia che usano i treni, che oltre a levitare grazie alla semplicissima azione dei magneti, riescono anche ad essere spinti in avanti grazie ad un gioco di campi magnetici eseguito tramite magneti non permanenti che possono essere controllati con una corrente di controllo.

Il mancato lancio nel mercato di auto volanti è dovuto sostanzialmente ad una valutazione economica. Fare auto come i treni a levitazione comporterebbe soprattutto la magnetizzazione COMPLETA delle strade. È un lavoro così sovrumano che non voglio neanche pensarci, poi pensate tipo in Italia che casino farebbero a farlo O.O.

Facendo un discorso più ampio, macchine magnetiche a levitazione o no, ad idrogeno, solari, sono tutte cose bellissime, e l'ingegneria è capace già da tempo di farle, ma economicamente sono ancora poco appetibili, soprattutto per l'impatto sociale aggiungo io.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, per il levitron si vende anche un apparecchietto per estendere il tempo di "sospensione" nell'aria.

http://www.innovatoys.com/accessories/levi...erpetuator/5939

Ue che storia, me lo compro va, il mio record era 7 min e mi sentivo grossissimo. :asd:

Anche se inonda la stanza di onde elettromagnetiche, non è stupenda la cosa, ma spacca. :sisi:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo in ordine :sisi:

Anche in quel giochino ci sono due magneti con diversa intensità di campo, la base sta sempre ferma infatti, la trottola si muove. A parte il fatto che c'è il tavolo sotto, ma se si prova a mettere la trottola sul tavolo ed avvinicare la base la spazza comunque via.

Quello che hai detto sulla macchina volante è plausibilissimo :sisi:. Ma per quanto sia plausibile è molto complesso da realizzare, neanche tanto eh, ma lo è molto di più rispetto alla tecnologia che usano i treni, che oltre a levitare grazie alla semplicissima azione dei magneti, riescono anche ad essere spinti in avanti grazie ad un gioco di campi magnetici eseguito tramite magneti non permanenti che possono essere controllati con una corrente di controllo.

Il mancato lancio nel mercato di auto volanti è dovuto sostanzialmente ad una valutazione economica. Fare auto come i treni a levitazione comporterebbe soprattutto la magnetizzazione COMPLETA delle strade. È un lavoro così sovrumano che non voglio neanche pensarci, poi pensate tipo in Italia che casino farebbero a farlo O.O.

Facendo un discorso più ampio, macchine magnetiche a levitazione o no, ad idrogeno, solari, sono tutte cose bellissime, e l'ingegneria è capace già da tempo di farle, ma economicamente sono ancora poco appetibili, soprattutto per l'impatto sociale aggiungo io.

Sull'ultima parte sì, tutto ovvio. :sisi:

Quanto al penultimo paragrafo, è bene o male quanto succede nei railgun, no?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E come immaginavo nessuano ha cagato il mio post....

Mi pare che nel Railguan ci siano delle bobine che formano il campo magnetico, comunque da quando ero piccolo pensavo di creare un campo tra la strada e il veivolo solo che sono arrivato a pensare che l'idea non è facilmente praticabile.

Poi potrebbe essere pericoloso per la salute vivere in una zona piena di campi magnietici, almeno in un treno a levitazione magnetica è attiva solo la parte della rotaia dove stà passando il treno mente qui si parla di tenere perpetuamente attivi dei campi magnetici, o forse solo in determinate fasce d'orario.

Io credo che il metodo Lifter possa essere il migliore metodo per fal alzare in volo una macchina volante, praticamente mettendo solto alta tensione una lamina questa genera un vento inonico capace di sollevarla e mantenerla in volo, quindi niente base per permettere la levitazione.

E pensare che volevo alimentare una cosa del genere dando dello zucchero a dei batteri che avrebbero prodotto energia elettrica, magari questo sistema potrebbe alimentare i cellulari...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E come immaginavo nessuano ha cagato il mio post....

Mi pare che nel Railguan ci siano delle bobine che formano il campo magnetico, comunque da quando ero piccolo pensavo di creare un campo tra la strada e il veivolo solo che sono arrivato a pensare che l'idea non è facilmente praticabile.

Nah! Il campo magnetico è prodotto da due fili che fungono anche da rotaie del proiettile (da qui rail)!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o effettua il login per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Registrati

Registra un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Login

Hai già un account? Effettua il login qui.

Effettua il Login

  • Visitatori Recenti   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina

×