Vostokon

Members
  • Numero di messaggi

    1842
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    11

Tutti i contenuti di Vostokon

  1. Che ne pensate?
  2. Finché non provate a fare quelle tre cose, non è da persona intelligente essere veramente sicuri che sto dicendo sciocchezze. Al limite lo potete presumere. Ma non avete la minima idea della gioia, della spensieratezza, della felicità che vi porteranno queste tre semplici cose messe insieme. Ma non solo la preservazione del seme, oppure solo la meditazione, o solamemente mangiare unicamente la frutta. Non è affatto la stessa cosa. Negli ultimi giorni stavo facendo la preservazione del seme e un po' di meditazione, ma mangiavo fino a sentirmi pieno e male. E sì, stavo bene rispetto a quando non preservavo il seme, ma non è affatto la stessa cosa che le tre cose combinate assieme. E il bello è che se vi impegnate a fare due delle tre cose, la terza la farete senza alcuno sforzo. Fidatevi. È un'esperienza da provare. È un'esperienza, anzi, che va protratta per tutta la vita. L'illuminazione. Ho raggiunto due volte lo stato di illuminazione, e per giorni, durante i primi giorni, sono stato in un nirvana costante, ed è quella la vera vita. L'illuminazione è la liberazione dal dolore. È l'uscita dall'illusione. È la comprensione che i problemi, in realtà, non esistono. È la comprensione che siamo liberi, davvero, completamente! Ma nel rispetto di se stessi e degli altri. E la gente, se farete queste cose, noterà la vostra luce. Letteralmente, non metaforicamente. Emmetterete biofotoni con grande intensità, che altro non è che un campo elettromagnetico, e la luce è proprio un campo elettromagnetico. Sarete svegliati. Tutti emettiamo biofotoni, anche chi non è illuminato, ma questi con minore intensità. Quello che ho notato è che, probabilmente, c'è tanta più attrazione fra due persone tanto più è intenso questo campo elettromagnetico nell'uno e nell'altro. E non parlo di attrazione sessuale, quel tipo di attrazione appartiene agli animali, noi siamo la transizione verso un essere migliore. Ci sono vari stadi, diversi livelli di coscienza, o di illuminazione che dir si voglia. Ma saprete quando sarete nello stadio finale, o vicini ad esso, perché proverete meraviglia. Così, per il solo fatto di esistere, specialmente se avrete di fronte a voi vita, a godere dell'immensa rappresentazione che abbiamo dinanzi a noi. Ricordate le parole dell'essere che più di tutti raggiunse l'illuminazione: « Interrogato dai farisei: «Quando verrà il regno di Dio?», rispose: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: Eccolo qui, o: eccolo là. Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!». » Non sono un troll, non voglio convincere nessuno a tutti i costi, perché tutti siamo liberi, ma sto parlando della mia esperienza personale, e in realtà anche di altri, perché è questo ciò che è giusto da fare. La realtà è una magnifica rappresentazione artistica. C'è una ragione, che permea l'universo. E questa intelligenza cosmica, la potete percepire, e sarà l'esperienza più bella della vostra vita. Se non fate queste tre semplici cose, rimarrete nel regno della superficialità, della felicità debole e falsa e del senso di distacco verso le altre persone. Fate queste tre cose e fatele sempre, e sarete nel regno della possibilità. Potrete diventare ciò che vorrete, e fare ciò che vorrete, nel rispetto di se stessi e degli altri. È una questione di ordine. Finché avrete un ego troppo intenso, il vostro cervello non opererà correttamente. Forse potrete averne l'illusione, ma forse anche no. Se fate queste tre semplici cose, davvero, farete un favore a voi stessi. Perché tutto ciò che vi accade, dipende da voi. Dipende dalla vostra mente. Più ordinatamente utilizzerete la vostra energia, e più gioia e felicità otterrete dalla vostra vita. E per aumentare l'ordine della vostra energia, è necessario ridurre l'ego. E non pensate al domani, pensate solo al qui ed ora, e con l'ego minore possibile, aiutando gli altri, stando bene con gli altri. Rispettando voi stessi, applicando quelle tre nuove abitudini insieme. Avrete e sarete tutto ciò che vorrete. Probabilmente parlare/scrivere in questo modo non è il modo mogliore per venire presi sul serio nel ventunesimo secolo. Ma questo è il modo di parlare/scrivere che mi viene naturalmente quando parlo di quello che concerne quanto io ho sperimentato effettivamente. Vi do questi consigli, che a mia volta sono stati dati a me solo girando per quella straordinaria piattaforma che è YouTube, che mi ha dato la possibilità di vedere questo video. E questo video mi ha salvato la vita.
  3. Svilupperò la telecinesi e vi manderò un video. Comunque vi ricordo: - Preservazione del seme - Dieta fruttariana - Meditazione Questo è il modo migliore per avere i biofotoni. I biofotoni sono fotoni che provengono dai sistemi biologici e che gli esseri umani possono usare per fare cose straordinarie, fra cui la telecinesi. https://en.m.wikipedia.org/wiki/Biophoton Se faceste tutte e tre queste cose insieme, vedreste gli effetti veramente in poco tempo, davvero. Non sono sciocchezze, è così.
  4. Nella vita abbiamo la possibilità di decidere se vivere da animali o da esseri umani. Abbiamo la possibilità di decidere se essere schiavi del nostro corpo e delle sue "esigenze" oppure transmutare verso un vero essere leggendario. È tutta una questione di eliminare i vizi. L'egoismo è l'origine di tutti i mali, e dall'egoismo deriva il vizio, cioè qualcosa che fai per precurare piacere al tuo corpo o al tuo ego. Ma appunto, sei schiavo del tuo corpo. Sei costretto a masturbarti, non sei veramente libero di farlo. Sei costretto a mangiare schifezze, non hai veramente la libertà di farlo. E se nemmeno ti rendi conto che sei costretto, sei tale e quale ad un animale. Più esigenze hai, e più sei vicino al livello di coscienza di un animale, e non te ne puoi rendere conto finché non elimini i tuoi vizi più insistenti. Volete essere veramente padroni dei vostri desideri? Volete continuare a vivere in una condizione di schiavitù ed egoismo, o volete essere veramente liberi? Volete continuare ad essere uomini delle caverne o trasformarvi in un essere leggendario? Il senso di colpa che probabilmente avete qualche volta provato nella vita dopo una sega o dopo un'abbuffata non è lì a caso. Se vivessi nella natura, dopo quel senso di colpa non lo rifaresti. Ma se stai nella civiltà, in particolare quella occidentale, i continui riferimenti al sesso e al cibo spazzatura ti manterranno in uno stato di schiavitù, di costrizione. E magari ora che siete giovani state bene e non ve ne frega niente, ma se continuate così arriverete alla mezza età in uno stato subumano. La civiltà occidentale è il regno dei vizi. Gesù, Gautama Buddha, Osho, Gandhi avevano capito tutto. Anche Albert Einstein, e molte altre personalità. Sapete qual è un'altra equazione molto importante oltre a E=mc^2? È ego=1/knoledge. Questo vuol dire che la conoscienza è inversamente proporzionale all'ego. Eliminate l'ego nella vostra vita, produce solo sofferenza e vizio. L'ego è ciò che ti fa compiacere/imbarazzare quando ti fanno un complimento o ti fa arrabbiare/offendere quando vieni insultato. L'ego è il più intenso dei vizi, più della masturbazione, più del cibo spazzatura, più di qualsiasi altra cosa. È ciò che ci dà l'illusione di essere in Io separato dal resto dell'universo. Una frase, sempre di Albert Einstein, è questa: la realtà è una semplice illusione, sebbene molto persistente. Meno vizi hai, più ti accorgi di questa cosa. Lo dico per esperienza, è così. Meno dipendenze hai, e più ti accorgi quanto gli altri siano schiavi, e abbiano solo l'illusione di stare facendo quello che vogliono perché sono liberi di farlo e non costretti, ma come la mettiamo se ti impedisco di fare qualcosa di importante e tu ti metti a frignare? Vuol dire che ti senti costretto a farlo. C'è una spiegazione scientifica a tutto ciò. Dopamina e leggi fisiche. Ma la coscienza è al di sopra delle leggi fisiche, ed è ciò che ti permette di capire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Questo senso del giusto e del sbagliato viene annebbiato con l'aumentare dei vizi e dell'egoismo. L'astenersi dal masturbarsi quindi non serve a nulla se non si approfitta dell'autodisciplina che ne deriva per eliminare anche tutti gli altri vizi. I vizi del corpo sono il rimanente delle esigenze che avevano i nostri antenati quando ancora erano animali. Noi non siamo più animali, quindi perché voler ritornare animali? Perché non elevarsi ad un stato di coscienza superiore? Siamo tutti figli di Dio. La divinità è onnipresente. Dio è la natura, l'universo, l'energia. Ma Gesù è Il figlio di Dio, perché è colui che più di tutti è riuscito ad elevarsi ad uno stato di coscienza divino, mentre noi siamo ancora qui ad autoschiavizzarci. Io prima di cominciare questo viaggio ero ateo, ed ero anche carico di vizi, insomma ero ciò che i filosofi definiscono un dormiente. Gesù, Buddha, Osho si riferiscono tutti alla stessa cosa. Gesù e Gautama Buddha erano molto simili nella loro mentalità e nei loro modi. Entrambi erano casti, entrambi erano altruisti, entrambi erano calmi e sicuri di sé più di chiunque altro. L'assenza totale di vizi produce questo effetto. La civiltà occidentale è il regno dei vizi e me ne ne accorgo ogni giorni di più. Non avremmo tutta questa infelicità, queste avversioni verso la gente diversa da noi, con idee diverse dalle nostre, questa chiusura mentale è dovuta al fatto che finché siamo all'interno dell'illusione creata dall'insieme delle usanze, dei vizi, finché abbiamo sensi di costrizione, siamo chiusi mentalmente, non possiamo sfruttare al 100% la nostra energia. Ascoltate il vostro buon senso, eliminate l'egoismo, la rabbia, l'avversione, il vizio. Solo così sarete veramente felici. Pace
  5. La dieta vegana serve per far aumentare i livelli di testosterone, perché gli zuccheri raffinati li fanno scendere. https://www.dionidream.com/aumentare-testosterone-naturalmente/
  6. Ho sbagliato ad associare tutti gli effetti di cui parlavo solo al nofap, avevo anche fatto non di proposito altre cose che mi avevano permesso di avere subito i benefici. Ora infatti mi sento molto peggio che nei primissimi giorni, perché non sto facendo le altre cose. Quindi ecco spiegata l'assurdità di certi miei post, avevo associato tutto unicamente al fatto di non segarmi (che comunque rimane la cosa più importante).
  7. Ma stare senza riferimenti sessuali non vuol dire che puoi solo stare chiuso in camera a non fare un c***o, cioè dai, un po' di inventiva. E poi non ho detto che per essere interiormente felice devi stare solo, stai da solo per qualche giorno col metodo che ho scritto e poi torna tutto come prima, ma in una versione migliore. Comunque c'è sempre il nofap classico, cioè ti preoccupi solo di non masturbarti e puoi uscire e stare con chi ti pare fin da subito, solo che gli effetti arrivano dopo molto più tempo. Però è più difficile a mio parere perché se arrivi a un mese e ancora non hai riscontrato benefici sarà difficile resistere alla tentazione.
  8. Guarda che non ti sto mica obbligando a farlo, quindi questa avversione che hai verso di me è insensata e la cura per questa rabbia te l'ho servita io su un piatto d'argento. Esatto, uno dei benefici è la calma. Comunque, una volta acquisiti i benefici si può ritornare alla vita di prima, se lo si vuole, perché i riferimenti sessuali non ti faranno arrapare come prima. Errore mio per non averlo chiarito, ora edito. Comunque se lo fate bene difficilmente vorrete tornare alla vita com'era tale e quale a prima (con la differenza che non ti seghi ovviamente). Qualche cosa cambierà sicuramente.
  9. I benefici del nofap in genere la gente li nota dopo almeno un mese, ma se fatto bene ci vogliono pochi giorni. Il nofap non è solo non masturbarsi, il nofap è annullamento della sfera sessuale. Quindi non bisogna né segarsi, né vedere porno, né scopare, né visualizzare riferimenti sessuali di alcun genere che siano su internet, in tv o dal vivo (contano anche le ragazze per strada, che d'estate vanno in giro più nude che vestite) e cercare di non avere alcun pensiero sessuale occupandosi con qualsiasi attività. Insieme con ciò, dormire poco. Non più di 4 ore. Meglio se di pomeriggio. Questo servirà alla mente per raggiungere uno stato di meditazione completa e di conseguenza l'assenza di pensieri sessuali. Non vi sentirete stanchi perché l'aumento dei livelli di testosterone nel sangue dovuta all'astinenza e la meditazione andranno prima a mantenere e poi ad aumentare la vostra energia. Infine, dovete mangiare sano. Solo roba sana, 0 cibo spazzatura, pizza, roba ricercata, cioccolata, biscotti, Duplo, Pringles etc. Il meglio sarebbe frutta, verdura e legumi e da bere solo acqua. Se eseguite alla lettera quanto scritto, entro 72 ore noterete i benefici. Quindi, ricapitolando: - 0 riferimenti sessuali - dormire circa 3 ore al giorno di pomeriggio - dieta vegana E non limitatevi nella quantità di cibo, mangiate quanto volete così da avere subito molta energia, tanto non potete farvi del male mangiando insalata su insalata. Edit: una volta acquisiti i benefici si può ritornare alla vita normale poiché i riferimenti sessuali non faranno più arrapare come prima.
  10. Cioè segarsi. Si dice quelli, non quegli.
  11. Dipende anche da quanto stavi messo male prima del nofap. Io avevo problemi di memoria, insicurezza, stanchezza senza fare nulla. Più mi fappavo e più si facevano sentire le altre dipendenze che avevo, ne avevo una marea e stavo una m***a, e di conseguenza avevo gli occhi di un drogato. Il nofap è ciò che mi sta facendo acquisire autodisciplina. Quindi miglior disciplina->migliore salute->migliore aspetto->migliori occhi Diciamo che più che cambiati, i miei occhi sono tornati alla forma standard. Per quanto mi riguarda solo il nofap riduce lo stress, perché fa aumentare i livelli di testosterone e si acquisisce sicurezza. Secondo degli studi si raggiunge il picco massimo di testosterone fra i 5 e i 7 giorni di nofap, poi torna ai livelli normali, che comunque sono superiori rispetto a quando ti masturbi tutti i giorni. Meno mangi, bevi, dormi o respiri e più ti rendi conto che hai bisogno di mangiare, bere, dormire, respirare. Ma meno ti seghi e più ti rendi conto di quanto non hai bisogno di segarti. La voglia inizialmente aumenta sia di frequenza che di intensità, ma poi diminuisce, sia in frequenza che in intensità. Comunque in questi ultimi giorni ho degli sbalzi, ci sono ore in cui sto molto bene e ore in cui mi sento uno straccio. Una cosa interessante è il fatto che si può dormire pochissimo e sentirsi ben riposati. Si può anche stare due giorni senza dormire. Nei giorni iniziali in cui dormivo circa tre ore al giorno mi sentivo molto più cosciente ed energico di ora, forse perché mi permetteva di meditare molto insieme al fatto che producevo molto testosterone. Cercherò di tornare a come stavo i primi giorni.
  12. Questa è almeno la terza volta che lo dico: se può farne a meno, non è una dipendenza. La forma.
  13. Può essere che la velocità con cui mi sono comparsi alcuni effetti sia dovuto in parte ad un effetto placebo, ma certi effetti non me li aspettavo, quindi quelli sicuramente non sono placebo. Per esempio, l'aumento delle dimensioni e il cambio del taglio degli occhi. Qualche giorno fa mi sono svegliato, mi sono visto allo specchio e sembravo un'altra persona, non ho mai avuto degli occhi del genere. Avevo l'aria tipo "ti spacco il culo se mi tocchi". Veramente.
  14. C'è veramente poco da discutere, è la dipendenza a fare male. Bisogna solo riconoscerle ed eliminarle. Davvero, non c'è nient'altro da dire.
  15. E' l'eiaculazione che riduce il cancro alla prostata. Una cosa è eiaculare masturbandoti ogni giorno, magari con il porno, un'altra cosa è eiaculare facendo sesso una volta a settimana. La prima cosa fa male, la seconda no. Mangiare patatine fritte con ketchup e maionnaise ogni giorno fa male, mangiare patate non lavorate, sempre nelle giuste quantità, non fa male.
  16. L'esperienza, esatto. Basta provare. Comunque se per fisiologico intendi mettere sullo stesso piano masturbazione con alimentazione, sonno, respirazione, a mio avviso non è la stessa cosa per il semplice motivo che se non respiri muori, se non dormi muori, se non mangi muori, se non ti masturbi non muori. Comunque il problema peggiore è il porno. Masturbarsi una volta a settimana senza porno, non è come masturbarsi una volta al giorno con il porno.
  17. Che intendi precisamente per fisiologico?
  18. Il punto è rendersi conto che si tratta di una dipendenza. Prova a stare senza internet per una settimana, probabilmente scoprirai che ne eri dipendente. E ovviamente il discorso vale anche per la masturbazione. Non toccartelo per quindici giorni e scoprirai che eri dipendente. Il nofap riduce lo stress, quindi le due cose sono collegate.
  19. Ovviamente respirare, mangiare, dormire e bere non si contano come dipendenze. Quelle cose che se non fai muori sono naturali fabbisogni del corpo. Poi certo, anche qui bisogna dosarsi, per esempio mangiare troppo fa male. Ma la voglia di mangiare troppo dipende anche da cosa mangi. Sa mandi giù lasagne, pasta alla bolognese, polpette, ciambelle, torte, snacks, ti viene voglia di mangiare troppo perché è tutta roba "artificiale", che non trovi così subito pronta in natura, perché è un insieme di tante cose che si trovano in natura messe insieme in un certo modo per far salire l'acquolina in bocca. Se invece ti fai una dieta vegetariana, o vegana, o anche fruttariana se fatta bene, non ti viene voglia di mangiare troppo. Tutto troppo fa male, ma se si tratta di cose naturali ti viene naturalmente voglia di smettere. Per esempio la frutta, dopo un po' che ne mangi ti passa la voglia, oppure i legumi, te ne mangi il giusto per il tuo corpo e poi non ne vuoi più. Le patatine fritte, gli hamburger, la frittata, i biscotti, le crostate, la Nutella, il Kinder Bueno etc. invece, per farti passare la voglia, devi andare ben oltre la soglia della quantità che serve al tuo corpo, parlando di fabbisogno energetico (comunque la quantità di cibo spazzatura andrebbe ridotta a zero, tutto il fabbisogno energetico di cui abbiamo bisogno lo si può ricavare da una dieta vegana).
  20. La questione è molto semplice: se ne sei dipendente ti fa male, altrimenti no. Non starò qui a dare una spiegazione scientifica, ma mi pare anche una cosa ovvia. Qualsiasi cosa che se ti venisse impedita di fare, ti provocherebbe dispiacere, è una dipendenza. Maggiore è il dispiacere, più grave è la dipendenza. Più dipendenze hai, e più sono gravi, e più stai nella m***a.
  21. Comunque, anche se in pochi mi prenderanno sul serio, vi dico che da quello che ho imparato per raggiungere livelli elevatissimi di coscienza, non bisogna né masturbarsi, né avere pensieri sessuali per un periodo di tempo che varia da persona a persona, possono essere pochi giorni oppure mesi, e infine eliminare anche tutte le altre dipendenze, che possono andare dai videogiochi, al gratta e vinci, a mangiare cibo spazzatura, a scrocchiarsi.
  22. Preferirei che questo topic mantenga un tono di serietà. Scri te non ne hai bisogno per la pelle sicuramente, ti ho visto in una foto e sembri di gomma c***o. Scherzi a parte, torniamo seri.
  23. C'è questo dottore che sembra saperla lunga sul nofap. Parla anche di un miglioramento della pelle, che tra l'altro sto notando anche io. E non ho i brufoli, prima del nofap avevo una pelle giallognola che non traspariva tanta salute, mentre ora è più rosea e un po' più scura perché ho preso il Sole. Un altro effetto molto interessante che ho notato è il cambiamaento del taglio degli occhi. Prima del nofap, quando stavo male anche per altri motivi, non solo per l'eccessiva masturbazione, sembravo un drogato. Avevo le palpebre superiori arrossate e gonfie, gli occhi un po' chiusi all'ingiù e spesso anche un occhio più chiuso dell'altro. Ora è passato tutto, ho gli occhi all'insù, ben aperti, solo quando sono un po' stanco mi si chiudono un po' troppo rispetto alla normalità e si notano le palpebre che non sono ancora completamente guarite ma sono comunque molto meglio di prima.
  24. Il punto è questo: la libertà è l'assenza di dipendenze. Il nofap è l'eliminazione della più grossa delle dipendenze, a meno che uno non abbia dipendenze ancora maggiori tipo la droga. Una volta eliminata la dipendenza maggiore, sarà molto facile eliminare anche quelle minori. A poco a poco ci si accorge che abbiamo sempre vissuto in una serie di dipendenze. E a mano a mano che le si eliminano, una ad una, abbiamo la coscienza sempre più libera. Ecco, però se queste dipendenze le hanno tutti, tu non le chiami più dipendenze, non te ne accorgi che sono dipendenze. Se tutti si guardano i porno, se tutti si fanno le seghe, pensi che sia normale. Ma quando ti accorgi che hai bisogno di roba sempre più spinta per fartelo alzare, quando ti accorgi che ti stai assuefando, è qui che la natura, poi, ti fa smettere. Disfunzione erettile. Se cerchi piacere da qualcosa di naturale ancora e ancora e ancora sempre dalla stessa cosa, dopo un po' la natura ti fa smettere. Ma se interferisce qualcosa di non naturale, e cioè i continui riferimenti al sesso che ci sono ogni giorno, dovunque poni lo sguardo, allora ecco che la natura viene rallentata dal farti smettere. Se ci fossero ogni giorno riferimenti alla cannabis, se fosse legale, se tutti facessero uso di questa pianta, lo riterremmo normale come la masturbazione. Riterremmo che faccia bene, ma che, come la masturbazione, se te ne fai dieci al giorno ci si sente distrutti e quindi è meglio limitarsi. Ma ad oggi conosciamo bene gli effetti distruttivi della cannabis. Ecco, la masturbazione eccessiva, secondo degli studi scientifici, provoca gli stessi effetti della morfina. Quello che cambia è la quantità di dopamina rilasciata dal cervello. Per farvi rendere conto di quanto la masturbazione sia così simile alla droga, pensate all'assuefazione. Non so voi, ma a me da piccolo veniva duro con le scene di baci. Poi crescendo, scoprendo internet, usando youtube andavo a cercarmi materiale per masturbarmi, ma ben più spinto di un semplice bacio, per esempio, donne che si spogliano. E il tempo passava, passano gli anni, con gli amici si scopre il sesso, si parla di queste cose. E alla fine si arriva inevitabilmente nel mondo del porno. Domanda: a quanti di voi è piaciuto il primo video porno che avete visto, se ve lo ricordate? Personalmente all'inizio c'era soprattutto la curiosità, è quella che mi ha fatto spingere oltre, ma le prime volte sudavo, mi agitavo, non era piacere puro, insomma. Poi passa un po' di tempo, ci si abitua, ma arrivano i primi sensi di colpa. Veramente non avete mai sperimentato, da più giovani, questo senso di colpa? Questa volontà di smettere, perché alla fin fine vi fa perdere un fottio di tempo, oltre che di energie. Il punto è questo. Se una dipendenza aumenta lentamente, di giorno in giorno, per anni, non te ne accorgi della stupidaggine che stai facendo. Cito il sito efficacemente.com: "Il fenomeno della rana bollita risale ad una ricerca condotta dal John Hopkins University nel lontano 1882. Durante un esperimento, alcuni ricercatori americani notarono che lanciando una rana in una pentola di acqua bollente, questa inevitabilmente saltava fuori per trarsi in salvo. Al contrario, mettendo la rana in una pentola di acqua fredda e riscaldando la pentola lentamente ma in modo costante, la rana finiva inevitabilmente bollita." Se ricordo bene, in un topic che riguardava la scoperta del porno qualche tempo fa @N!ck disse che ne pescò uno per sbaglio pensando di aver scaricato qualcos'altro, e quando aprì il file urlò e scappò a gambe levate. Nick, correggimi se sbaglio. Quella era la rana lanciata in una pentola bollente che saltò subito fuori. Scommetto che anche a voi tutti, se ricordate bene, non è piaciuto molto il primo porno che avete visto. Questo è un discorso che si può applicare anche ad altri vizi. Il fumo, per esempio. A chi mai è piaciuto il primo tiro? A nessuno, suppongo. Quando arrivano le malattie per quanto riguarda il fumo, o la disfunzione erettile per quanto riguarda la masturbazione, la rana è bollita. Quindi io consiglierei una cosa: provate a stare dieci giorni senza porno, senza masturbazione, senza orgasmo. Se completate i dieci giorni senza sentire quella intrattenibile voglia di sborrare, allora non siete dipendenti, potete continuare a segarvi. Ma se vi viene quella voglia, raddoppiate il tempo senza PMO (porno-masturbazione-orgasmo). E continuate così. Ne otterrete solo dei benefici, immensi benefici. E questo andrebbe fatto per qualsiasi cosa di cui non si riesce a fare a meno, perché ripeto, non è la masturbazione in sé a fare male, ma il fatto di avere una dipendenza.